Utente
Buon pomeriggio egregi Dottori, mi chiamo Jacopo, ho 28 anni e da circa agosto che ho iniziato a soffrire di una sensazione perenne di sbandamento come se fossi in barca o come se qualcuno mi tirasse giù.

Premetto di essere un soggetto ansioso come mio padre e ultimamente ho attraversato forti periodi di stress a lavoro e in famiglia e che l’estate diciamo che l’ansia cresce a dismisura col caldo.

Successivamente sono comparsi attacchi di panico mentre ero in auto e sono peggiorati tutti i sintomi, ho anche visto tipo appannato da occhio destro per circa 2 mesi e fortunatamente il sintomo è scomparso da solo.
Ho fatto risonanza magnetica cervicale e non c’è nessuna anomalia, pressione e battiti cardiaci ok, visita otorino in primis con test audio e varie manovre, esame timpani ecc... tutto ok, non ha rilevato nessun problema se non setto nasale leggermente deviato a dx, sua diagnosi è stata forti contratture cervicali.

Ho fatto un ciclo di 10 sedute di fisioterapia con scarsi risultati in quanto sono scomparsi solo dolori a collo e spalle ma lo sbandamento è rimasto, inoltre ho anche effettuato visita posturologo che mi ha trovato il bacino leggermente diseallineato e il coccige uncinato e dopo diverse manovre mi ha rimesso in asse, ma gli sbandamenti sono rimasti.
Mi sono recato successivamente da psichiatra dove mi ha diagnosticato un disturbo d’ansia e mi ha detto di prendere xanax solo al bisogno n.
20 gocce, io da quando ho iniziato a prenderlo quotidianamente dopo averlo chiesto ho notato che i sintomi sono diminuiti leggermente e non sono più forti gli sbandamenti come prima, premetto che però come esco da casa o mi metto alla guida i sintomi aumentano a dismisura per paura di cadere o svenire, ma fortunatamente non sono mai caduto ne svenuto.

Inoltre ho anche fatto due visite oculistiche ed è tutto ok, solo un po’ di astigmatismo, visita dentista e gnatologica che mi hanno consigliato di levare tutti e 4 i denti del giudizio più omettere byte.

Sono tornato da psichiatra questa mattina e sono rimasto molto deluso in quanto mi ha detto anche di controllare glicemia e domani effettuerò esami del sangue ed inoltre ho anche prenotato una visita neurologica in quanto in passato sentivo la sensazione di una gamba più corta rispetto all’altra e l’occhio appannato e vari tremori al piede, tutti questi sintomi fortunatamente scomparsi.

Non riesco più a capire se l’ansia sia causa o conseguenza di questi sbandamenti.

Solo la xanax mi allieva un po’, prendo 13 gocce al mattino e 5 la sera.

Ho letto su altri consulti che molti ragazzi sono guariti dagli sbandamenti grazie a ssri, ma al momento lo psichiatra non vuole darmeli e vuole escludere cause glicemiche, premetto che non ho mai avuto altri disturbi, vorrei solo uscire da questo incubo perché ci soffro da circa 6 mesi.

Grazie in anticipo a chi vorrà consigliarmi qualcosa.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
È inutile attendere ancora e continuare a fare esami sulla base di questa sintomatologia che non trova riscontro per nessuna patologia quindi è il caso di sentire il parere di un altro psichiatra.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72