Utente 133XXX
Salve..chiedo a voi un consulto perchè mi trovo in una situazione ormai ingestibile...cercherò d essere il più concisa possibile..Inizio con il dire che oltre ad avere dolori lacinanti agli arti e a tutti i muscoli,dopo aver effettuato i tander point e aver diagnosticato una probabile fibromialgia,ho fortissimi dolori anche al livello della mandibola e dell'orecchio...mi rendo conto che parte sicuramente dal collo e che ho tutti i muscoli "infiammati" ma il grave problema è anche la completa assenza di sonno...Dormo 20 minuti a notte e ormai i dolori si fanno sempre più forti..Ho provato a prendere lo stilnox ma con 0 risultati..continuo a non dormire..Ho preso cymbalta da 30 mg 2 volte al giorno per 2 mesi e mezzo ma non riscontro benefeci..prendo ansiolin 20 gocce al giorno ma non percepisco gli effetti benefici del miorilassante..Sono sicura che il forte dolore alla mandibola non dipende dal digrignamento dei denti anche perchè dormo con la bocca aperta soffrendo di apnea notturna..Non rispondo ad alcun farmaco..Prendo il brufen per cercare di alleviare il dolore straziante senza alcun risultato...Ora siccome io definisco il dolore alla mandibola(che prende anke l'orecchio e la testa)il peggiore tra tutti i dolori che riporto...secondo voi devo continuare a seguire l'unica strada della fibromialgia o posso fare anche qualche altro controllo?più chiaramente...cosa può provocare un dolore così forte alla zona da me citata?chiedo a voi perchè purtroppo dal mio medico mi sento dire solo che i dolori sono immaginari e che dovrei farmi seguire da uno psicologo (premetto che vado da un medico psichiatra e che lui mi ha prescritto i farmaci da me sopra citati..)Ringrazio anticipatamente per la disponibilità...grazie di cuore..spero di poter avere una risposta perchè come può immaginare è una situazione veramente spiacevole (informo inoltre che in sostituzione allo stilnox al quale non rispondo mi è stato prescritto il felison da 30 mg...)Grazie ancora...

[#1] dopo  
124310

Cancellato nel 2010
La dignosi di "Fibromialgia" è spesso molto vaga. Viene classificata fra le malattie rare anche se, vist l'aumento continuo di casi, forse così rara non è.. Ma la sintomatologia e le cause sono ancora tutte da descrivere. Spesso ha un'origine psicosomatica ma in molti casi è stata descritta un'alterazione di alcune proteine che provocano un'alterata percezione del dolore (ciò che per una persona "sana" viene avvertito con valore 1 una persona affetta da fibromialgia la avverte con valore 10). Antinfiammatori e miorilassanti non hanno nessun senso. L'autoemoterapia (si fanno generlamente 10 sedute più qualcuna di mantenimento) dà buoni risultati ma nella sua zona non saprei chi indicarle ma non penso sia così difficile trovare qualcuno che si occupi del problema.

Saluti