Utente 481XXX
egregio dottor catania, scusi il disturbo, l'intervento è ormai programmato. Vorrei sapere quali sono le indicazioni ad una mastectomia sottocutanea? Lei la sconsiglia in una situazione border line diffusa a tutta la ghiandola , ma so che tale procedura difficilmente si applica a lesioni cancerose , tra cui anche il carcinoma in situ , mentre è più indicata in lesioni atipiche o precancerose diffuse in cui non è necessario rimuovere l'areola ed il capezzolo. La conservazione va bene , ma se è necessario intervenire , non ravvedo la necessità di una conservazione ad oltranza , d'altronde io ho un seno piccolo in cui un altro intervento conservativo per una iperplasia duttale atipica avrebbe cattivi risultati estetici poco soddisfacenti e so che in una iperplasia duttale atipica diagnosticata istologicamente è indicata la rimozione chirurgica prudenziale .

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi scuso con Lei ma ho cercato di farle comprendere in tutti i modi che non sono in grado di dare valutazioni su quanto descrive,
Io non ho mai eseguito nella mia lunghissima attivita' professionale un solo intervento di mastectomia profilattica per una iperplasia atipica CHE NON C'E' PIU'.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 481XXX

l'iperplasia c'è ed è diffusa a tutta la ghiandola

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma chi lo dice che sia diffusa a tutta la ghiandola ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 481XXX

lo afferma una biopsia

[#5] dopo  
Utente 481XXX

cosa ne pensa quindi si può vivere con un dolore invalidante ed una iperplasia atipica diffusa senza fare nulla solo controlli periodici ?

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Lo afferna la biopsia. della parte asportata.
Chi lo dice che e' diffusa al resto della mammella ?

Chi lo dice che "quello che non si sa se c'e'o non c'e'" sia la vera causa del dolore e non dipenda da altro ?

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/cura_sintomo_dolore_mamario.htm
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 481XXX

in ogni caso in una iperplasia atipica dato che non si sa la sua possibilità di trasformazione , è corretta la sua asportazione chirurgica. Non è detto che si trasformi, ma perché rischiare ?

[#8] dopo  
Utente 481XXX

so che non è detto che si trasformi, ma nel dubbio l'asportazione chirurgica è corretta. La risonanza ha messo in luce l'iperplasia atipica, per tale motivo la radiologa mi aveva dato un controllo a 6 mesi dopo ecografia ed agoaspirato c3.

[#9] dopo  
Utente 481XXX

la prego , mi dia una risposta . Sto aspettando l'intervento ; l'alternativa è non fare nulla ed aspettare sei mesi per una nuova ecografia e risonanza .

[#10] dopo  
Utente 481XXX

E non penso sia giusto sottopormi a controlli semestrali per anni ed anni e vivere in uno stato di perenne ansia ed attesa, pur non avendo un tumore , ma solo una iperplasia atipica .