Utente 179XXX
Ho cambiato 3 urologi. Fatto svariate analisi. Sottovalutato da tutti vista la giovana età. Riassumo in breve nella speranza che qualcuno mi dia un aiuto concreto.
Di base sono celiaco dalla nascita. 4 mesi fa mi sono svegliato con mal di schiena e dopo aver urinato al termine qualche gocciolina di sangue e bruciore uretrale. I giorni passano il medico mi da 10 gg ciproxin 500 e neufuradantin 10 gg. Passano 10 giorni faccio esame urinocoltura negativa. Nel frattempo il bruciore aumenta ed è costante tutta la giornata. Si attenua durante la minzione ma se premo il pene la punta all'interno brucia fortissimo, cosa che non succede se premo quando non urino. Poi:
TAMPONE URETRALE: POSITIVO PER CANDIDA e curato con diflucan 150
ECOGRAFIA VIE URINARIE+RENI: NEGATIVA
VISITA UROLOGICA: esplorazione rettale, prostata dolente e molliccia. Terapia: Permixon per un mese, Topster supposte 10 gg, Flamisane 10gg. Poi dopo un mese
SPERMICOLTURA: POSITIVA PER KLEBSIELLA terapia urologo 10 gg ciproxin 1000.
Cambio urologo, visita ancora prostatite. Terapia Tobrimicina fiale 150 per 7 gg, Topster supposte 10 gg, Idiprost 1 mese.

Ora attendo che passi una settimana per ripetere la spermiocoltura.
Ma una prostatite è impossibile da curare? In tutto questo la schiena fa sempre male!

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente la prostatite va curata oltre che nella fase acuta con i farmaci che le sono stati prescritti, anche tentando di indivisuare la cause ed agendo su di esse
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2] dopo  
Utente 179XXX

Attualmente dei medici consultati nessuno si è preoccupato di arrivare alla causa. Ma i sintomi descritti sono attribuibili a prostatite? Il fatto che che non brucia quando urino ma solo prima e dopo o se premo sul pene è sintomo di prostatite o uretrite? La ringrazio per la risposta anche se davvero vorrei uscirne fuori e capire la causa qual è!

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Può essere un sintomo di prostatite.Riguardo alle cause e la rimozione delle stesse, penso sia la individuazione e la rimozione di abitudini di vita e alimentari sbagliate
Dott.Roberto Mallus

[#4] dopo  
Utente 179XXX

Già seguo una dita priva di glutine per la celiachia, non fumo non bevo alcolici, solo due caffè al giorno. Frittura una volta a settimana, forse qualche insaccato in più e prima del bruciore utilizzavo spesso il piccante. L'importante che si riesce a risolvolvere perché è una condizione che mi provoca disagio.

[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
potrebbe essere prostatite cmq oltre al discorso alimentari va considrata anche la funzionalità intestinale e le abitudini di vita, nonchè la capacià di vuotare la vescica
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#6] dopo  
Utente 179XXX

Sono ancora qui dopo un mese, ho terminato la terapia...ma il bruciore è ancora con me! Ormai ho perso le speranze...Il gastroenterologo dopo un'attenta visita dice che l'intestino non c'entra nulla e non mi ha prescutto alcuna terapia...

[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
gentile utente premesso che tali patologie infiammatorie sono lente a curare da questa postazione telematica ci è difficile essere più accurati il consiglio potyrebbe essere quello di verificare un secondo parere urologico
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#8] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.mo utente come Le è stato ricdordato la prostatite pu essere difficile da curare ma se ne esce.La rassegnazione non una terapia valida .
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#9] dopo  
Utente 179XXX

Gentili dottori, ormai sono a 6 mesi da questi bruciori uretrali. In più ho sempre una fatica muscolare alle gambe e dolore lombare. Ho ripetuto spermicoltura negativa, urine negative, tampone di nuovo candida e il fluconazolo non è + sensibile. Consultato 3° urologo, dice che non ho mai avuto una prostatite ma solo uretrite da candida e gli antibiotici fatti per la prostata hanno aggravato la situazione (La Klebsiella nello sperma???). Mi ha prescritto terapia con elazor 100 x 7 gg e pevaryl lanvanda. Tra 20gg ripetere tampone. Io sento che nel tratto terminale dell'uretra a circa 1 cm dal meato uretrale è come se ci fosse una "piaghetta" e se premo durante la minzione il bruciore è fortissimo e al termine della stessa l'urina è rosa con qualche gocciolina di sangue ma solo se premo. Ho fatto anche il PSA 1.71 su 4ng e PSA free 0.25 (minimo 0.18). Ho 26 anni mi vedono giovane mi trattano come se fosse una cosa da nulla. Da quando ho questi fastidi ho notato schiuma nelle urine e cattivo odore. C'è una via di uscita? Tutto questo puo essere provocato dalla candida? Mi manca solo il tampone x la chlamydia e poiho fatto tutto! Grazie a chi risponderà

[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Caro utente come detto senza una visita ci è difficile dire chi collega ha ragione sicuramente la candida può dare tali fastidi
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#11] dopo  
Utente 179XXX

Salve volevo aggiornare la mia situazione. I dolori lombari continuano come il bruciore uretrale e la stanchezza muscolare alle gambe. Ho fatto altri esami di cui ho una live ipercalcemia e proteinuria con diversi leucociti nelle urine.
Oggi ho fatto una diretta renale con il seguente referto: "per quanto possibile valutare si apprezzano immagini puntiformi x dense proiettatesi all'ombra renale dx. Le ombre renali appaiono in sede. Conservato il profilo esterno degli psoas iliaci.
In passato ho fatto anche RM Tutta la colonna con 3 protrusioni D6-D7_D8 D11-D12 che non sembrano essere la causa. Dall'ultima RX ci sono motivi di approfondimento urologico?

[#12] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
L'ipercalcemia e la microlitiasi renale sono oggetto di interessamento urologico.
Dott.Roberto Mallus

[#13] dopo  
Utente 179XXX

Grazie per l'informazione. Ho prenotato la visita urologica per sabato prossimo. Un'ultima domanda: tra ipercalcemia e microlitiasi ci potrebbe essere un collegamento tra dolore lombare alto, bruciore uretrale e stanchezza muscolare? O sono cose differenti?
Grazie mille

[#14] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
La sintomatologia della prostatite può confondersi con quella di un calcolo del basso uretere non in movimento; per altro le sintomatologie sono molto diverse.Ha fatto benissimo a prenotare la visita perchè si rischia molta e molta confusione.
Dott.Roberto Mallus

[#15] dopo  
Utente 179XXX

Salve dott Mallus, come le accennavo ho effettuato la visita urologica questa volta affidandomi ad un primario. La visita ha riconfermato una prostatite in fase acuta con espressione positiva quindi le immagine della rx non c'entrano nulla. Al momento la terapia è solo decongestionante e fermenti per l'intestino in attesa di esami colturali (liquido seminale + tamponi uretrali). Quindi è un anno che ho questa maledetta prostatite spero che non sia troppo tardi per farla andare via. Qual è poi la causa? Può essere la celiachia una concausa?

[#16] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
La celiachia può, come ben sa , abbassare le difese di un organismo ma da lì a dire che sia la causa è andare oltre.
Riguardo alla terapia è bvene averla iniziata e stia tranquillo perchè rimane una banale infiammazione di una ghiandola, anche se la terapia richiede più tempo.
Cordialmente.
Dott.Roberto Mallus

[#17] dopo  
Utente 179XXX

Gentile dott. Mallus, ho effettuato tutti gli accertamenti prescritti dall'urologo e purtroppo e per fortuna è tutto negativo.

TAMPONE URETRALE COLTURALE: NEGATIVO
TAMPONE URETRALE MICOPLASMI: NEGATIVO
TAMPONE URETRALE CLAMIDIA: NEGATIVO (METODO ELFA + IF)
URINOCOLTURA: NEGATIVA
SPERMIOCOLTURA: NEGATIVA ( Nelle note c'è scritto "scarsa polinucleosi?)

Quindi mi chiedo questa prostatite con bruciore uretrale da dove esce?
Ci sono altri esami colturali?

P.S. (non so se può c'entrare, ho dei gatti in giardino non sterilizzati e vaccinati. Inoltre da oltre un anno che ho scoperto anche l'intolleranza al lattosio bevo quotidianamente latte di soia, può c'entrare?)

SAluti..

[#18] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
La prostatite non sempre ha cause batteriche , è una ghiandola che si congestiona e iperlavora aumentando la propria congestione , si mantenga in contatto con il suo urologo...
Dott.Roberto Mallus