Utente cancellato

Sono incinta da quasi 6 settimane... 5 settimane e 6 giorni a quanto pare..
Ho 20 anni ed il mio ragazzo ne ha 18.
Non ha un lavoro stabile per ora... Ha molti problemi essendo appena diciottenne e straniero senza una famiglia accanto qui..

Sono rimasta incinta non volendo, non era cercata la gravidanza.

Per dei mesi ho fatto uso di cocaina, marijuana e alcol e mi ha cambiato la vita ed il modo di vivere ciò che per me prima era fondamentale..
Sono stati mesi sballati e ho sbagliato anche in questo..
Però non voglio assolutamente abortire..
Amo il mio ragazzo, amo già l'idea di una vita che cresce in me..
Il mio ragazzo perché giustamente ha paura perché come potrebbe aiutarmi ora come ora ..?!

Mio padre vuole che io abortisca..
Giovedì mattina dovrei andare a prendere appuntamento però non so se potrò fare una cosa del genere.. Non voglio far stare male ulteriormente la mia famiglia ma un aborto non lo posso sopportare..

Sono mentalmente debole..
Non so cosa sia giusto da fare..

Sono stata via da casa per il mio malessere mentale ma questa è una botta finale..
Ho paura di non superare mai questa operazione in caso lo facessi..
Mi sembra che mio padre preferisca che io soffra la morte di mio figlio piuttosto che altro..

[#1]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
"Per dei mesi ho fatto uso di cocaina, marijuana e alcol e mi ha cambiato la vita ed il modo di vivere ciò che per me prima era fondamentale.."

Cara Ragazza,
per prima cosa dovrebbe parlare con un ginecologo.
Sapere se le sostanze che ha utilizzato possono avere danneggiato il feto, e quali rischi ci sono.

Poi chiedersi perché le ha utilizzate, e se ha risolto i motivi che l'hanno spinta ad utilizzarli.

Lei scrive di essere mentalmente debole..

Scegliere di abortire, o di tenere il bambino non è facile!
E sono due scelte che la obbligano a farsi aiutare da un mostro Collega
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2] dopo  
455786

dal 2018
Ho già fatto analisi, ecografia e relativa visita con un ginecologo.
A questa fase della gravidanza non si hanno certezze di nulla.. Quindi sono in un totale dubbio e confusione..
Ho anche preso medicinali come Aciclovir e Ibuprofene, fatto un tatuaggio e addirittura anche un vaccino hpv.
Ma scoperta la gravidanza ho smesso di fumare, prendere farmaci e non ho concluso il tatuaggio.
La droga ormai non fa più parte della mia vita.
Il ginecologo è al corrente e si augura che porti avanti la gravidanza ma con più di due occhi che mi seguono.

I motivi per cui ho scelto di fare ciò che ho fatto li conosco..

[#3]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Anche se conosce i motivi, non significa che siano spariti da soli...

Le auguri di scegliere la strada migliore per lei, e la sua gravidanza.

Le rinnovo l'invito a contattare un mio collega, non sono scelte che si fanno a cuor leggero, nè l'una nè l'altra
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it