Utente cancellato
Salve scrivo poiché sono in uno stato attuale depressivo forte con umore e stimoli pari a zero. Premetto che sono in terapia psicologica dove mi è stato diagnosticata ansia forte e pensieri ossessivi. Faccio un breve riassunto del problema: 4 anni fa perdo mia madre e mio padre da un annetto si frequenta con un'altra donna. Ho provato ad accettare la situazione ma non mi è mai calata più di tanto per diversi motivi a tal punto di dire a mio padre come stavano le cose da parte mia riguardo questa situazione e ha troncato diciamo la relazione anche se ogni tanto la sente. A Ottobre dell'anno scorso lascio il mio ragazzo con il quale stavo s 2 -3 mesi. Abbiamo fatto viaggi insieme d'estate. Mi trovavo molto bene a livello caratteriale e come persona. Forse è davvero l'unico in tutte le mie relazioni che ha saputo capirmi e ha fatto di tutto pur di non lasciarmi andare via da lui. L'ho lasciato in lacrime amare per via di come ho cominciato a stare dopo che una sera una sua amica (che in passato era presa da lui, quindi gli piaceva a lei) ha fatto una cosa che mi ha dato parecchio fastudio tra cui abbracciarlo morbosamente e baciarlo a stampo sulla guancia dicendo che le era mancato da morire dato che non lo vedeva da tempo. Dopo questa cosa sono letteralmente caduta in un baratro dal quale non mi sono più ripresa. Mi sono chiusa totalmente con lui nonostante lui nn abbia fatto nulla anhe perhe quella nn le è mai piaciuta, ma nonostante ciò io ho cominciato a vedere difetti estetici ed intimi di lui come se il mio corpo non provasse più attrazione per lui quando invece ero spesso io a lanciarsi diciamo su d lui e la voglia che avevo è svanita a tal punto che ho pensato che nn provavo nnt ne senimentalemente ne fisicamente e l'ho lasciato, nonostante lui nn voleva e ha fatto pripezie per me. Premetto che prima di lui sono stata lasciata per via messaggi dal qull'ex che giunta mi trattava male diciamo. Premetto che ho 26 anni. Adesso da febbraio mi è venuto il pensiero di poter essere lesbica e il dubbio ha cominciato a tormentarmi e a farmi vivere malissimo ogni giorno cn ansia tachicardia inappetenza e terrore del sesso machile e de genitali. Non mi riconosco più. La mia psicologa mi ha detto che la troppa ansia mi ha atto innescare un ciclo vizioso nela mia mente al punto tale da pensarebbe questo o di poter fare del male al mio animale domestico addirittura. Non so più se c'entrava la relazione cn il mio ex, o il rapporto da semore un po freddo e conflittuale cn mio padre.. la mancanza d lavoro da ottobre quindi oziare non so se mi ha scaturita tutto ciò. Stasera rivedrò il mio ex poiché siamo ad un compleanno di un amica comune e non so cosa fare. Premetto che sia io che lui non ci siamo mai cancellati nei numeri ne a facebook. La mia domanda è capite cosa mi sta succedendo realmente dentro di me e il perché di tutto cio con il mio ex attuale? Spero in una vostra risposta che possa aiutarmi a capire. Cordiali saluti.

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

con i limiti del consulto on line, le conclusioni della Collega che la segue sono condivisibili e sensate.

Questa domanda "La mia domanda è capite cosa mi sta succedendo realmente dentro di me e il perché di tutto cio con il mio ex attuale? " non è altro che parte del problema, come la Collega che La segue avrà modo di spiegarLe.

Lei sta facendo una psicoterapia specifica per i pensieri ossessivi?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica