Utente 240XXX
ho 38 anni e da due mesi ho artralgie e mialgie migranti e diffuse durante quasi tutto il giorno.esami reumatici negativi.avverto tensione muscolare e mi sveglio di frequente durante la notte anche se alla mattina mi alzo riposata.noto che sto meglio in corrispondenza di giornate con sole .la diagnosi è fibromialgia e la cura che ho appena iniziato è pineal tens per 2 mesi.ho letto pareri molto discordanti sul triptofano e non so se continuare:chiedo un parere in proposito.chiedo inoltre se questa cura può essere risolutiva o dovrò convivere sempre con questa malattia.in precedenza conducevo una vita molto attiva e ho sempre goduto di ottima salute e resistenza allo sforzo fisico.grazie mille

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
perdoni il ritardo con cui rispondiamo.
La cura della fibromialgia dovrebbe mirare all'eliminazione (o al trattamento) delle eventuali cause, all'eventuale correzione dello stile di vita (es. attività fisica) e - se necessario, in accordo con il quadro specifico, prevedere almeno temporaneamente l'uso di integratori e/o miorilassanti e/o analgesici e/o psicofarmaci (questi ultimi generalmente dopo consulenza specialistica psichiatrica, se ritenuta opportuna).
Ovviamente l'applicazione di quanto detto al Suo caso può essere fatta solo in corso di una valutazione diretta. Se ha dubbi riguardanti la terapia proposta può sempre sentire un secondo parere ("reale").
Saluti,