Utente 166XXX
Buongiorno Dotto.ri,
Sono qui per sottoporvi l'esito di mammografia ed ecografia eseguitanil 22/01/2016 in attesa di vedere un medico.

Controllo in paziente asintomatica per prevenzione oncologica, con patologie di base: Les, fibromialgia, sindrome di Sjogren e Reinaud.
Cute regolare, seni simmetrici, non lesioni clinicamente palpabili ne' secrezioni da entrambi i capezzoli.
All'indagine mammografica odierna, si segnala in sede retro-areolare , sfumata immagine rotondeggiante di circa 13 mm con microcalcificazioni nel suo contensto alla quale corrisponde formazione ipoecogena con spot calcifici.
Repere metallica a dx da riferita biopsia a microcalcificazioni ad esito negativo, in seni con componente parenchimo stromale disomogeneamente addensata in sede retro- areolare.
Non altre immagini ecografiche di rilievo.
Nei cavi ascellari, piu' evidenti a sn, linfonodi a morfologia parzialmente sovvertita con corticale ispessita, il maggiore di 32,14 a sx (da patologia di base o altro?)
Si consiglia autopalpazione, biopsia del noulo segnalato a sx.
Periodico controllo con mammo ed eco bilaterale salvo variazioni del quadro clinico.

Ecco questo e' quento emerso. Il medico dice di non aspettare e fare subito la biopsia. Faccio presente che nonna e zia da parte di madre hanno avuto cancro al seno.
Non so sinceramente come muovermi in quanto sono in una fase particolare...ho avuto 2 ricoveri in reumatologia uno a febbraio 2015 dove mi e' stato diagnosticato il Les e l'altro a fine novembre 2015 per una neutropenia importante ( 300 neutrofili, i globuli bianchi erano a 2100). Per via di questa situazione visto il protrarsi del problema hanno deciso di seguirmi in regime di day hospital per procedere con la somministrazione del Belumumab in quanto la terapia di sempre non ha piú alcun effetto. Il 12 febbraio dovrei cominciare. A questo punto mi chiedo anche, a chi mi devo rivolgere per la biopsia? Mi arrangio io altrove presso i miei ospedali di zona ( quello dove sono seguita non e' della mia citta') o mi rivolgo al day hospital informandoli della cosa? Credo sarebbe doveroso farlo. Salterà l'inizio del programma del farmaco o questo problema non creerà blocchi alla somministrazione? Io ho gia provato a contattare il day hospital gg fa per parlare con il medico lasciando un messaggio alle infermiere..ma a quanto pare purtroppo al telefono non vengo molto considerata quindi sinceramente non so davvero come procedere. Il medico di base mi ha fatto l'impegnativa per la biopsia. Ma dove vado? Mi arrangio? In questo momento mi sento un po abbandonata.
Cosa mi suggerite?

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Calma calma (^___^)

Da quanto scrive e anche per ragioni pratiche proverei a chiedere al suo medico piuttosto di una biopsia una agobiopsia ecoguidata e intanto non salterei il programma terapeutico programmato per altra patologia

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html

Tanti saluti

Salvo Catania

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 166XXX

Gen.mo. Dr. Catania,
La ringrazio per il consiglio. Nel frattempo sono riuscita a contattare il medico di riferimento per il farmaco biologico. Essendo io seguita in regime di day hospital ha deciso di farmi seguire anche per il seno dai suoi colleghi rimandando di fatto l'inizio del protocollo del farmaco fin tanto che non abbiamo un quadro completo. A me questo dispiace e sinceramente da perfetta ignorante non ne capisco il motivo. Forse il farmaco in caso di altri problemi potrebbe peggiorarli o semplicemente a fronte del problema seno non sono un candidata ideale?
Ad ogni modo hanno deciso di farmi rifare tra un paio di settimane ecografia e mammografia. Anche qui non ne capisco la necessità..non credo il risultato sara' differente.. lei cosa ne pensa? Attendere per me altre 2 settimane per rifare cio' che ho gia fatto e' un'agonia. Avrei preferito eseguire subito la biopsia o agoaspirato e togliermi i dubbi in tempi piu' brevi..

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le assicuro che anche per me a distanza non è facile capire...
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com