Utente 429XXX
Buonasera, ho subito una quadrantectomia al seno ds a fine 2007, seguita da radioterapia e terapia ormonale per 5 anni. Lo scorso anno sono diventata mamma, riuscendo ad allattare con integrazione di latte artificiale. Eseguo followup annuali, tutti negativi. Qs anno il senologo mi ha suggerito una risonanza motivata da displasia fibrosa alla mammografia. Qui di seguito l'esito della risonanza, seguita da ecografia mammaria, con conseguente invito a scopo prudenziale di eseguire biopsia al seno sinistro (non quindi quello operato):
Mammelle di struttura ghiandolare. A destra non si evidenziano aree di enhancement sospette in senso eteroformativo. A sinistra al quadrante infero-esterno, in sede parareaolare e periferica e al quadrante supero-esterno perifericamente si osservano almeno tre aree nodulari centimetriche, dotate di enhancement con curva di tipo II. Al second-look ecografico al quadrante infero-esterno della mammella di sinistra si apprezza area di disomogeneità ecostrutturale con modesta distorsione parenchimale del diametro massimo di 9 mm, meritevole a scopo prudenziale, di valutazione agobioptica ecoguidata; millimetrica area cn caratteristiche analoghe si evidenzia al quadrante supero-esterno omolaterale.
Necessario completamento diagnostico anche mammografico.

Grazie per un parere in merito

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ha già una risposta chiara
>>meritevole a scopo prudenziale, di valutazione agobioptica ecoguidata; >>

Ciò non vuol dire che si deve pensare necessariamente al peggio , ma che la sua storia clinica

a) tumore insorto prima dei 50 anni vuol dire che non si può pensare che il primitivo tumore sia stato provocato dall'invecchiamento delle cellule, ma da cause verosimilmente genetiche. Noi con l'intervento rimuoviamo il tumore, ma non le cause che continuano ad agire. Ecco perché nel suo caso la cautela ("precauzionalmente") deve essere massima.
b) Il mio maestro Veronesi mi ha insegnato " occorre essere pessimisti nella DIAGNOSI e ottimisti nella PROGNOSI.

Le suggerisco un differente approccio alla malattia, perché di cancro si guarisce, ma è più difficile guarire dalla seconda e più grave malattia che si accompagna ad esso : la paura del cancro !

Se lo desidera (si presenti con un nome, anche fasullo) e dica pure che l'ho invitata io nel nostro blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO e Le prometto che non la lasceremo sola.

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-500.html

Tanti saluti
Salvo Catania

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Grazie Dottore per la sua risposta, morale alto e avanti!
Per quanto riguarda l'aspetto genetico, a suo tempo feci l'esame genetico per BRCA1 e 2 che risultò negativo. Sto parlando del 2008. Ci sono ora altri test genetici che si possono fare?

grazie per qs informazione

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
No

Ma oltre al Braca 1, Brca 2 ci sono altri geni Brcax non noti.

Pertanto oltre alle terapie precauzionali Le raccomando la Prevenzione Primaria

Legga
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/2253-fermi-dieta-anticancro-rimangia-regole.html
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/news/oncologia-medica/5739-franco-berrino-nuovo-libro-cibo-uomo.html
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/90-attivita-fisica-riduce-rischio-morire-prematuramente-tumore.html
Verissimo che il rischio zero non esiste, ma lo si può ridurre di molto.

L'aspettiamo nel blog per tutto il resto
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 429XXX

Buon pomeriggio,

l'esito della biopsia è fortunatamente negativo: trattasi di fibrosi stromale. Mammografia tutto bene. Per precauzione mi hanno consigliato di rifare la risonanza tra 6 mesi. Cosa ne pensa?
Cosa è nello specifico la fibrosi stromale?
La ringrazio per i link di cui sopra. A livello di alimentazione è davvero difficile districarsi tra le mille informazioni, anche discordanti, che si ricevono.

Grazie molte

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Infatti le ho allegato diversi link
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com