Un ansia sempre più crescente che e' sfociata prima nella paura

Circa un anno fa ho cominciato ad accusare problemi di DE che sono peggiorati via via nel tempo in maniera repentina fino ad accusare la totale mancanza di erezione.
Mi sono avvitato su me stesso e nel mentre ho fatto varie visite specialistiche .
L'esito e' stato negativo nel senso che la causa non e' organica ma esclusivamente psicogena a parte una prostatite cronica con diverse calcificazioni liquidata con il consiglio di una dieta.
Nel frattempo ho "sgomitato" nel cercare la soluzione al problema convivendo con un ansia sempre più crescente che e' sfociata prima nella paura e poi nel terrore di non tornare più come prima.
Questa paura e mancanza di riferimenti veri e seri in psicoterapeuti sessuologi trovati con il classico passaparola hanno aggravato la mia situazione che ha somatizzato nel tempo dolori muscolari e lievi spasmi.
Non so' più a chi rivolgermi.. Sono certo che il lavoro sia lungo e difficile ma ci credo.
Vorrei solo chiedervi cortesemente il nominativo di uno specialista analista nel campo della sessuologia.
Sono sicuro che con una guida risolverò anche gli effetti collaterali sul mio fisico.
Vi chiedo solo questo .
Grazie mille
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Gentile signore,

la figura del "sessuologo" in realtà non esiste e il termine non identifica altri che uno psicologo (o eventualmente un medico) che ha approfondito le tematiche legate alla sessualità delle quali qualunque psicologo e psicoterapeuta già si occupa, in quanto parte integrante della vita di relazione e dello sviluppo psicologico dell'individuo.

Ci può spiegare meglio quali tentativi ha fatto finora per risolvere il problema e a chi si è rivolto?
Non è chiaro se ha intrapreso un trattamento psicologico e/o farmacologico o se non è riuscito ad avere un nominativo.

In ogni caso non possiamo consigliarle specifici professionisti, ma può consultare l'elenco degli iscritti a questo sito per reperire alcuni nominativi di psicologi psicoterapeuti attivi nella sua zona:
www.medicitalia.it/specialisti/Psicologia

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
A marzo dello scorso hanno ho cominciato a frequentare una ragazza molto più giovane di me.
Sotto l'aspetto sessuale già da subito non mi sentivo mio agio e l'ansia e la paura hanno cominciato a prevalere anche se all'inizio tutto andava più o meno bene.
Nel frattempo la paura del fallimento ha preso il sopravvento anticipando ciò che in effetti sarebbe successo dopo.
Ho cominciato a trovare scuse di vario genere quando potevo visto che era lei che decideva come quando e dove.
Verso aprile ho cominciato a sentire dolori più o meno accentuati sui testicoli,interno coscie con formicolii vari nella gamba e piede sinistro.
Vado dall'andrologo che mi diagnostica un varicocele che opero a fine giugno.
Nel frattempo vado da un urologo che evidenzia una lieve prostatite.
Da li in poi mi sono avvitato su me stesso .. Nella ricerca di una via di uscita o quantomeno di una guida.
Poi il neurologo perche' i dolori muscolari persistevano sempre più forti sul pene,testicoli e ora anche su spalle e gambe con spasmi muscolari lievi.
La visita ha dato esito negativo nel senso che i dolori muscolari erano dovuti a forte stress psicologico e alla paura costante causata dalla disfunzione erettile.
Da li paroxetina lexotan e modalina che hanno sedato i dolori ma anche quel minimo desiderio sessuale che mi era rimasto.
Dopo 2 mesi ho deciso di smettere lottando da solo contro una depressione mai subita nei miei primi quaranta anni.
Quindi la scelta dello psicologo che fino ad ora non e' stata soddisfacente .
So' che il tutto parte dalla mia testa ma so' anche che ho bisogno di una guida a fronte di un problema che mi ha fatto implodere su me stesso.
Il resto della mia vita va'.. Ho una forte vitalità che mi permette di fronteggiare la mia depressione e mancanza totale di sicurezza ora.
Ora rifiuto il contatto sessuale e tutto e' una prova con un pensiero ossessivo che mi accompagna tutto il giorno.
Ho bisogno di essere preso per le orecchie .. Di una guida nell'ambito psicologico e sessuologico.
Fino a qualche tempo fa ho usato cialis,levitra e viagra.
Quello che vorrei e' una terapia seria che mi trasmetta serenità .
E' dura . Ora sono single.. Non per scelta ...
Grazie
[#3]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 292 182
Deve cercare uno psicologo psicoterapeuta, magari esperto in disturbi della sessualità. Questo tipo di problemi si può risolvere bene con approcci focalizzati e attivi, dove nel corso della seduta si ricevono istruzioni precise su cosa fare fra una seduta e l'altra. Esempi di terapie come queste sono la comportamentale e la breve strategica.

La sua è una grande città, ha un'ampia scelta. Per nominativi può consultare la lista d'iscritti a questo sito suggerita dalla collega Massaro oppure rivolgersi all'Ordine della sua regione:

www.opl.it

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#4]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
La sfera della sessualita' e' complessa e sfaccettata e non e' disgiunta dalla psiche e dalla coppia in cui abita.
E' probabile che il suo disagio sessulogico, protrattosi nel tempo abbia creato le basi per il mantenetrsi della disfunzione nel tempo.
Il corpo inoltre ha una memoria corporea, che tende a riproporre la disfunzione nel tempo immodificata, soprattutto se non affrontata adeguatamente.
Le allego qualche articolo per approfondimenti

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-un-problema-di-coppia-il-ruolo-della-partner.html

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1929-mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto.html

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1593-mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#5]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

a me sfugge il tipo di lavoro che ha fatto con lo psicologo fino a questo punto.
La diagnosi qual è esattamente?

Se si tratta di DE, che è il disturbo sessuale più semplice da trattare per uno psicologo psicoterapeuta, mi pare un po' strano che non sia stato risolto in tempi relativamente brevi.

Inoltre bisognerebbe capire meglio la sintomatologia che Lei ha descritto: quei dolori alle gambe potrebbero far pensare anche all'ansia, che mantiene il Suo problema. Come mai si è poi rivolto al neurologo? Con lo psicologo non ha affrontato il problema della sintomatologia legata all'ansia?

Se è l'ansia che "copre" tutto, un lavoro mirato su tale problematica sarebbe indicato.

Se vuole può leggere questi articoli:

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1625-sessuologo-chi-e-costui.html

Infine, come potrà capire anche dall'articolo allegato, le terapie d'elezione nel trattamento dei disturbi d'ansia e nei disturbi sessuali è la terapia di tipo cognitivo-comportamentale o strategia.

Un cordiale saluto,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio