Naturalmente non voglio nuocere alla salute della piccola vita che si stà formando e non voglio

buongiorno,già alcune volte ho potuto approfittare dei pareri qualificati messi a nostra disposizione dai collaboratori del sito rimanendone pienamente soddisfatta,e quindi ora ho deciso di esporre i miei dubbi riguardo alla mia ,purtroppo scombinata e convulsa alimentazione.
mi spiego un pò meglio:ho 37 anni,sono alta 1,60 cm e attualmente peso 77kg.
dico "attualmente"perchè il mio peso ha sempre fluttuato tra i 55-62 kg prima delle gravidanze e tra i 65-75 dopo le gravidanze!
purtroppo la mia alimentazione è spesso influenzata da fattori emotivi e tendo a mangiare in maniera scoordinata ed abbondante nei periodi di stress psicologico.più volte mi sono sottoposta a vari regimi dietetici ottenendo sempre buoni risultati(salvo poi lasciarmi di nuovo andare!!).prima della seconda gravidanza passai (in alcuni mesi)da 72 a 57 kg con una dieta che al giorno prevedeva circa 80 gr di carboidrati (pane,pasta,patate)+ proteine magre(carne bianca,c.rossa magra,pesce,uova,latticini magri)in quantità moderata ma libera da pesature+ 200 gr di latte+2 frutti+verdure libere.seguii lo stesso regime durante la gravidanza,mi trovai bene e presi solo 8 kg.
ora sono nuovamente in attesa(8 settimane) e il mio attuale peso credo possa essere considerato una vera emergenza!!stò adottando una alimentazione che prevede circa 50 gr di carboidrati+2 porzioni al gg di proteine magre+2 frutti+ verdura(ho sospeso il latte a colazione e mangio un'arancia,in quanto quando vengo da periodi di alimentazione eccessiva il latte a colazione nn lo digerisco facilmente).il mio obiettivo serebbe addirittura quello di dimagrire durante questo periodo o al massimo di rimanere sul peso di adesso:è possibile?stò sbagliando a pretendere ciò?naturalmente non voglio nuocere alla salute della piccola vita che si stà formando e non voglio incidere sul buon esito della gravidanza!!!sarei grata se potessi ottenere consigli mirati proprio alla mia situazione di sovrappeso così da instaurare una collaborazione che mi consenta di adottare un gegime corretto sotto ogni punto di vista.
cordiali saluti
[#1]
Dr. Serafino Pietro Marcolongo Dietologo, Medico estetico 8,5k 129 67
Gent. sig.ra,
alimentarsi in modo sano ed appropriato è importante per tutti, ma per una donna in stato di gravidanza lo è ancora di più! Per il Suo organismo, sottoposto ad una radicale modificazione, è questo un momento molto delicato, che può essere felicemente superato grazie ad un piano alimentare studiato su misura ed in modo rigorosamente scientifico.
Nel primo trimestre, l'embrione, e nel secondo e terzo trimestre, il feto, attinge dall'alimentazione materna sostanze utile per la propria formazione. Inoltre, la fisiologia di una donna in gravidanza si regge su alterati e spesso fragili equilibri, per cui è essenziale ristabilire un diverso rapporto con il cibo: una donna gravida tende a consumare di più, a privilegiare solo alcuni alimenti ed a ridurre il movimento. Dovrà essere protetta anche e soprattutto con uno scrupoloso regime alimentare, che sia in grado di risolvere problemi di sovrappeso per il ridotto movimento; carenze e squilibri organici; eventuali deficit nutrizionali; problemi di assorbimento e di digestione, dovuti a compressione addominale o disturbi intestinali.
Per garantire tutto questo e controllare al meglio il Suo peso non affronti una semplice e pericolosa "dieta fai da te"!
Pertanto, sarebbe consigliabile affidarsi ad un dietologo che l'aiuti durante i prossimi mesi, di questo splendido momento, con una personale e specifica alimentazione.
Auguri

Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie per la gentile risposta,con il proseguire della gravidanza provvederò ad affidermi all'aiuto di un esperto.
un saluto

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa