Utente 312XXX
Buongiorno Dottori. Ho 28 anni e sono mamma di due splendidi bambini. Sono piuttosto ansiosa e sensibile all'argomento cancro da quando mio padre, circa 6 anni fa, è morto per cancro all'esofago, laringe e fegato. Premesso ciò, ecco il mio quesito: giovedì ho iniziato a sentire un fastidio/dolore sotto l'ascella sinistra, come qualcosa che tira e fa male. Toccando così in superficie non sentivo assolutamente nulla al tatto. Ieri questo fastidio/dolore persisteva e quindi ieri sera facendo la doccia mi sono toccata con più attenzione e andando molto in profondità nel cavo ascellare ho sentito una piccola pallina molto mobile, e credo proprio sia quella a provocare dolore. Premetto alcune cose:
- ogni anno eseguo eco al seno, l'ultima fatta a febbraio ha evidenziato solo la presenza di linfonodi reattivi nel cavo ascellare
- aspetto il ciclo da ieri
- mi sono depilata le ascelle lunedì con la lametta
- ho avuto ripetuti episodi di mal di gola nelle ultime settimane.
Gli ultimi tre punti elencati, potrebbero essere la causa di questa pallina dolente e situata in profondità nel cavo ascellare?
Sono le 6 del mattino e nonostante i miei figli dormano beati, io sono già sveglia per l'ansia. La pallina mi ha ricordato per tutta notte della sua presenza. Qualsiasi movimento faccio con il braccio mi provoca quel dolore e quella sensazione di qualcosa che tira (mi scuso se la spiegazione e' poco professionale e imprecisa). Che poi è più un fastidio, non è dolore insopportabile. Ovviamente penso di avere un tumore al seno o un linfoma e sono in panico. A febbraio dovrei effettuare come ogni anno eco al seno e visita ginecologica. Secondo voi la situazione è preoccupante e dovrei anticipare il tutto? Grazie infinite a chi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia ASSOLUTAMENTE TRANQUILLA da quanto descrive (dolore, depilazione....)

Inoltre alla sua età la correlazione dolore-tumore è pressoché inesistente.
Quanto palpa è probabile debba ascriversi a linfonodo reattivo che ha scarso significato patologico. Al controllo previsto per il prossimo mese è prevedibile che possa essere tranquillizzata definitivamente.

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/cura_sintomo_dolore_mamario.htm
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com