Utente 272XXX
Salve, il 28/08/2012 è stato asportato un tumore al seno sx a mia mamma.
DESCRIZIONE MACROSCOPICA:
1) Resecato di parenchima mammario di cm 7x6x3, con losanga cutanea di cm 4x1. Al taglio, a cm 1.5 dalla cute, presenza di addensamento parenchimatoso di cm 1.8 in diametro massimo (A,B,C,D), distante cm 1.5 dal margine con filo di sutura (E), cm 1 dal piano profondo (F) e cm 1.8 dal margine di resezione controlaterale (G).Si eseguono prelievi della cute (H) e del parenchima circostante(I,L,M).
2) Frammento inviato come "linfonodo sentinella", di cm 1.4 in diametro massimo, incluso in toto(N,O,P,Q).

DIAGNOSI:
1) Carcinoma duttale infiltrante. moderatamente differenziato,G2 sec. Elston-Ellis.
Diametro massimo della neoplasia invasiva, misurato microscopicamente :cm 1.8.
Necrosi neoplastica:focale.
Infiltrato linfocitario: scarso.
Presenza di componente intraduttale di alto grado senza necrosi sec. Van Nuys(10%).
Presenza di fenomeni di invasione perineurale.
Presenza di microcalcificazioni.
Cute sovrastante la lesione: indenne.
Restante parenchima mammario con focolai di iperplasia epiteliale atipica, adenosi e fibrosi.
Margini di resezione:indenni.
2) linfonodo sentinella costituito da tessuto mammario con adenosi, iperplasia epiteliale e fibrosi, esente da infiltrazione neoplastica.

TEST IMMUNOISTOCHIMICI ESEGUITI:
Estrogen Receptor (6 F11): positività nel 90%
Progesteron Receptor (1 A 6): positività nel 50%
Ki 67 (MM1): positività nucleare nel 12%
C-erb-B2 (CB 11) : score "3+" positivo.

Ho avuto un primo colloquio con il mio oncologo il quale mi ha comunicato la terapia da fare :
- devo farmi 4 cicli di chemioterapia : terapia AC.
- dopo questi 4 cicli inizierò la radioterapia per 5 settimane
- una pillola per 5 anni
- una flebo con un farmaco biologico ogni 21 gg per un anno.
Per avere un quadro più chiaro vuole farmi fare una risonanza magnetica su entrambi i seni perchè nella tomosintesi ha evidenziato delle microcalcificazioni sul seno dx. Ha detto però che si può fare anche dopo la chemio.

Mi ha assicurato che tutto quello che farò sarà solo pura prevenzione.
In questi giorni ho fatto :
-ecografia all'addome e al fegato, tutto negativo
- elettrocardiogramma
- ecocardio (mi smbra)
- analisi del sangue
Ho già iniziato il primo ciclo di chemio (una sostanza rossa) il 26/10/2012.
Mi sento abbastanza bene.
Le domando : quali sono gli effetti collaterali (oltre alla caduta dei capelli) che subirà il mio corpo? Gli altri organi come fegato,polmoni possono subire gravi danni? Parliamo di una sostanza tossica che è già entrata nel mio corpo.
Dopo queste terapie che dovrò fare mi posso ritenere al sicuro da propabili recidive?
Volevo sapere se era possibile fare chemio e radioterapia nello stesso momento?
E' un tumore aggressivo con possibilità di svilupparsi nuovamente?

Ringraziandovi anticipatamente attendo il vostro consulto.


[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
I parametri prognostici che allega alcuni sfavorevoli (g3, invasione peritumorale, C-Erb 3+,.....)indice di una discreta aggressività, ma altri importanti favorevoli (Recettori positivi, linfonodi negativi, indice di proliferazione basso....) giustificano la terapia proposta e nello stesso tempo suggeriscono un cauto ottimismo.

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/940-tumore-seno-chirurgia-fare.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 272XXX

La ringrazio Dottore dell'immediata risposta.
Quindi se non ho capito male lo stadio di mia mamma non è G2 ma G3?
Mi sono collegata al link che mi ha suggerito,interessante chiaro e semplice nel linguaggio.
Ho trovato alcune delle risposte alle domande che le avevo posto : ho capito che il livello di rischio di ripresa di malattia è elevato ragion percui si è deciso di fare la chemio.
Per quanto riguarda invece gli effetti che subiranno gli organi di mia mamma non ho avuto risposta. La mia preoccupoazione oltre a eventuali ricomparse della malattia è che curando il tumore si possa danneggiare qualche altro organo di vitale importanza.
Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non esistono terapie efficaci senza effetti collaterali. Si valuta sempre il beneficio rispetto agli svantaggi.

Rileggendo ha ragione Lei è un G3 ma non cambiano i ragionamenti che stiamo facendo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 272XXX

La ringrazio per la celerità con cui mi ha risposto.