L’ansia dei miei pensieri ossessivi sulla sessualità mi stanno rovinando.

Salve mi presento mi chiamo Giulia e ho 20 anni. Sono etero, ma da qualche giorno ho una paura fissa ovvero: E SE FOSSI DIVENTATA OMOSESSUALE? E SE FOSSI BISESSUALE??
Questa domanda mi è scattata guardando dei semplici video di ragazze che ballavano, le guardavo e pensavo “wow che sono belle e brave, se fossi maschio mi piacerebbero? Che belle labbra che bei capelli che bel fisico” E da lì ho pensato CAVOLO CHE MI STA SUCCEDENDO ?VUOL DIRE CHE MI PIACCIONO LE FEMMINE? E ho iniziato a mettermi sotto esame. Sono fidanzata con un ragazzo da 1 anno e mezzo, con lui il rapporto non è quello di una volta cioè non mi sento più attrata molto da lui e ho pensato AH ECCO PERCHÈ NON SONO PIÙ ATTRATTA DA LUI, MI PIACCIONO LE FEMMINE!
Voglio dirvi che sono una ragazza molto ansiosa e paranoica, soprattutto negli ultimi 3 mesi in cui sto passando da una paranoia a un’altra: inizialmente la paura di essere attratta dalle donne, ma subito è passata, poi la paura che quest’ansia non mi passasse, poi la paura di provare un senso di colpa per tutta la vita nei confronti di una mia amica, adesso questa. Quando però in questi giorni capisco che mi attraggono solo i maschi mi tranquillizzo e dico AAAH FINALMENTE SONO RITORNATA IN ME E LA PAURA DI PIACERMI LE FEMMINE MI È PASSATA. E poi penso ok mi piacciono gli uomini e se mi piacessero anche le femmine? Oddio. Mi sento in ansia e piango sempre perche sono terrorizzata. Aiutatemi vi prego mi sento morire non riesco a vivere. In ogni femmina cerco di vedere se c’è qualcosa che mi attrae, lo stesso nei maschi ovviamente visto la confusione Perchè ho paura. Troppa paura.
Ho avuto sempre relazioni con gli uomini e a vote ho avuto paura se io fossi lesbica, ma sono fissazione che mi vengono e poi vanno via perchè non è mai stato vero, ma adesso mi sento in gabbia ho paura e voglio piangere in continuazione.
Un particolare: da piccola, precisamente alle elementari, ho sperimentato i miei primi approcci all’eccitazione con le mie amiche e soprattutto con una mia amica più grande di me che mi ha fatto conoscere questo mondo. E anche con un mio amico 3 anni più grande di me, quando eravamo piccoli. Senza penetrazioni. Questo consisteva in baci e ci strofinavamo le parti intime tra di noi. Dopo le elemntari ho capito realmente come funzionava il sesso e con chi volessi farlo e il mio interessa era solo e unicamente verso i maschietti e ho sempre avuto relazioni con il sesso opposto e non sono mai stata attratta dalle donne. A parte quando guardo video porno tra donne che mi eccitano un po’. Anche questo mi fa paura. Ho paura. Piango. Non voglio vivere con quest’ansia. Io sono etero cavolo. Sto male e piango sempre perche ho paura ho tropp paura. Ho bisogno di rassicurazioni e di capire cosa pensate voi. Mi immagino con ragazze e non mi piacerebbe ma allo stesso tempo ho paura se mi piacerebbe. Dalla troppa paura in certi momenti mi sento attratta dalle femmine, poi ci ripenso e non mi sento attratta e quindi mi tranquillizzo
[#1]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
Gentile Giulia,

Lei è una ragazza eterosessuale con una vulnerabilità all’ansia che sta assumendo note ossessive. Non è lesbica. Legga questo articolo del Collega Santonocito https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/790-e-se-fossi-omosessuale.html

Se queste ossessioni e gli auto-test che sperimenta non dovessero scemare entro 15/20 giorni, sarà il caso di avvalersi dell’aiuto di un collega psicologo psicoterapeuta specialista in psicoterapia cognitivo comportamentale oppure breve strategica. Entrambi gli approcci rappresentano scientificamente quelli più validi nella terapia dei malesseri ansia-correlati.

Cordiali saluti

Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo. Psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale.

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille. Vedere che un professionista sta smentendo il mio pensiero anzi la mia paura di essere attratta dal mio stesso sesso mi rassicura un sacco. Grazie
[#3]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
Legga l’articolo

Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottor Pizzoleo mi scusi l’insistenza..ma ho bisogno di rassicurazioni e un parere obiettivo e oggettivo per cui lei sta afferamente che io sia eterosessuale e non altro. La cosa mi rende felicissima e avrei più sicurezza se lei mi esponesse le sue idee su ciò che ho detto e su ciò che pensa. Per farmi forza grazie a voi specialisti. Invito anche gli altri specialisti a rispondere se ne avessero voglia, mi sentirei in una botte di ferro vi prego...
[#5]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 226 108
(...)mi scusi l’insistenza..ma ho bisogno di rassicurazioni e un parere obiettivo e oggettivo per cui lei sta afferamente che io sia eterosessuale e non altro. La cosa mi rende felicissima e avrei più sicurezza se lei mi esponesse le sue idee (..)

vorrei che lei comprendesse che proprio questo è sintomo di doc, più cerca rassicurazioni più aumenta il problema.
legga questo con attenzione
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3715-la-rimuginazione-ossessiva-come-risolverla.html

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#6]
dopo
Utente
Utente
È vero... quindi ho un sintomo di doc. Vuol dire che non mi piacciono le femmine come in realtà temo. Che sollievo... ma ancora la strada è lunga. Ma ogni cosa, finisce. Finirà questa paura e quest’ansia..
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille!! Ho letto gli articoli che mi avete inviato e mi ci rivedo molto.. attuerò le procedure più giuste da fare! Ma sono contentissima che mi avete aperto gli occhi e sono felice di essere etero e che quello che ho è un’ossessione. Passerà, positività e mettersi subito a lavoro!!!!
[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve sono di nuovo io!! Vorrei sapere da voi professionisti qualche tecnica da adottare per piano piano ritornare ad essere sicura e libera da questa ossessione che non mi appartiene ..
[#9]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
Certo che esistono tecniche per abbassare l’ansia ossessiva MA vanno concordate, apprese, utilizzate e verificate nella loro utilità con l’aiuto di uno specialista psicoterapeuta. Sono strategie ad personam!

Si avvalga di una consulenza psicologica psicoterapica presso un collega. Le tornerà utile.

Buona domenica
[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie
[#11]
dopo
Utente
Utente
Dottore sa cosa mi ha più destabilizzata? Stavo guardando un film in cui vi era scena tra le 2 protagoniste, donne, in cui stavano avendo un rapporto sessuale. Poi appena hanno finito la ragazza che stava sopra ho visto che indossava una cintura con un pene finto, utilizzato appunto per il rapporto tra le 2. E ho detto oddio allora io posso “godere” anche con una femmina allora stesso modo? E sono entrata nel panico.
Ma quindi io SONO ETERO? O NO? Aiuto sono confusa e spaventata.
[#12]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
Ha visto come le rassicurazioni servono a nulla quando si sperimenta ansia con tendenze ossessive?

Questo messaggio che ha scritto è proprio sintomatico di quanto le ho detto e della necessità di rivolgersi ad un collega (preferibilmente specialista negli orientamenti che le ho consigliato) per lavorare su questo rimuginio ossessivo
[#13]
dopo
Utente
Utente
Ok
[#14]
dopo
Utente
Utente
Dottori in questo momento mi sento felice !! Perche mi sento etero al 100% e sono felice. Ma basta un minimo per destabilizzarmi e pensare che in realtà sto facendo finta di esserlo e che in verità potrei anche essere bisessuale . Ma a 20 anni si può scoprire di provare piacere anche per le donne ?? Voglio essere solo etero. Il DOC lo curerò appena avrò la possibilità di andare da uno psicologo. Ma qualsiasi pensiero mi passa per la testa mi assicurate che io continuo ad essere eterosessuale ??
[#15]
dopo
Utente
Utente
E poi penso.... io con le femmine un tipo strano rapporto. Non riesco ad aprirmi con il genere femminile , intatti sono molto timida !! Con i maschi invece no, sono me stessa !! I maschi ovviamente fanno il primo passo e prendono piu in mani la situazione e corteggiano. E se fosse una femmina a fare così con me?? Come reagirei?? Ho troppa paura. Sono etero o no? Cavolo
[#16]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
In una dinamica ansioso-ossessiva accade (praticamente sempre) all’inizio, di cercare rassicurazioni continue. Lei lo ha fatto riscrivendo qui e lo ha fatto richiedendo un nuovo consulto forse con la speranza di essere “rassicurata” da altri colleghi (?).

Ha presente una ferita aperta? Vado dal medico per farmela curare o ci butto acqua fresca? Se ci butto acqua la ferita non guarirà mai. Anzi. Ecco:
Rassicurazioni per ossessioni = acqua su ferita. Fanno nulla in entrambi i casi.

Contatti uno psicoterapeuta. Solo così inizierà a lavorare sulle sue paure. Non certo cercando rassicurazioni online che, oltretutto, come le ha spiegato il Collega De Vincetiis, altro non sono che sintomo stesso del doc. Ci siamo?
[#17]
dopo
Utente
Utente
Va bene Dottore... lo farò... ma per il momento non posso rivolgermi a uno psicologo per motivi economici... ho paura che la mia paura sia una relaltà e non di non essere più etero. Nel frattempo non so chi sono. Potrei fare qualsiasi cosa senza rifletterci. Da ciò che ho detto volevo solo sapere se lei pensa che io sia etero o no ... per il resto mi rivolgerò a uno psicologo per farmi curare prima possibile
[#18]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
I pensieri ossessivi portano proprio a pensare che ciò che si pensa possa essere e/o diventare reale. Ma i pensieri restano pensieri e la realtà resta realtà. Altrimenti io, in questo momento, potrei pensare fortemente di vincere 1 mln di euro al gratta e vinci e recarmi in tabaccheria per grattare. Al massimo potrei vincere 5 euro...

Questo meccanismo si chiama: fusione pensiero-azione. E costituisce una componente centrale del disturbo ossessivo. Lei deve curare questo senza cercare rassicurazioni altrimenti incrementa il suo problema.

Se per ora non può permettersi uno psicoterapeuta, si rivolga mediante impegnativa del medico curante o all’unità operativa di psicologia clinica della sua ASL o al Servizio di salute mentale.

Almeno una consulenza la faccia però altrimenti continuerà ad autodistruggersi
[#19]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore!! Gentilissimo
[#20]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
Cara ragazza, invece di ringraziare me, pensi a contattare un bravo collega nella sua zona. Questo deve fare! Stop

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio