Utente 560XXX
Gent.mi Medici, grazie innanzitutto per la disponibilità e la prontezza con cui rispondete alle nostre domande dandoci chiarimenti e consigli che, in momenti di grande sconforto, possono essere terapeutici e di grande conforto. Mia sorella, di anni 57, circa un mese fa è stata sottoposta a trattamento chirurgico (dopo agospirato) per “un carcinoma infiltrante di tipo misto duttale e globulare quadrante inero-esterno mammella sinistra (pTlcpNs sentinella 0 Mx)”.
Per la presenza di un nodulo neoplastico di 1,4 cm. di diametro posto al quadrante infero-esterno della mammella sinistra, si è proceduto a quadrantectomia + rimodellamento della mammella secondo la tecnica di Regnault + exeresi di un linfonodo ascellare sentinella; essendo quest’ultimo risultato negativo, non si è resa necessaria la linfoadenectomia ascellare completa.
All’esame istologico estemporaneo e definitivo: carcinoma infiltrante di tipo misto duttale (70%) e lobulare (30%), presenti focolai di carcinoma intraduttale di medio grado, margini di resezione indenni; lN-/lN sentinella ascellare esaminato; G2; ER+90%; PGR+ 70%; Ki-67; indice nucleare di proliferazione del 25%; c-erb-B2:++-; CK5:negativo; Topoisomerasi ll Alpha: positività del 30%; p-53: focale positività del 5%; VEGFR3: positività del 70%.
L’indagine scintigrafia è stata eseguita con metodica whole body, utilizzando gamma camera a doppia testata di rilevazione, equipaggiata con collimatori ad alta risoluzione (radiofarmaco:99mTc HDP ; dose:680 MBq). Regolare la distribuzione del radiofarmaco nei metameri ossei esminati. Lieve iperostosi della teca cranica.
In attesa dei risultati dei vetrini- FISH è prevista radioterapia + terapia farmacologia secondo i protocolli previsti dall’oncologo radioterapista e dall’oncologo medico. Sulla base di questa relazione clinica, qual è il significato di tutti questi indici? Si tratta di un carcinoma di grave entità? In questa situazione cosa è consigliabile fare? Vi prego, datemi delle delucidazioni e, se necessario, dei consigli per fare eventuali ulteriori indagini e quale tipo di terapia (radio/chemio)sarebbe meglio perseguire. Ringrazio per la cortese attenzione e porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
alcuni dati non sono chiari ad es. Ki-67.
Si tratta comunque di una situazione che induce un cauto ottimismo perchè esistono diversi fattori favorevoli (diametro del tumore, negatività del linfonodo sentinella, positività recettoriale...).
L'approccio prospettato mi sembra corretto e dall'esito FISH si potrebbe trovare una ulteriore opzione terapeutica di ultima generazione.
Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 560XXX

Ringrazio per la cortese attenzione e per la tempestività della risposta. Non appena avremo l'esito della FISH (entro giorno 11) La disturberò per un ulteriore chiarimento e consiglio. Grazie ancora.

[#3] dopo  
Utente 560XXX

Gent.mi Medici, a distanza di circa un anno torno a disturbarvi.
Mia sorella, di cui sopra, un anno fà è stata sottoposta a trattamento chirurgico (dopo agospirato) per “un carcinoma infiltrante di tipo misto duttale e globulare quadrante inero-esterno mammella sinistra (pTlcpNs sentinella 0 Mx)”. Da alcuni mesi accusa una forte stanchezza e dolori articolari. Si è sottoposta per ben due volte ad esame ecografico della tiroide.
Riporto l'ultimo referto:ecografia di tiroide paratiroidi; l'esame ecografico del collo mostra ghiandola in sede con i seguenti diametri:lobo dx 34x17x14 mm; lobo sx 33x16x16 mm - ISTMO 4 mm ed ecostruttura omogea. Non si rilevano formazioni nodulari nè calcificazioni parenchimali. Trachea in asse. In sede laterocervicale dx si evidenzia linfonodo di circa 9,5mm (due mesi fa risultava di circa 8 mm),a sinistra linfonodo di circa 10mm (due mesi fa 9,5mm).Le dimensioni dei linfonodi richiedono ulteriori accertamenti dal momento che in due mesi sono aumentati di volume? quali? Sono la causa di questa stanchezza? Oppure la si può attribuire all'effeto della radio a cui è stata sottoposta dopo l'intervento? Gradirei chiarimenti e qualche consiglio in merito. Ringrazio per l'attenzione ai nostri problemi e porgo distinti saluti.