Utente 478XXX
Gentilissimo dott. Catania, vorrei tanto un suo parere riguardo ad un problema che mi porto dietro da aprile (ho allattato fino a 5 mesi prima, ma solo per 4 mesi). Ho notato prurito al capezzolo e nel punto di piega tra capezzolo e areola c'era una zona irritata e leggermente desquamata (piccole pellicine sottili bianche). A volte sento forte bruciore retro areolare e dolore al capezzolo. La dermatologa mi ha parlato di eczema e mi ha dato una cura a base di corticosteroidi, antibiotici e antimicotici locali e mi ha consigliato una visita senologica (parlandomi di Paget) con ecografia e mammografia. Questo problema sul capezzolo va e viene, è un arrossamento che interessa una parte del bordo del capezzolo, a volte è leggermente screpolato e noto che da un puntino esce un liquido trasparente,in seguito i senologi mi hanno spiegato non essere secrezione ma essudazione. Spremendo non esce nulla di più, ma il puntino continua da solo a restare leggermente umido e poi finisce solo. Il liquido che vedo è poco, garze sterili tenute giorno e notte per molti giorni non si sono mai bagnate. La cosa passa senza lasciare nessuna crosticina, dopo qualche mese ho visto interessato un altro puntino (foro?) poco più sopra del precedente che si comporta nello stesso modo (lieve essudazione e prurito) poi ho notato anche un terzo puntino che si comporta ugualmente. Tutti i punti sono sempre sul bordo del capezzolo tra areola e capezzolo e non c'è essudato contemporaneamente ma una volta da uno, una volta dall'altro e una volta dall'altro. Questi puntini si arrossano nel momento in cui c'è l'essudazione che noto guardando e poi tornando normalmente color pelle quando finisce il fenomeno. Essendo un fenomeno transitorio non sono mai riuscita a farmi vedere in tempo da i medici. Andai da 3 senologi (prima della cura della dermatologa e dopo aver fatto ecografia e mammografia dalle quali sono risultate con l'ecografia alcune cisti che sapevo già di avere, dalla mammografia nulla):non hanno mai visto secrezioni, per loro non era paget e che non potevano fare scraping (perchè solo strato corneo) o biopsie (perchè su cute sana non sarebbe uscito nulla). Uno mi ha specificato che sul bordo del capezzolo non ci sono dotti galattofori a meno che non siano dotti con sbocco anomalo. A questo punto ho fatto cura dermatologica e dopo un mese e mezzo ho rivisto l'essudazione da un foro e una leggera screpolatura. Ho notato che sta iniziando una leggere desquamazione su tutto il capezzolo, nessuna infiltrazione e nessun indurimento. Vado da un 4° senologo che poteva essere un paget che stava "covando" e che quindi bisognava fare una biopsia. La settimana scorsa ho fatto biopsia chirurgica del capezzolo, in sala operatoria, con 2 punti. La cosa che mi ha sconvolta è che ora che ho visto il capezzolo operato mi sono accorta che hanno prelevato un pezzo di capezzolo ma non è il punto in cui desquama o dove ho visto i fori con essudato. Posso considerare questa biopsia valida?Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
" Posso considerare questa biopsia valida ?"

e COME FACCIO A SAPERLO ?
Se effettuata nel punto giusto SI.
Cosa altro si puo' dire ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Allora probabilmente non è valida visto che non essendoci lesione evidente sono andati a prendere un punto molto distante! Grazie dottore!

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla. Ne parli con il chirurgo all'esito dell'istologico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 478XXX

Gentilissimo dottor Catania, le riporto l'esito della biopsia:
"Reperto macroscopico: Frammento di capezzolo (cm 0,6).
Diagnosi: Frammento di cute del capezzolo con presenza di sporadiche cisti cornee con acantosi e ortocheratosi e con sporadici infiltrati flogistici linfomonocitari periannessiali"
Il mio chirurgo mi ha detto che non devo far nulla e che c'è una infiammazione senza altre spiegazioni. Lei cosa ne pensa? Con le cure dermatologiche non passata del tutto. Devo proseguire con le indagini? Grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi sembra una situazione tranquillizzante, ma nel suo caso e' impossibile aggiungere ulteriori contributi senza la possibilita' di VEDERE !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com