Potreste aiutarmi?

Salve a tutti, ho mio fratello che da diversi mesi si è isolato da tutti e parlava molto meno rispetto al normale.
In precedenza è capitato qualche volta che si sentiva osservato da qualche telecamera o che il suo professore lo spiava.
Comunque continuava la sua vita regolarmente frequentando le lezioni e andando a lavorare e siccome lui è sempre stato molto riservato la cosa non ci ha allarmato.
Due settimane fa circa ha iniziato ad avere comportamenti molto strani, aveva avversità verso nostro padre, sentiva voci che gli parlavano e dicevano come doveva comportarsi, aveva e ha tuttora (ma lui dice anche da prima) difficoltà a concentrarsi nello studio e di fatto non ci riesce.
Una sera eravamo tutti tranquilli e lui è scappato dalla finestra, è tornato dopo mezz'ora senza dirci nulla.
Da quattro/cinque giorni è entrato in una fase acuta: un giorno fermandosi in autogrill con mio padre è scappato, andando in senso opposto in autostrada, è tornato dopo mezz'ora in macchina rimanendo in silenzio; l'altro giorno diceva che si sentiva osservato e ha rotto in casa tutte le luci piccole a muro credendo che fossero telecamere.
E' scappato dalla finestra facendosi anche un pò male sul braccio e andava per le case delle persone a citofonare entrando anche in macchina di un signore.
E' tornato a casa molto euforico dicendo che doveva fare degli esorcismi, che Gesù gli parlava e che doveva cacciare i demoni.
Lo psichiatra ci ha consigliato una cura con serenase dando 20 gocce la mattina e 20 gocce la sera.
Da quando prende queste gocce prova molta sonnolenza e si sente indebolito.
Lo psichiatra ieri ha detto di provare a vedere come reagiva evitando di dare le gocce questa mattina, ma di dare questa sera 30 gocce al posto di 20.
Purtroppo però questa mattina è iniziata la mattinata tranquilla e mia madre ha acceso queste luci che si trovano in corridoio, lui era li e dopo 5 minuti ha iniziato a dire di togliere le telecamere, di coprire le finestre, di chiamare il 113; dopo un po è diventato ingestibile e ha iniziato a rompere il portone di casa, dopodichè mio padre per tranquillizzarlo l ha portato dai carabinieri.
Al ritorno a casa era ancora un pò agitato e dopo un po ha mangiato e si è addormentato (dopo serenase).
E' da quando è iniziata la fase acuta che dialoga molto solo con i gesti.
Secondo il vostro parere è il caso di continuare con serenase e portarlo dallo psichiatra o è il caso di ricoverarlo?
Noi siamo disperati e tante volte non sappiamo come gestire la situazione.
Grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 829 50
Non si capisce quale sia il senso di interrompere una terapia dopo poco per rivedere l’insorgere dei sintomi.


La terapia va valutata seriamente per una continuità



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
dottore ma lei ci consiglia un ricovero? in linea generale ha sempre dei comportamenti un pò strani, quando si sveglia(perchè spesso dorme dopo assunzione di serenase).
O è il caso di continuare terapia e portarlo al più presto dallo psichiatra?
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 829 50
Deve farlo visitare nuovamente da uno psichiatra che mantenga la terapia per tempi adeguati senza variazioni inopportune

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio