Utente 548XXX
Salve a tutti, sono davvero disperata
Sono fidanzata da 6 mesi con un ragazzo, di cui non mi fido ciecamente, ma lo amo follemente; ci amiamo e sogniamo di realizzare tanti progetti insieme.
Diciamo che nonostante ciò abbiamo un rapporto un po' altalenante per via dei frequenti litigi che poi in un modo o nell'altro con un po' di comprensione riusciamo a risolvere.
Ma il fulcro della questione è un'altro... Nel momento della nostra attività sessuale, non riesco a fare sempre ciò che vorrei(preliminari ecc), ma soprattutto non riesco a fare l'amore.
Con i preliminari a volte riesco a raggiungere l'orgasmo e a "soddisfarmi", invece ci sono certe volte che vorrei fare l'amore, ma arrivati al dunque, il mio ragazzo non riesce ad entrare dentro perché inizio a sentire dolore e così facendo, perde completamente l'erezione.
Ho davvero bisogno di un aiuto, io lo amo e non vorrei perderlo per una cosa così naturale..

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza,

per prima cosa hai sentito il parere del ginecologo?
Questo problema lo hai da sempre oppure si è instaurato dopo alcune volte in cui eri riuscita a fare la penetrazione?

Ti faccio queste domande per capire meglio la situazione...

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 548XXX

Gentile Dott.ssa,
no non ho mai chiesto il parere di un ginecologo perché questo problema è sorto dopo la prima penetrazione, in cui ho sentito parecchio dolore.
Forse ansia da prestazione? O qualcos'altro? Non ne ho davvero la più pallida idea

[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Di solito queste problematiche non hanno a che vedere con l'ansia da prestazione, quanto con un timore di lasciar entrare un "estraneo" in casa propria. Talvolta la relazione con il partner può anche essere ottima, ma si tratta di coppie che hanno costruito più un rapporto di "amicizia" che di coppia e non mi sembra il tuo caso.

Perchè succede questo? Involontariamente i muscoli attorno alla vagina vengono contratti e quindi il tuo ragazzo ha la sensazione di spingere contro un muro, ragion per cui dopo un po' perde l'erezione.


Io ti suggerisco di sentire anche un ginecologo di persona, perchè potrebbe valutare direttamente la problematica e, se fossero escluse altre cause (es. infezioni che possono causare bruciore o dolore) puoi rivolgerti ad uno psicologo specializzato in psicoterapia per la valutazione e cura della problematica.


Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica