La mia ragazza guarda porno

salve dottori, innanzitutto un grazie per lo splendido servizio che offrite!
da circa due anni ho una relazione con una ragazza poco più giovane di me (18anni).
Casualmente mi sono imbattuto nella sua cronologia internet e più volte ho riscontrato che visualizza filmini hard molto spinti! sono molto "democratico" (anche io saltuariamente vedo i porno) sulla questione non nego che la cosa mi ha spiazzato un po anche perché dai risultati della cronologia ho notato che vede anche video lesbo!
Per quanto riguarda il rapporto di coppia viviamo la sessualità in maniera molto passionale e attiva dove tutto cio non influisce affatto ! e so di per certo che pratica autoerotismo (spesso) e sicuramente in modo saltuario accompagnati da questa tipologia di filmati. Non capisco proprio questo bisogno! ahimè capisco il bisogno fisico in maniera limitata. come capisco la curiosità su determinati contesti!
ora vi chiedo, gentili dottori, il vostro parere da un punto di vista professionale sull'argomento.
Non è che ci si sta incanalando in una dipendenza di autoerotismo?o una pornodipendenza?
Saluti
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

per Lei è un problema?
Pensa a una dipendenza perchè sa che la visione di questi filmati è frequente, oppure è sorpreso della cosa e non se lo aspettava?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4,1k 93 43
<<viviamo la sessualità in maniera molto passionale e attiva dove tutto cio non influisce affatto ! >>


Gentile Ragazzo,
non tutto deve per forza essere un "problema": non potrebbe essere invece che il vostro modo di vivere la sessualità benefici di questa abitudine della sua compagna?

Come mai si è ritrovato a curiosare nei dettagli nella cronologia del PC della sua ragazza? Cosa sperava/temeva di trovarci?

Ha parlato con lei di questa sua "casuale scoperta" e delle emozioni e dei pensieri che ciò le ha suscitato?


Saluti.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
ASTI-3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#3]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile ragazzo,
Si puo' comprendere il suo spiazzamento. Il mondo dei video porno e' infatto costruito in base alle dimesioni dell'immaginario maschile.
Le ragazze non si trovano a loro agio, ma la sua ragazza si sta adattando.
E' una consuetudine di diverse ragazze cercare di utilizzare nei modi e nei temi le dimensioni maschili in mancanza di qualcosa di piu' confacente alla propria sensibilita': i libri "proibiti" l sono sempre stati letti e apprezzati, laddove la fantasia trova piu' spazio della "vista"
I migliori saluti

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#4]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile ragazzo, io non penso sia il caso di drammatizzare, può essere un pò inconsueto, ma non più di tanto, può anche essere che questa ragazza voglia approfondire la sua " cultura", imparare qualcosa, essere più vicino all'immaginario erotico maschile per non rischiare di perdere il passo..Niente tragedie , nè cupi pensieri.. auguri...

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#5]
dopo
Utente
Utente
@ DR.ssa PILECI : Assolutamente!per me non è un problema. non nego di essere sorpreso! non è molto frequente! la masturbazione lo è!

@ SCALCO Il fatto che io abbia guardato la cronologia lei ne è a conoscenza (magari ha dimenticato di cancellarla) io raramente utilizzo il suo pc con il suo consenso non era mica un controllo,! adesso pero mentre utilizzo il pc la vedo la cronologia per paura che questa cosa diventi una dipendenza! ancora non ne parlo ma presto lo faro in maniera tranquilla. abbiamo un rapporto molto confidenziale!

@DR.ssa ESPOSITO: " E' una consuetudine di diverse ragazze cercare di utilizzare nei modi e nei temi le dimensioni maschili in mancanza di qualcosa di piu' confacente alla propria sensibilita': i libri "proibiti" l sono sempre stati letti e apprezzati, laddove la fantasia trova piu' spazio della "vista"
Puo spiegarsi meglio? grazie

@Dr.ssa FREGONE : Questa cosa mi ha sorpreso ma non drammatizzo affatto. ho paura pero di come possono evolversi le cose: dipendenza o influenzi la nostra sfera sessuale.

Ringrazio tutte voi per le celeri risposte
Saluti
[#6]
Dr.ssa Laura Mirona Psicologo, Psicoterapeuta 627 6 1
Gentile ragazzo,

anche io direi di non farne un problema. Se a lei non da fastidio, ma si tratta solo del fatto che non si aspettava questo lato di lei, direi che potreste parlarne insieme. Affrontare l'argomento aiuterà a capire meglio il motivo per cui la sua ragazza cerca questi porno. In questo modo qualsiasi suo dubbio o timore potrebbe decadere oppure essere affrontato meglio.
L'autoerotismo, il porno, sono atti sessuali che possono essere visti come normalità nella misura in cui il sesso ed il desiderio tra di voi continua ad essere normale.

Ma mi dica, lei cosa ha pensato quando ha trovato la cronologia? Qual'è secondo lei la ragione per cui la sua ragazza vede tali video?

Dr.ssa Laura Mirona

dottoressa@lauramirona.it
www.lauramirona.it

[#7]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Gentile giovane,
Forse il Suo spiazzamento si basa su un implicito molto diffuso: che nella coppia bisogna dirsi tutto. Noi terapeuti sappiamo che non è così, che dipende da molti elementi tra cui il grado di fidicia, di intimità, di complicità.
Per quanto riguarda poi i porno lesbo non trovo la cosa preocuupante: le fantasie (e tali considero i video) lesbo e omo sono statisticamente presenti in una rilevante percentuale di persone e servono a scopo eccitatorio; nulla ci dice che tali fantasie vengano poi messe in pratica.
Mi verrebbe da dire che la Vostra giovane età vi colloca in quella fase di esplorazione (talvolta anche spinta) della vita e delle sue esperienze, compresa la sessualità.
C'è forse da coltivare meglio nella coppia l'intimità del cuore, che porta a comprendere "dall'interno" il mondo dell'altro, anche quello sessuale.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#8]
Dr. Alessandro Raggi Psicologo, Psicoterapeuta 483 13 45
Gentile utente,

lei scrive: <<ho paura pero di come possono evolversi le cose: dipendenza o influenzi la nostra sfera sessuale. >>

Chiaramente lei è preoccupato di questa scoperta e non "eccitato", che sarebbe stata una reazione plausibile ed altrettanto legittima (e "normale" aggiungo) quanto la sua.

Cosa le fa pensare che il fatto che la sua ragazza veda dei film porno la possa addirittura portare a una dipendenza?
In che modo, soprattutto, questa sua "scoperta" potrebbe influenzare la vostra sfera sessuale?

Cosa immagina lei che la sua ragazza possa vedere o provare in questi film, che la preoccupa?

Secondo lei la sua ragazza è effettivamente soddisfatta della vostra relazione intima? Ne avete mai parlato?

Dr. Alessandro Raggi
psicoterapeuta psicoanalista
www.psicheanima.it

[#9]
Dr. Alessandro Raggi Psicologo, Psicoterapeuta 483 13 45
Mi riallaccio al consulto precedente.

Ha mai pensato di guardare questi film che vede la sua ragazza assieme a lei per una volta?

l'idea di poter condividere in maniera complice quest'esperienza forse potrebbe fargliela vivere con minore preoccupazione. Che ne pensa? come la prenderebbe la sua ragazza secondo lei?
[#10]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
Alla riflessione dei colleghi, le allego una lettura

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2045-il-mio-ragazzo-marito-guarda-film-porno-mi-sento-tradita.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#11]
Dr.ssa Silvia Michelini Psicologo 10
Gentile Utente,
forse il suo restare spiazzato di fronte alla scoperta che la sua ragazza ha visto dei film porno può dipendere da fattori culturali ed educativi.
In primis si insegna agli uomini ad indentificarsi con la loro potenza sessuale; il maschio alfa conquista la femmina, la soddisfa e la ingravida e poi passa alla femmina seguente, poichè il suo obiettivo genetico è spargere il seme.
In tal senso la sessualità maschile è stata sempre associata alla ricerca di nuovi stimoli, alla caccia e spesso ad una mancanza di fedeltà.
La donna in questa ottica è vista come "una preda" e non come un cacciatore alla ricerca di stimoli, anche perchè per la femmina la sessualità ha dei costi più elevati (la gravidanza, il parto etc..).
La sessualità tuttavia, non è fatta solo di elementi biologici, ma anche affettivi e culturali e non ha il solo obiettivo della procreazione.
Molti studi, tra cui quelli di Leslie Rogers (Sesso e Cervello), hanno dimostrato che le differenze tra uomo e donna, sono in gran parte culturali e derivano quindi da stereotipi sui ruoli del maschio e della femmina, che vengono tramandati attraverso l'educazione.
La libertà sessuale della donna, in tal senso, così come la parità, sono ancora obiettivi e ci sono state ben poche conquiste e questa sua reazione, come quella di senso comune, ne è la prova.
Se un uomo guarda il porno, senza abusare, è comunque normale. Se lo fa una donna, c'è qualcosa che non va, oppure è insoddisfatta.
Proprio per le suddette premesse, la pornografia, si dice, sia costruita per una "sessualità maschile", quasi come ve ne fossero di diversi tipi o quasi come una donna, non potesse provare divertimento o interesse verso un SESSO SPINTO.
La sessualità ha vari aspetti, come ad esempio quello masturbatorio, che è completamente distaccato rispetto a quello dei rapporti sessuali (non significa cioè che la sua ragazza è insoddisfatta) e la pornografia si presta a "fantasie visive veloci" e facili da reperire nell'odierno mondo del web.
Il problema può presentarsi quando si instaura una dipendenza o quando per trovare eccitazione, nella masturbazione o nei rapporti sessuali, occorre guardare delle immagini spinte.
Dopo essermi eccessivamente dilungata le consiglio di riflettere sul concetto di donna e di sessualità femminile in modo più paritario.
Saluti

Dr.ssa Silvia Michelini
Coppia, Famiglia, Adolescenza, Identità Sessuale
sito: www.silviamichelini.com; blog: www.psicologiadicoppia.net

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio