x

x

Ansia e panico...dubbi

Salve, volevo sapere se un attacco d'ansia o panico puo' venire apparentemente anche dal nulla... oggi stavo disteso sul letto dopo pranzo ed improvvisamente ho avuto dal normale battito che avevo, tachicardia e un accenno di nausea. Siccome saranno almeno tre mesi che vivo in uno stato ansioso praticamente 24 ore su 24 (come se fossi perennemente preoccupato) e siccome in passato gia sono stato un paio di volte al pronto soccorso per questi attacchi, volevo sapere appunto se possono scaturire dal nulla, visto che ho gia fatto analisi del sangue e ecg a riposo e sotto sforzo , ho solo la pressione lievemente alta ma a detta del cardiologo puo' essere proprio per il problema d'ansia.
Ormai oltre al "normale" stato ansioso comincio anche ad aver paura che mi possa prendere un attacco da un momento all'altro, e spesso ho paura anche di scendere dal letto, o alzarmi dalla sedia o dalla macchina per esempio.
Prendo solo due volte al giorno alprazig 8 gocce ogni volta, secondo voi è ora di consultarmi con uno psicologo ?? Effettivamente potrebbe aiutarmi ad uscirne ??
questa situazione mi sta piano piano "distruggendo", comincio anche a sentirmi inadeguato al ruolo di padre e marito appunto per questo problema che mi limita tantissimo praticamente in tutto.

grazie delle risposte
[#1]
Dr. Francesco Mori Psicologo, Psicoterapeuta 1,2k 33 33
Gentile utente,
un colloquio psicologico potrebbe aiutarla a capire meglio se la sua autodiagnosi è corretta.
In ogni caso una delle prerogative degli attacchi di panico è propria la loro imprevedibilità, altrimenti si tratterebbe di ansia situazionale.
Tenga presente che nonostante siano difficilmente prevedibili gli eccessi di ansia hanno comunque una "ragione", una "causa", ed in questo caso uno psicologo potrebbe aiutarla a chiarire.
Le invio un link sul disturbo di panico e la paura:
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1835-il-disturbo-di-panico-ed-il-rapporto-con-la-paura-l-importanza-delle-emozioni.html
Spero possa esserle utile.

Restiamo in ascolto

Dr. Francesco Mori
Psicologo, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta
http://spazioinascolto.altervista.org/

[#2]
dopo
Utente
Utente
É possibile secondo voi avere dei consulti tramite consultori familiari?? Sinceramente economicamente non credo riuscirei a mantenere una simile "cura"...
[#3]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4,2k 100 48
Gentile Utente,
più che al Consultorio (che si occupa principalmente di altre problematiche), potrebbe provare ad informarsi presso la sua ASL se esiste un servizio di Psicologia o comunque su quali altre opportunità le può offrire: solitamente è possibile effettuare colloqui -di consulenza, ma anche di terapia- pagando un ticket tutto sommato modesto.
Riguardo all'aiuto che uno psicologo potrebbe fornirle, le suggerisco di leggere:
https://www.medicitalia.it/salute/psicologia/27-ansia.html

Saluti.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
ASTI-3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#4]
Dr. Francesco Mori Psicologo, Psicoterapeuta 1,2k 33 33
Gentile utente,
certamente possibile. All'interno del consultorio del Servizio dove abita può trovare ciò che le serve. Prenoti un appuntamento.
In bocca al lupo.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie delle risposte, in che modo eventualmente arriverebbe alla diagnosi? che tipo di domande mi farebbe, e in che modo eventualmente mi curerebbe ? Sono curioso perché sarebbe la prima volta e nello stesso tempo preoccupato

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto