Utente 427XXX
BUONGIORNO RIEPILOGO DI SEGUITO I RISULTATI SINO AD ORA A MIE MANI:
NODULO MAMMARIO 15 MM
PET TOTAL BODY: PRESENZA DI IPER ACCUMMULO AL LIVELLO MAMMARIO DESTRO, LINFOADENOPATIE MEDIASTINICHE, SOVRA E SOTTO CLAVICOLARI, ASCELLARI E RETROPETTORALI. POSSIBILE ODONTOPATIA AL LIVELLO EMIMANDIBOLARE DESTRO.
ASSETTO RECETTORIALE ORMONALE CON ER 18%, PGR 0, HER2 2 POSITIVO, KI 67 74%
BMI 30
BSA 1,81
PER ORA MI HANNO DATO DA PRENDERE IL LETROZOLO 2,5 MG AL GIORNO PER 10 GIORNI
COSA NE PENSATE?
GRAZIE DI CUORE

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dovrebbe descrivere nei dettagli (possibilmente eliminando il maiuscolo) il risultato della visita, cosa oltre alla terapia medica Le hanno proposto, se l'istologico che ci allega è il referto a seguito di una microbiopsia, di una biopsia chirurgica ecc ecc

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 427XXX

A seguito di agobiopsia mammaria è emerso quanto segue:
assetto recettoriale ormonale con ER 18%, PgR 0, HER2 2+ con FISH in corso, Ki 67 74%.
Al controllo del 21/11/2016 data in cui abbiamo ricevuto i risultati di cui sopra il dottore scrive che il paziente si trova in ottime condizioni generali praticamente asintomatica per malattia.
Esame Obiettivo:
Peso: 75
Altezza: 157
BMI: 30
BSA: 1,81
Cute/Sottocute/Annessi: Mammella sin regolare, a dx in Q3 nodo di 2 cm ed in Q 1-6 verosimile linfonodo di 4 cm, altre situazioni linfonodali indenni. Al controllo ecografico mirato si conferma la presenza della lesione evolutiva nota in Q3 dx di 15mm, mentre in Q1-6 dx si evidenzia una formazione ipoecogena di 4x15 mm riferibile a linfonodo di aspetto secondario meritevole di agobiopsia diagnostica.
Capo, Collo, Apparato respiratorio, Cuore-Vasi periferici, Addome: nulla da rilevare
Terminata la cura di 10 giorni ormonale le hanno prospettato una chemioterapia di I linea con schema da definirsi secondo la FISH.
Spero si essere stata risolutiva ho copiato testualmente e con le minuscole e le maiuscole così come indicate da dottore.
Cosa ne pensa?
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1) Sì è stata esaustiva sul quadro clinico-strumentale in suo possesso. I dati sono ancora insufficienti (esempio manca FISH). E quindi non è possibile aggiungere (tra l'altro vietatissimo a distanza) i contributi che si aspetta da noi.

2) Da quanto ci descrive oltre alla "scarsa" ormono-responsività ci sono alcuni fattori sfavorevoli (es. Ki 67 74 %) che impongono una terapia (chemioterapia) e allo stesso tempo sono predittivi di una buona risposta.
Non mi meraviglierei che Lei possa comprendere poco di quanto ho scritto perché non è facile tradurre dal medichese in italiano.

Le allego un messaggio che spero sia più chiaro
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/4700-dare-speranza-fattori-predittivi-mera-informazione-condanna.html

Ridiamoci appuntamento tra 10 giorni , quando (=è un suo diritto sapere tutto ) tornerà per il controllo.

Intanto
Le suggerisco un differente approccio alla malattia, perché di cancro si guarisce, ma è più difficile guarire dalla seconda e più grave malattia che si accompagna ad esso : la paura del cancro !

Se lo desidera (si presenti con un nome, anche fasullo) e dica pure che l'ho invitata io nel nostro blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO e Le prometto che non la lasceremo sola.

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-500.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com