L'ansia può mimare la paresi?

Salve, sono una ragazza di 22 anni che da 6 combatte contro ansia ed attacchi di panico. Da quasi un anno però ho un sintomo "nuovo".
Sento la parte destra del viso"strana" (non saprei come altro definirla), e ho la sensazione che non si muova come dovrebbe.
Al tatto è sensibile, ma ho il terrore che possa essere qualcosa di più serio.
Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4.6k 51
Gentile ragazza,

ha già chiesto consulto al suo medico di base?
Se l'esame medico è negativo, possiamo pensare ad un risvolto ansioso.
Si sta facendo curare per la sintomatologia ansiosa?
Sei anni con questi sintomi sono molti.




Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#2]
Dr.ssa Alessia Ghisi Migliari Psicologo 127 7 13
Gentile utente,
l'ansia può davvero dare delle somatizzazioni notevoli, è vero, ma è importante in primis consultare un medico (il suo curante o un neurologo), per chiarire bene la Sua situazione organica.
Non voglio allarmarLa con queste parole: non pensi immediatamente al peggio (tanto più che Lei riferisce una sensazione "soggettiva", tutta da verificare e sondare)!
Però in questi casi uno specialista della Psiche può eventualmente entrare in azione giustamente dopo che un medico ha chiarito la situazione "fisica".
so che non vivrà una visita con tranquillità, data la Sua ansia, ma poter aver il parere di uno specialista potrebbe essere rassicurante ed è doveroso.
Le mando un saluto.

dr.ssa Alessia Ghisi Migliari

[#3]
Utente
Utente
Vi ringrazio.
Ne parlerò con il mio medico di base, ma la paura purtroppo resta. Grazie per le risposte gentili e veloci. Buona serata.
[#4]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4.6k 51
Gentile ragazza,

se soffre di un disturbo d'ansia e panico mi sembra chiaro che la "paura" resta, l'ansioso per sua natura ha sempre bisogno di continue conferme.




[#5]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.7k 506 41
Gentile Utente,

oltre al bisogno di rassicurazioni che i Colleghi hanno già sottolineato, è importante evidenziare che la persona ansiosa ha un costante monitoraggio su ogni più piccola attivazione e fastidietto del corpo e sta sempre attenta a tali cambiamenti, attivazioni, ecc...

Quindi potrebbe davvero rientrare nella Sua modalità di sentire questa sensazione fastidiosa che sente al volto.

Piuttosto posso chiederLe che cosa sta facendo per la cura dell'ansia?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#6]
Utente
Utente
Mea culpa, non sto facendo nulla in questo momento. Sono stata in cura da uno psicologo ma non ha giovato al mio stato.
[#7]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.7k 506 41
Invece è molto importante: Lei è molto giovane e quindi può uscire facilmente da questa situazione problematica.
Tenga solo presente che il tempo non aiuta nei disturbi d'ansia, semmai li cronicizza.

Si era rivolta allo psicologo o allo psicologo psicoterapeuta?
Che tipo di lavoro aveva fatto con questo psicologo?
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto