Non riesco ad uscire da una relazione con un uomo sposato

Salve a tutti.
Sto con un ragazzo da 3 anni e mezzo, andava tutto bene fra di noi fino a sei mesi fa quando ho iniziato a frequentare un uomo sposato. Tutto e nato un po per caso...gli piacevo e insisteva a volere uscire con me. Inizialmente mi dava fastidio però poi ho iniziato a conoscerlo un pó perché frequentiamo gli stessi ambienti e mi sono resa conto di come fosse sensibile e dolce...ci siamo dati un bacio e poi le altre volte che ci siamo visti la cosa è andata avanti. Pensavo di morire dai sensi di colpa per sua moglie per il bambino che hanno e per il mio ragazzo e invece niente! Ero al settimo cielo. In questi sei mesi abbiamo avuto un sacco di momenti stupendi e altri decisamente peggiori, ma lui mi ha detto che mi ama e lo amo anche io ma per suo figlio ha sempre messo in chiaro che non avrebbe lasciato sua moglie sebbene non la ami più. Non riusciamo a staccarci, ci abbiamo provato molte volte per vari motivi, litigi, gelosie di entrambi, ma non ci siami riusciti, io soffro moltissimo ma non voglio perderlo. Anche adesso che sua moglie ha scoperto il tradimento non riusciamo a dirci basta. Lui ha paura di rovinare il suo matrimonio ma non mi ha mai detto che vuole lasciarmi. Due giorni fa è nata la sua seconda bambina (quando abbiamo iniziato la storia lei era incinta di tre mesi) ma ieri sera ci siamo visti e abbiamo fatto l'amore. Io soffro perché so che lui non sarà mai mio. Da sola non riesco a staccarmi, come faccio? Voglio davvero che lui sia felice con la sua famiglia, anche se temo che lei non lo perdonerà. Mi sento in colpa perché ho l'impressione di avergli rovinato la vita. Cosa devo fare? Aspettare che si lascino? Ma se lei per i figli decidesse di non farlo? E se lo lasciassi ora poi lo perderei per sempre? Dimenticavo: non ho lasciato il mio ragazzo. Perché sono una codarda e ho paura di rimanere da sola...provo solo affetto per lui e nonostante io soffra per l'altro lui non se n'è mai accorto. Lo sto trattando male, me ne rendo conto ma l'altro è gelosissimo di me quindi per lui non ho più avuto rapporti sessuali con il mio ragazzo. E nonostante questo lui non si ancora accorto di niente. Ho davvero una situazione incasinata...e non so come uscirne...soffro sempre...cosa posso fare?
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
" lui mi ha detto che mi ama e lo amo anche io ma per suo figlio ha sempre messo in chiaro che non avrebbe lasciato sua moglie sebbene non la ami più"

Cara Utente,

questa situazione è un classico ed è davvero un evento raro che un uomo sposato lasci moglie e figli per l'amante.
E' molto più frequente e probabile che trovi nell'amante quello che gli manca nel matrimonio e che quindi, paradossalmente, sia proprio l'amante a garantire che il matrimonio duri, rendendo più completa la vita dell'uomo che frequenta e non motivandolo a cercare altre soluzioni.
Può provare a riconsiderare la situazione alla luce di queste considerazioni e a chiedersi se il ruolo di ruota di scorta e di puntello esterno di un altrui matrimonio le va bene o no.

Il fatto che la moglie abbia scoperto il tradimento del marito mentre era incinta è molto triste e che non abbia preso provvedimenti è comprensibile: ha saputo di non poter contare davvero sul marito in un momento di sicuro bisogno e, ora, in un periodo di grande delicatezza come è il puerperio e non è da escludere che lo perdoni e che cerchi di scusarlo in qualche modo, perciò non si aspetti che se ne allontani automaticamente.

Riguardo al suo ragazzo, spesso si vede solo ciò che si vuole vedere e ciò che non crea problemi, perciò può essere per questo che sembra non accorgersi di nulla.
Il fatto che il suo amante le chieda di non avere rapporti con lui perchè è geloso ne denota probabilmente l'egoismo e il desiderio di possesso, mentre se avesse davvero a cuore il suo bene non le chiederebbe di rinunciare al suo ragazzo mentre non le può garantire una relazione stabile e alla luce del sole.

La decisione sul da farsi spetta a lei, dopo aver riflettuto su tutti questi elementi.
Non sarà facile arrivare a un punto, ma il rischio è quello di continuare così per anni, come accade molte volte, e di sprecare al sua giovinezza nell'attesa che cambi qualcosa.

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Anche io, come la collega, la invito a riflettere su pro e contro di questo legame...
Iniziare una relazione extra coniugale mente la moglie aspetta un bambino, mi sembra una chiara strategia ansiolitica ed un modo rapido per non amare ne lei, nè la sua famiglia.....un modo per sentirsi ancora libero, vivo e vitale....mediante la seduzione...

Un figlio destabilizza la coppia e lo spostamento da due e tre non è mai indolore e dalla facile gestione, lei sembra essere una pedina di questi complessi equilibri.
Legga questa lettura ed i commenti a seguito...poi ne riparliamo


https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2231-amo-un-uomo-sposato-ma-lui-non-lascia-la-moglie.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio per le vostre gentili risposte.
Io non sono mai stata amata così come da questa persona forse è per questo che non riesco a fare a meno di lui. Il problema è che vorrei fare quel passo che mi allontana da lui ma avendolo già provato varie volte, inutilmente, non so come comportarmi. Vorrei uscirne, ma so che soffrirei comunque...e ho paura di soffrire ancora di più di adesso...
Vorrei avere un pó più di forza per farlo ma non so dove trovarla. Il mio ragazzo non aiuta sebbene gli abbia chiesto varie volte di preoccuparsi un pó più di me non ha mai fatto niente...
Lo so che se mi tolgo dalla sua vita lui potrebbe sistemare le cose con sua moglie, ma lui non mi ha mai detto "non vediamoci più perché ci hanno scoperti". Lui non la ama, non ha paura di perderla, l'unica cosa che gli importa è il suo bambino di 4 anni. Per questo io non so cosa fare. Restando con lei fa soffrire me e dice di soffrire vedendo me che sto male...è una spirale senza uscita?
Altra cosa: lui non vuole che faccia l'amore con il mio ragazzo ma dice sempre che non ha il diritto di dirmelo e di avanzare pretese su di me. Credo che anche lui sia in fondo preda di un conflitto interiore del genere. Come posso staccarmi se lui mi dice "se te ne vai io sto ancora più male?"
[#4]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
"Lo so che se mi tolgo dalla sua vita lui potrebbe sistemare le cose con sua moglie"

Questo non è affatto detto, anzi: come le ho risposto prima, è proprio la presenza di un'amante che fornisce all'uomo quello che gli manca a motivarlo a restare con la moglie.
Perchè dovrebbe lasciarla, quando si trova ad avere due donne che, nel complesso, gli danno tutto quello che gli serve?
Allo stesso tempo se lui ha iniziato una relazione con lei significa che non ha avuto la forza nè il coraggio di affrontare i problemi di coppia, ma che ha scelto la via più facile, e non è certo lei ad ostacolare il chiarimento e l'eventuale ricomposizione del dissidio.

Restando con la moglie non fa certo il bene del bambino, che cresce con due genitori che non si amano, che sono distanti e che probabilmente discutono o comunque vivono in tensione e creano tensione in casa.
Provi a vedere le cose da un altro punto di vista: se gli importasse davvero del bambino farebbe di tutto per risolvere i problemi di coppia che hanno creato quella distanza nella quale lei ha potuto inserirsi.
Avendolo conosciuto quando la moglie era nei primi mesi di gravidanza avrebbe molti motivi per pensare che, piuttosto, sia andato in cerca di chi potesse dargli quello che la moglie incinta non gli stava più dando.
Purtroppo sono cose che succedono: alcuni uomini non riescono a rispettare i no che ricevono nè la gravidanza della loro compagna, ma pensano sempre prima di tutto a sè stessi e a trovare una soluzione di comodo.
Altri sono degli eterni adolescenti che non riescono a rispettare gli impegni e non ritengono di doversi privare di ciò che desiderano.
Non so a quale categoria appartenga lui, ma può stare certa che questa storia potrebbe continuare così anche per decenni, come a volte accade.

[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa,
Grazie per la sua risposta. Le riporto i fatti accaduti ieri.
Una mia amica con cui mi confido molto ieri mi confessato di aver fatto lei la telefonata alla moglie del mio amante dicendole appunto che suo marito la tradiva. Lei l'ha fatto pensando che lui si sarebbe spaventato e avrebbe smesso di scrivermi ma non è stato così ovviamente perché sia quando la moglie ha ricevuto la telefonata che quando io gli ho confessato di questo misfatto lui non ha mai cercato di allontanarmi anzi si è ritenuto l'unico responsabile per quello che era successo perché dice che se mi avesse lasciato stare fin dall'inizio tutto questo non sarebbe mai successo.
Io mi ritengo l'unica responsabile invece perché è come se la telefonata l'avvessi fatta io...
Nonostante io abbia minato il suo matrimonio lui non accenna ad allontanarsi da me e io da sola di sicuro non posso farlo. Sua moglie è molto arrabbiata e gli fa molte battute su questa storia della amante. Lui non risponde alle provocazioni è rassegnato ma continua a dire di amarmi.
E sono convinta che non sia solo per il sesso che è iniziata questa storia. Di certo ha avuto il suo peso, ma non è mai stato così importante per noi. L'unica cosa che ci importava e tuttora è così è lo stare insieme, vederci e parlare...
Grazie per avermi scritto, è come sfogarmi, ne avevo bisogno...
[#6]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
In realtà lei non ha minato il suo matrimonio: se non ci fosse stata una distanza fra lui e la moglie, infatti, lei non avrebbe avuto modo di inserirsi fra loro, e oltretutto è stato lui ad avvicinarla e ad insistere per frequentarvi:

"gli piacevo e insisteva a volere uscire con me. Inizialmente mi dava fastidio però poi ho iniziato a conoscerlo un pó perché frequentiamo gli stessi ambienti e mi sono resa conto di come fosse sensibile e dolce...".

E' perciò ovvio che stia accadendo questo:

"Nonostante io abbia minato il suo matrimonio lui non accenna ad allontanarsi da me"

perchè non è lei ad aver minato il matrimonio, ma lui, che ha corteggiato un'altra donna mentre la moglie era incinta e non ha certo intenzione di ritornare ad avere una sola donna.
In caso contrario chiarirebbe le cose con la moglie, visto che ormai è a conoscenza della vostra relazione, e chiederebbe la separazione.
Come le ho detto, se gli interessasse davvero di suo figlio perseguirebbe o la riconciliazione con la moglie, o la chiarezza che solo la separazione coniugale può consentire di instaurare.

Se si aspetta che sia lui a chiudere la relazione penso che si potrebbe trovare in una di quelle situazioni che durano una vita intera.
Non so se lui si possa considerare un narcisista o un immaturo, ma le consiglio la lettura di questi articoli e delle storie che alcune donne hanno voluto condividere nei commenti:
http://www.serviziodipsicologia.it/il-narcisista-se-lo-conosci-lo-eviti/
http://www.serviziodipsicologia.it/lharem-del-narcisista/

[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa Massaro,
Grazie per le sue tempestive risposte.
Dopo un dialogo con lui, mi ha confidato di essere ormai rassegnato al fatto che probabilmente sua moglie lo lascerà. Non sa come comportarsi e di conseguenza non fa nulla. Gli ho detto che spero tanto che lui sistemi le cose anche se ha ammesso ancora una volta che lui ha sbagliato fin dall'inizio, perché non è stato abbastanza maturo da fermare questa"follia" che gli sta costando il matrimonio.
Non sono riuscita a rispondere anche perché in fondo so che ha ragione.
Vedo la sofferenza in lui, e la rassegnazione. Questo l'ha fatto cambiare un pó, me ne accorgo dal suo tono di voce quando parla con me. Non mi piace vederlo così . Ho deciso di impegnarmi ad allontanarmi un poco alla volta da lui, mi può dare dei consigli su come iniziare? Da ora in poi non riusciremo più a vederci e questo è già un inizio, ma ci sono delle altre cose che possono aiutarmi a staccarmi sempre più da lui? Che cosa mi consiglia, dato che una separazione drastica non riesco a farla?
La ringrazio ancora
[#8]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Purtroppo non esistono scorciatoie nè metodi più semplici di altri per dimenticare una persona: sforzarsi di dare un taglio netto è il solo modo per non mantenere aperti dei canali di contatto che possono portare a riavvicinarsi.
Certamente si tratta di qualcosa che le costerà una grande fatica, ma non ci sono altre strade.

Può sicuramente parlarne di persona con uno psicologo per farsi aiutare a capire come si è trovata in una situazione simile, cosa che può essere molto utile per evitare che ricapiti, ma anche per comprendere cosa la porta a non chiudere una relazione - quella con il suo ragazzo ufficiale - quando le è chiaro che è ormai finita.
Non è infatti secondario che lei abbia iniziato una storia con un uomo sposato mentre era a sua volta impegnata, e che nel frattempo non abbia lasciato il suo ragazzo.
Quello che ci ha scritto:

"andava tutto bene fra di noi fino a sei mesi fa quando ho iniziato a frequentare un uomo sposato"

secondo me non è realistico, perchè se fra di voi non ci fosse stata già una distanza lei non si sarebbe lasciata prima avvicinare e poi coinvolgere da quell'uomo.

Sarebbe utile quindi che facesse un po' di chiarezza su tutti questi aspetti.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio