Utente 193XXX
Buongiorno, vi riporto esito del mio esame, chiedendo gentilmente un vostro parere.

"Quadro mammelle a prevalente componente ghiandolare, ad aspetto denso, di ridotta sensibilità diagnostica. A destra si conferma, sostanzialmente stabile, radiopacita' a margini regolari. Ulteriore radiopacita' si conferma nel qse di sinistra.
Bilaterlalmente sono presenti microcalcificazioni sparse, difficilmente confrontabili con esame precedente per diversa tecnica di acquisizione.

Al complementare esame ecografico, bilateralmente sono evidenti plurime formazioni ipo_enecogene di verosimile riferimento fluido, alcune delle quali ad aspetto complicato. In particolare, in sede retroareolare sinistra, si segnala grossolana formazione anecogena, con echi in sospensione, delle dimensioni massime di 28 mm circa, riferibile in prima valutazione diagnostica a formazione cistico_corpuscolata. Analoghe formazioni millimetriche si segnalano adiacenti alla suddetta.
Bilateralmente si segnalano multiple formazioni nodulari ipoecogene, a destra:
_qqss 10 mm
_qie 5 mm
A sinistra:
_qqss 7mm
Qqinf,in sede profonda, 13 mm, ecoattenuante in alcune scansioni
_qie 11mm e 7mm
_qse 13 mm

In relazione alla complessità del quadro si ritiene opportuno approfondimento diagnostico strumentale di III livello, rm con Mdc."

Ho eseguito l'esame per bruciori costanti e sensazione di pressione/gonfiore cavo ascellare e seno sinistro.

Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nonostante la presenza di numerose lesioni benigne da quanto allega starei tranquilla e la richiesta di una Risonanza Magnetica e' condivisibile per la complessita' strutturale delle mammelle.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 193XXX

Grazie mille! In realtà sono tranquilla, aspetto con serenità il giorno e l'esito dell'esame. Soltanto il dolore a sinistra mi tormenta, in ogni caso, ritiene eventualmente utile asportazione dei noduli per attenuare questo disturbo? Normalmente le dimensioni dei noduli come quelli riportati in ecografia possono creare così tanto fastidio?

Grazie mille.

Cordialità

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Intanto occorre avere l°esito della Risonanza e avendo a disposizione un numero maggiore di informazioni risalire alla causa del dolore che puoà riconoscere cause diverse anche di ttipo funzionale.

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/cura_sintomo_dolore_mamario.htm

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 193XXX

Buongiorno, riporto esito dell'esame:

"Non si osservano potenziamenti sospetti bilateralmente.

Bilateralmente si osservano alcuni millimetrici foci di potenziamento post_contrastografico sparsi, di aspetto benigno.

Presenza di multiple formazioni cistiche del dm compreso fra pochi mm e 29 mm la cui maggiore in sede retroareolare di sinistra.

Non evidenti significative linfoadenopatie in sede ascellare bilaterale.

Si consiglia controllo ecografico fra sei mesi"
Dottore cosa ne pensa?

Ho avuto 5 aborti, nessuna gravidanza a termine.

Devo rivolgermi a questo punto ad un senologo? Come è possibile ridurre il fastidio/dolore al seno sinistro?

Grazie mille.

[#5] dopo  
Utente 193XXX

Buonasera gentile dottore, sono veramente confusa! Il dolore persiste, cosa devo fare?

Grazie

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005