Utente 179XXX
Buongiorno.

Da circa una settimana a mia moglie (55 anni, 5 figli tutti allattati) è comparso una specie di brufolo - foruncolo sulla parte inferiore della mammella sinistra, con un centro rosa - tendente al bianco e un'areola rosa abbastanza estesa.

E' stata visitata immediatamente dalla sua ginecologa che sia all'osservazione che alla palpazione ha escluso la presenza di noduli, definendo la patologia "emangioma" che probabilmente sarebbe rientrato con il tempo, dopo un possibile ulteriore ampliamento.

Un altro medico (il cognato anestesista e quindi non specializzato pur se ovviamente molto competenjte) che pure ha osservato e palpato ha invece escluso l'ipotesi della ginecologa propendendo per un fenomeno sebaceo.

Devo dire che questa mattina la manifestazione sembrava un po' più ridotta, con il centro un po' più scuro e l'areola rosa intorno abbastanza ridotta rispetto ai giorni scorsi.

Da circa 15 - 20 anni mia moglie si è sempre sottoposta a screening mammario con ecografia e mammografia, con risultati sempre negativi e senza alcuna evoluzione di alcun tipo fra un esame e il successivo, con esiti sempre perfetti; l'ultimo esame era stato effettuato il 24 novembre 2016 e si apprestava proprio in questi giorni a fissare il prossimo, indipendentemente da quanto accaduto.

Entrambi i medici sono stati abbastanza ottimisti, escludendo in linea di massima una patologia oncologica, ma suggerendo comunque per maggior sicurezza un esame mammografico ed ecografico, cui mia moglie si sottoporrà oggi alle 14.

Sono tuttavia terrorizzato dal possibile esito che già immagino positivo e drammatico, pensando invece al peggio e anche in forma evoluta vista la manifestazione esterna, pur - ovviamente - non avendo alcuna competenza per affermarlo ed esserne convinto.

Vorrei pertanto chiedere cosa ne pensate e se possano esistere patologie con questo tipo di manifestazione esterna che non siano legate a lesioni tumorali.

Ringrazio molto per il supporto che vorrete darmi.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nel suo caso per farle comprendere meglio la mia replica potrebbe essere utile allegare alcune immagini (qui non e' consentito).
Le propongo quindi di ripostare la sua richiesta di consulto sul mio blog Ragazze Fuori di Seno , in cui rispondono ex-pazienti, pazienti e familiari di pazienti.

Ecco il link


https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-4285.html


la pagina si aggiorna continuamente con l'arrivo dei post e comunque con il copia incolla puo' postare nell'ultima pagina del blog in fondo in basso dove c'e' una finestra per I commenti.

Si presenti per favore con un nome (Ovviamente di fantasia se ci tiene alla privacy)

SPECIFICHI SE PRESENTA UNA STORIA FAMILIARE PER TUMORE AL SENO O ALL'OVAIO

L'aspettiamo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 179XXX

Grazie mille, Dott. Catania.

Speravo proprio in un suo tempestivo riscontro.

Ovviamente non ho al momento immagini che mi propongo di pubblicare nelle modalità suggerite, se mia moglie sarà d'accordo, al più presto.

L'anamnesi familiare è negativa; nè la mamma di mia moglie (86 anni, soltanto quattro anni fa tumore al colon senza recidive e metastasi) né la sorella (58 anni) hanno mai avuto disturbi di alcun tipo al seno.

Per ora vorrei soltanto capire cosa devo aspettarmi dalle indagini strumentali cui mia moglie si sottoporrà fra circa un'ora.

I due medici consultati e che hanno visto la situazione ci hanno detto di stare tranquilli, ma dal suo riscontro temo che non escluda un'ipotesi di neoplasia.

Grazie ancora e a più tardi.