Utente 165XXX
Ho 19 anni e sono, ironia della sorte, studentessa di Psicologia. Sono una ragazza un pò timida, riservata, al punto che mi sono resa conto che queste caratteristiche mi limitano letteralmente la vita sociale: soffro di insicurezza e di bassissima autostima, nonostante non abbia niente di meno degli altri.Inizialmente credevo che questa insicurezza fosse legata con l'età e che crescendo sarebbe andata via, ma il problema è che questa non va via ma sta aumentando. Non riesco a esporre la mia opinione, non sono in grado di difendere le mie idee di fronte ad idee diverse o critiche, non riesco a fare amicizia facilmente ed integrarmi, e spesso nonostante gli sforzi non ci sono riuscita, rimango in silenzio e in disparte parlando in monosillabi, e questo ha provocato in me altre insicurezze e complessi di inferiorità, sentendomi "stupida".
Guardando gli altri mi sento sempre "meno" di loro, sia da un punto di vista estetico che comportamentale/culturale, ho preso da un anno la patente, so guidare ma ho paura di sbagliare e non guido più, ho paura di non farcela in ambito scolastico, ho paura di prendere decisioni che mi facciano stare meglio e nel dubbio non prendo decisioni e rimango passiva ad aspettare che qualcuno le prenda per me. Non mi metto mai in competizione per paura di fare brutte figure, e spesso sono insicura anche dell'aspetto puramente estetico, decidendo di rimanere a casa un sabato sera perchè mi sento "inadeguata" anche su quell'aspetto nonostante obiettivamente non lo sia. Ho paura di parlare con una persona adulta, di chiamare al telefono o rispondere al citofono, di immettermi in un discorso già iniziato o di richiamare l'attenzione di qualcuno anche solo chiamandolo a voce: cerco di passare il meno osservata possibile, di parlare poco, di stare poco al centro dell'attenzione, vestirmi in modo sobrio, fare "poco rumore", anche se io guardo quasi con ammirazione le persone che si comportano nel modo opposto. Il senso di inadeguatezza e di insicurezza mi accompagna da ormai troppi anni e sta diventando un limite insostenibile perchè ho bisogno di sentirmi bene con me stessa e volermi bene, e questo non lo faccio da troppo tempo. Mi sento sola molto spesso, nonostante abbia amici che mi vogliono bene e genitori sempre presenti, e ho purtroppo un altro difetto: non parlo mai con nessuno dei problemi che ho tenendoli per me. Voglio prendere una decisione per me stessa, con rigore, senza sensi di colpa e ripensamenti, ma è utopia.
Questo consulto è più uno sfogo che una domanda, anzi in realtà la domanda c'è: ho deciso di rivolgermi ad uno psicologo, ma ecco un'altra insicurezza: il mio problema è DEGNO e così importante da far perdere tempo a uno psicologo? Ho sempre rimandato, non voglio andare perchè ho paura che lo ritengano "stupido" e meno importante di problemi molto più gravi. Il problema è che nonostante possa essere stupido, io sto male da tanti anni e non riesco a farcela da sola. Vorrei vivere e stare bene.

[#1]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
ASTI (AT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
<<io sto male da tanti anni e non riesco a farcela da sola. Vorrei vivere e stare bene.>>

Queste motivazioni sono invece sicuramente "importanti".
Non si lasci sfuggire la decisione presa ed affronti una volta per tutte i suoi disagi.
In bocca al lupo anche per i suoi studi.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
https://www.medicitalia.it/paola.scalc

[#2]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
"il mio problema è DEGNO e così importante da far perdere tempo a uno psicologo?"

Se ti fa stare male, certamente sì, vale la pena rivolgersi a uno psicologo che possa aiutarti a trovare strategie più adattive per vivere.
Non c'è nulla di male nell'avere delle difficoltà.

Ti allego un articolo che spero possa esserti utile per le tue difficoltà sociali e relazionali.
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1087-le-abilita-sociali.html

Saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#3]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
>>> il mio problema è DEGNO e così importante da far perdere tempo a uno psicologo?
>>>

Lascialo giudicare allo psicologo, ma di persona. Da qui è difficile darti un parere obiettivo. Se sei studentessa di psicologia, certamente saprai che alla tua facoltà dev'essere attivo uno sportello di ascolto studenti, che potrà darti spazio e ascoltarti. Da lì potrai decidere se e come muoverti.

Se vuoi puoi aggiungere altro, o possiamo suggerirti dei brevi articoli da leggere.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it