Stranezza e senso di irrealtà

Salve, sono un ragazzo di 23 anni.

All’età di 16 anni ho avuto un attacco di panico a seguito di 3 tiri di erba.

In un primo periodo avvertivo dei sensi di sbandamento e mi sembrava tutto strano poi piano piano senza accorgermene son stato meglio, anche se ho sempre avuto dei pensieri ossessivi in testa e sbalzi d’umore.

A 21 anni ho ripreso a fare qualche tiro di erba e a gennaio dopo aver fatto un paio di tiri ho avuto un altro attacco di panico (pensieri ossessivi che mi passavano ripetitivi e veloci nella testa e tanta paura.

Nei 20 giorni successivi son stato bene fino a quando non ho avuto un altro attacco di panico e da lì è cambiata la mia vita.

Ho continui pensieri quando esco di casa che mi possa venire un altro attacco di panico e non riuscire a tornare a casa, mi sembra sempre tutto irreale e strano e i ricordi mi sembrano lontani e non so se una cosa è successa un mese fa o due mesi fa.
A volte mi vengono dei pensieri e mi chiedo se tutto questo è reale.

Ho continui pensieri che son diverso da prima, mi vengono continuamente pensieri del mio passato ed è come se non riuscissi a non pensare perché potrei dimenticarmi di tutto.

Sono fissato che tutti mi vedono in modo strano, che sono pazzo e penso continuamente a cosa pensavo e come ero prima per vedere se sono ancora cosi.

Ora ho già fatto due sedute con lo psicologo e l’ansia sembra diminuita però mi rimane questo senso di distacco e irrealtà.

Ho tanta paura di non riuscire a essere come prima.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
Un tipo frequente di disturbo sviluppato a seguito del fumo di cannabis, probabilmente legato alle sensazioni provate dopo, che diventano oggetto di un'ossessione ipocondriaca (controllo delle proprie funzioni mentali, corporee, specialmente funzioni di tipo neurologico, come le percezioni).
Non ha mai fatto curare a livello medico questo disturbo ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve,grazie della risposta.
Non ho mai fatto curare questo a livello medico. Sto andando dalla psicoterapeuta. Cosa mi consiglia?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
Di fare una visita psichiatrica, specie se nessuna diagnosi formale è stata fatta.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Va bene,è una cosa che si può risolvere?Perchè non sto più vivendo,penso solo a questo
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
non c'è motivo di essere pessimisti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve,mi sono recato dallo psichiatra che mi ha diagnosticato disturbo ossessivo compulsivo e mi ha prescritto 10 mg anafrail e 1/2 risperidone. Mi sento sempre che la mia vita è diversa da quella che avevo prima di quell’attacco di panico,penso continuamente a com’ero prima per confrontarlo a come sono ora e mi sento che c’è qualcosa che non va ma non so cosa. Anche quando esco di casa è come se fosse diverso ma non so cosa. Non so nemmeno se quello che sto vivendo è reale e i ricordi che ho son successi.
Cosa ne pensa?
[#7]
dopo
Utente
Utente
Tutto il giorno come se mi sentissi in una realtà in cui non sono gli altri
[#8]
dopo
Utente
Utente
Mi tornano continuamente in mente scene del passato,ho dei pensieri assurdi a cui credo fortemente e ogni cosa che voglio fare o dire mi sembra sbagliata.
[#9]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
E soprattutto ha la coazione a ripetere i suoi sintomi, che è quel che sta facendo qui. Non sono domande, sono ripetizioni di ciò ce sa già, come se bussasse per avere risposta. Ovviamente con la scusa si spera che smetta di bussare e così il problema si esaurisce.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini