x

x

Disturbo psicosomatico?

Gentili dottori, qualche mese fa ho attraversato un momento abbastanza traumatico per me...
da allora ho iniziato ad avere vari disturbi: neurologici (parestesie, dolori alle gambe e fascicolazioni sparse) ho effettuato visita neurologica e RM encefalo negative.
Per il neurologo si tratta di disturbi di tipo somatoforme.
In seguito ho iniziato ad avere una lombalgia e da circa un mese e mezzo problemi gastrointestinali con aria, lievi fitte al colon, borborigmi e fastidio al fianco sinistro.
Ho consultato due gastroenterologi e per entrambi non ho nulla di organico... l’ultimo gastroenterologo che mi ha visitata, mi ha riscontrato una peristalsi un po’ vivace ma anche per lui il disturbo è di tipo funzionale e non ha ritenuto opportuno ulteriori approfondimenti.
Mi ha prescritto una terapia con Duspatal e vagostabil da prendere la sera.
In questi mesi ho effettuato vari esami (emocromo, TSH, glicemia, urine, feci, feci occulte) e al momento tutto negativo... circa 2 mesetti fa ho effettuato anche un’eco addome completo ed è risultato tutto nella norma...
Intanto io continuo a stare male... il neurologo mi ha prescritto (data la mia paura nell’assumere i farmaci) degli integratori per l’ansia, che sto assumendo da circa due settimane e ancora non vedo miglioramenti.

Al bisogno prendo qualche goccina di tranquirit.

Intanto io continuo a star male, con il terrore che i miei sintomi siano legati ad un male...
non riesco più a vivere, piango più volte al giorno, mi sento disperata e non riesco più a svolgere le normali attività quotidiane con tranquillità.
Ho sempre una stretta alla gola (come se qualcuno mi mettesse le mani intorno alla gola).
Per il mal di schiena mi sono recata da un fisiatra.
Ho una rotoscoliosi lombare da tanto tempo e non mi ha mai dato problemi... adesso invece soffro di mal di schiena... il fisiatra mi ha prescritto un ciclo di fisioterapia, ma mi ha detto che il mio malessere è più legato all’ansia e al mio stato emotivo che alla scoliosi in se.
Insomma tutti dicono sempre le stesse cose, ma dentro di me ho una costante paura che tutti questi sintomi siano legati tra loro e che dipenda da qualcosa di brutto o alla schiena o all’addome.
Vivo ormai come se stessi per morire, ho perso circa 4 kg in 2-3 mesi... e mi sento come se fossi prosciugata, testa confusa e disorientata...
possibile che tutti i miei disturbi siano così sottovalutati e che tutti diano la colpa all’ansia?

Non riesco più a vivere... vivo con il perenne terrore di stare per morire... di avere qualcosa di incurabile e non so più dove sbattere la testa...
scusate lo sfogo... spero che qualcuno possa rispondermi... possibile che tutti i miei disturbi siano legati all’ansia?
Soffro di ansia e ipocondria da diversi anni... ma non sono mai stata così male anche fisicamente... grazie in anticipo
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.6k 897 60
Le somatizzazioni appartengono all’andamento dei disturbi d’ansia che se non curati possono peggiorare.


È utile trattare l’ansia in modo specifico.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la sua risposta, ma come faccio a uscirne? Il mal di pancia mi tormenta, mi sveglio già con dolori, come faccio ad essere certa che si tratta di somatizzazione? E se cercassi cure psicologiche e poi invece si trattasse davvero di qualcosa di brutto? Sono disperata