Dieta e allattamento

vorrei dimagrire. Ecco le premesse: altezza 1,58, peso 68 chili almeno (la mia bilancia è senza pile). Ho pesato 56 circa fino al 2005, anno della mia prima gravidanza. Da allora ne ho fatte cinque. Ad ogni gravidanza arrivavo sui 77/78 chili (ma ho fatto figli da quattro chili e mezzo, e anche di più).
poi scendevo a 64, 63 chili circa. Ho sempre allattato, a volte anche in gravidanza.
Adesso allatto un bambino di quattro mesi, che pesa otto chili. ho iniziato a prendere la pillola (cerazette).
Vorrei poter fare una dietina che mi permetta di perdere una decina di chili per essere più normale. Calcoliamo che sia a correre che a saltare la corda sento il perineo cadere per terra. E che sono a casa in maternità praticamente da sette anni, quindi la mia vita è obbligatoriamente sedentaria, per quanto i mulscoli delle braccia siano molto utilizzati per tirar su e tirar giù figli.
Che dice, posso iniziare? Gioco il bonus che in allattamento consumo di più... me la faccio io documentandomi con tutti i begli articoletti che ho visto scritti?
Cosa mi consiglia? Il mio punto vita l'ultima volta che è stato visto era il 2005.
[#1]
Dr. Serafino Pietro Marcolongo Dietologo, Medico estetico 8,5k 129 67
Gent. utente,

lo stile di vita sedentario, le gravidanze, l'allattamento...non costituiscono assolutamente un impedimento a poter iniziare un regime dietetico ipocalorico.

L'unica controindicazione è una dieta "fai-da-te"!!!

Nonostante i tanti articoli che legge, non può improvvisarsi Dietologo se davvero desidera un dimagrimento salutare, costante e senza complicazioni "in corso d'opera" o in futuro.


Cordiali saluti.

Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio