È ansia o è il cuore

Buongiorno, ho già richiesto altri consulti per vari sintomi che ho avuto ma che alla fine penso siano collegati tutti a un solo problema semplicemente non so darmi la risposta di quale sia.
Ho 36 anni 2 figli piccoli e una vita tutta in corsa.
Sono 4 anni cioè dall'ultimo parto che non sono più io.
Non ho avuto nessuna depressione post partum anzi è stata la mia gioia immensa, ho solo sentito una stanchezza più eccessiva avendone due.
Ho fatto tantissimi esami in questi quattro anni, esami del sangue generali sei volte, elettrocardiogramma tre volte due gastroscopia una colon, raggi torace e schiena, neurologo.
Ohni esame è risultato perfetto se non per una gastrite cronica e un intolleranza al glutine.
Mi sveglio ogni mattina che sto bene poi dopo un ora inizio a sentire un peso sul petto mi sento stanchissima, cuore che accellera, tremolio nelle mani e testa pesante, questo mi accompagna tutti i giorni dalla mattina alla sera e il mio unico pensiero è di avere qualche problema al cuore perché mi stanca per ogni minima cosa, e ho sempre la sensazione di sentire bruciare all'altezza del cuore.
Quanfo esco e sono in mezzo a tanta gente, ho paura di stare male, e a volte la crisi viene più forte.
La neurologa dice che è tutto ok solo un fattore nervoso.
Mi ha dato citalopram la sera, partendo con una goccia fino ad arrivare a otto e proseguire così x 3/4 mesi ma alla quinta goccia ho smesso avevo sempre la testa che scoppiava e durante il giorno sembravo più catatonica di prima ènormale questo effetto?
Mi ha anche mandato a fare una risonanza alla schiena, per questo dolore continuo che ho alle gambe e devo farla la prossima settimana ma so già che sarà un buco nell'acqua anche li perché non avrò le risposte che cerco.
So di essere diventata ipocondriaca, ma questo è successo perché mai nessuno mi ha preso in considerazione.
Il medico dice che è solo ansia di prendere del lexotan e provare a pensare ad altro ma se io non ho le risposte che cerco come faccio a distogliere la mente?
Non riesco a credere che l'ansia possa distruggermi la vita cosi, Passo le giornate ad ascoltare il mio corpo, vivendo nella paura che ho qualcosa che non va la mia testa pensa solo a questo, ho provato a prendere il lexotan ogni tanto ma fa per un oretta e poi riparto.
Vi prego di darmi delle risposte, vorrei la vita di prima senza pensieri.
Scusate se mi sono dilungata e spero di essere presa in considerazione ricevendo delle risposte.
Grazie
[#1]
Dr.ssa Elena Scarsoglio Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4 1
Buongiorno,
ho letto attentamente la sua mail e mi sembra di poter dire che i sintomi dell’ansia corrispondano alla perfezione: pensieri intrusivi e ricorrenti, dolore al petto, palpitazioni, continua attenzione ai sintomi fisici, stanchezza.... Il mio consiglio è di intraprendere un percorso di psicoterapia.

Dr. Elena  Scarsoglio - psicologa psicoterapeuta

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per avermi risposto....Sono un po terrorizzata da questa risposta perché l'ansia mi fa paura e ho ancora più paura di non uscirne.Ho anche visto che mi viene agitazione per niente e quanfo inizia non riesco più a controllarmi.Vorrei chiedere se la cura di citalopram che mi hanno dato per lei è corretta e se è normale che mi ha dato questi sintomi se èil caso di riprovare.Sono contro questi farmaci ma se mi aiutano un po a vivere meglio le mie giornate vorrei provare a prenderli anche perché non le nego che quando arrivano queste crisi prendo o una pastiglia di valeriana(che fa poco ma almeno non è un fatmaco) oppure 5 gocce di lexotan e poi sto meglio....
[#3]
Dr.ssa Elena Scarsoglio Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4 1
Buongiorno, non sono un medico per valutare la terapia che sta assumendo, ma posso rassicurarla rispetto al fatto che alcune terapie possono dare effetti collaterali all’inizio, che poi cessano. L’ansia è assolutamente curabile, in psicoterapia potrà imparare tecniche per gestirla e capire da dove arriva. Generalmente si ottengono ottimi risultati, soprattutto con la combinazione della terapia farmacologica con un percorso psicoterapeutico.

Dr. Elena  Scarsoglio - psicologa psicoterapeuta

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente,magari proverò a riassumere il citalopram come mi è stato consigliato dalla neurologa,e spero che con il passare dei giorni riesco a sopportarlo.Vorrei solo tornare come prima....grazie ancora

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test