Utente 509XXX
Buongiorno dottori
Volevo da voi un opinione, premetto che sono circa 8 mesi che ho dei disturbi tutti diversi fra loro non collegati e che mi creano ansia stress e attacchi di panico.
Sono una ragazza di 29 anni faccio sport regolare 5 volte a settimana ho avuto negli ultimi anni problemi intestinali che mi hanno costretto a rivolgermi a un nutrizionista che mi ha tolto glutine e lattosio. Questo cambio di alimentazione e tutte queste privazioni mi hanno causato un forte stress credo perchè ho iniziato ad avere degli attacchi di panico, giramenti di testa con forte senzazione di collassare e di avere qualcosa di grave. Per cui ogni piccolo cambiamento nel corpo che mi sento mi crea una profonda ansia e paura di morire o avere qualcosa di grave. A gennaio ho avuto l influenza e mi sentito un forte affanno e fiato corto per cui andai dal medico che mi senti catarro nei polmoni per cui pensando che fosse polmonite mi mandarono a fare una lastra di emergenza, invece era solo catarro. Ma da allora mi sento il fiato corto e oppressione al petto tanto che solo fumare una sigaretta mi crea panico e mi inizia a girare la testa e mi si fa come la senzazione di fame d aria. Ho fatto anche l aspirometria che è risultata regolare apparte un po di fatica causata dalle allergie primaverili (purtroppo sono un soggetto allergico) che si allevia con il foster la sera e la mattina. Inoltre i miei disturbi intestinali sono peggiorati, sono finita anche al pronto soccorso per un occlusione intestinale che mi causa anche forti cistiti. Ora io ho un peso perenne al petto spesso mi sento la testa vuota come se girasse con senso di collassamento, ho dovuto togliere parecchi alimenti a qui sono risultata allergica, ma lo stress è aumentato con i dolori all intestino per cui ho deciso di rifumare qualche sigaretta ogni tanto pensando che troppe privazioni tutte insieme mi stressassero di piu. Sto cercando di calmarmi e di bere tanta camomilla ma comunque piu di due sigarette al giorni mi fanno venire la senzazione di oppressione al petto fiato corto e tipo come se mi venisse da svenire.
Tutti questi sintomi sono tutti collegabili allo stress o dietro c’è qualcosa che dovrei approfondire anche a livello respiratorio? È possibile che non riesco piu a fumare senza avere paura mi sento come in un tunnel ogni giorno ho un sintomo diverso che mi crea ansia non ne esco fuori, inoltre ho fatto vari elettrocardiogrammi e prelievi per controllare il cuore e sta tutto nella norma, le analisi del sangue generali sono nella norma la tiroide anche e allora perchè i miei problemi intestinali e respiratori continuano? Vi prego fatemi un pondi luce perchè non riesco ad uscirne

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
16% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
"Tutti questi sintomi sono tutti collegabili allo stress o dietro c’è qualcosa che dovrei approfondire anche a livello respiratorio?"

Gentile Utente,

da qui non possiamo porre nessuna diagnosi, è vietato dalle Linee Guida del sito oltre che dal buon senso: senza conoscerLa rispondere alla Sua domanda sarebbe come tirare ad indovinare. Al Suo medico di base, che La conosce e al quale ha potuto mostrare tutti gli accertamenti eseguiti, ha posto la stessa domanda? Se sì, che cosa ha risposto?

In linea generale, i sintomi che descrive potrebbero essere anche legati a problematiche ansiose, in particolare mi ha colpita questa Sua affermazione:

"pensando che fosse polmonite mi mandarono a fare una lastra di emergenza, invece era solo catarro. Ma da allora mi sento il fiato corto e oppressione al petto tanto che solo fumare una sigaretta mi crea panico"

Lei si è forse spaventata quando il medico, nel dubbio, Le ha detto di fare la lastra con molta sollecitudine (emergenza)? Come ha vissuto questa emergenza?
Alcune volte è possibile fare delle associazioni grazie alle quali poi la nostra mente automaticamente collega il rischio che ha corso con l'azione del fumare la sigaretta, che non è proprio un toccasana per la buona salute, tra l'altro...

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Buongiorno dottori
Vi ringrazio per la risposta, sto affrontando un periodo difficile e credo di essere diventata ipocondriaca, ho l ansia delle malattie, ho sempre paura di avere qualcosa di grave che possa conpromettere la mia salute, quindi sto attenta a ogni minimo segnale che il mio corpo mi invia e questo stato di tensione peggiora le cose perchè anche un semplice malditesta mi crea panico e stress. Per questo cerco di stare tranquilla e ignorare ogni sintomo che mi viene in testa ma cosi facendo ho paura che se ho qualcosa veramente non me ne rendo conto perchè penso che sia la mia testa. Ora i miei problemi gastrointestinali ci sono, ho scoperto anche parecchie allergie alimentari, ma nonostante abbia tolto tutti gli alimenti che per me non sono assimilabili comunque non ho trovato benessere. Purtroppo il mio medico non è in grado di supportarmi e mi continua a mandare a fare visite specialistiche, sto spendendo solo tanti soldi senza trovare riscontro, in quanto tutte le analisi che ho fatto non è risultato niente, l unica cosa che è uscita fuori è colon irritabile. Quindi penso che questo disturbo peggiori con il mio stato d ansia e la mia ansia peggiori con questo disturbo e continuo a fare analisi da sola senza uscirne fuori.Nell attesa di fare gli esami per la celiachia e la colonscopia il medico mi ha prescritto degli integratori per il colon irritabile e io sono andata in erboristeria e mi sono presa il carbone , le cose sono molto migliorate peró sono prodotti per alleviare i sintomi al momento non per una cura definitiva, mi scusi il lungo sfogo ma ormai è un anno che mi trovo in questo tunnel senza uscirne, continuo a spendere soldi per specialisti senza nessuno riscontro , ma forse dovrei soli farmene una ragione e calmarmi e non pensarci piu

[#3] dopo  
Utente 509XXX

Inoltre mi sono dimenticata di dire che sono un ex obesa, sono passata da 105 kg 68 ma con questi problemi intestinali ho sempre la pancia gonfia e nonostante che mi alleno tanto, che mangio tutta verdura, frutta e carni bianche la mia pancia è enorme , certi giorni non mi si abbottonano neanche i jeans e questa cosa mi sta deprimendo tanto da rinchiudermi dentro casa e non avere neanche la
Voglia di uscire, e di non mangiare per sentirmi un po meglio con me stessa, certi giorni mi mangio solo frutta e verdura cotta ma mi vengono i giramenti di testa ma se mangio mi senti enorme e se non mangio mi sento debole, sono senza via di uscita

[#4] dopo  
Utente 509XXX

Volevo anche chiedervi se è normale che quando mi prendono gli attacchi di colite forte con continue scariche mi sento come se mi venisse da svenire e mi viene una pesantezza sul petto , potrebbe essere l ansia a causarmelo?