Non capisco perche sto male

Buonasera, sono una ragazza di 23 anni, gli scorsi mesi, sono stati abbastanza pesanti, la rottura con il mio ex e l'infarto di mio padre (risolto nel migliore dei modi)... da qualche settimana, non so bene con precisione da quanto, mi sento stranissima, ho anche smesso di fumare perché credo di star male... ho sempre il cuore a mille, sia se sto ferma che in movimento analisi del sangue perfette, fatte 4 mesi fa, ho fatto 3 ecg, la frequenza cardiaca, era 140/150 in tutti, nei giorni seguenti agli ecg, ho avuto di tutto, dolori al petto, difficoltà a respirare (ho molte allergie, e anche un orticaria da freddo molto brutta) dolore al braccio, orecchie tappate, giramenti di testa, sapori strani in bocca, mi sembrava di morire d'infarto, sono andata al pronto soccorso, ma per loro era "Ansia"... successivamente ancora, il dottore che ha operato mio padre, ha voluto visitarmi, la prima cosa che ha detto è stata "a 23 anni, non dovresti stare così, non hai sicuramente nulla", come se io mi divertissi a stare così... ha fatto un eco al cuore, risultata nella norma, tranne sempre per questi battiti a 140 che secondo lui, dovrei ''curare" andando a correre... se faccio 4 passi, ho il fiatone e tachicardia, figuriamoci se corro.
Ho anche effettuato in passato un elettroencefalogramma, niente anche li, ora ho prenotato una lastra ai polmoni (per la difficoltà a respirare)... ma i dolori e le strane sensazioni, continuano... sto impazzendo, credo di avere di tutto, infarto, qualche vena ostruita, problemi ai polmoni causati magari dalle allergie e/o dalle sigarette fumate in passato (15 al giorno per 5 anni)... non riesco più a stare cosi, ho anche il timore di uscire di casa, credo che potrei avere un attacco di "qualunque cosa io abbia" in qualsiasi momento... vi prego, ho bisogno di un consiglio, sto per avere un infarto?
Potrei avere qualche problema a livello dei polmoni?
O è davvero ansia accompagnata da attacchi di panico?
Gli attacchi di panico, non dovrebbero venire per qualche motivo?
Perché io non ho un motivo... se potete, vi prego di esprimere un vostro giudizio, vi ringrazio di tutto cuore in anticipo.
E scusate per il papiro.
[#1]
Dr. Andres Rivera Garcia Psicologo, Psicoterapeuta 86 2
Gentile utente,
il fatto che lei abbia scritto non a dei cardiologi o a dei pneumologi lascia presupporre che anche lei riconosca l'origine psicologica di ciò di cui si lamenta.
Ha perfettamente ragione a presupporre che gli attacchi di panico sorgano per una causa ma il fatto che lei non la riconosca sta a significare proprio che il sintomo nasce la dove una verità inconscia rimane nel rimosso.

Cordialmente,

Dr Rivera Garcia Andrès,
San Benedetto del Tronto
Psicologo clinico, specializzando in psicoterapia

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa