Utente 190XXX
Egregio Dottore, sono una ragazza di 24 anni e soffro di cistite in maniera ripetuta; infatti dall'inizio di quest'anno ho contratto per la prima volta quest'infezione e si è manifestata diverse volte :
la prima (a gennaio) è stata molto importante, dal momento che era emorragica e, le altre quattro che si sono susseguite sono state più leggere, ma molto fastidiose.
Dal momento che ho una vita sessuale attiva con il mio fidanzato è possibile che io possa averlo contagiato anche se lui non presenta sintomi? Dovrebbe fare anche lui una terapia anti-cistite?
Aspettando una sua gentile risposta, le porgo i miei distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Cara giovane, la cistite presenta picchi di frequenza nelle ragazze con intensa attività sessuale. Normalmente si tratta di episodi di infezione da comuni germi patogeni delle vie urinrie. In tal caso non si pone il problema di contagiare il Suo ragazzo, ma di effettuare approfondimenti diagnostici urologici (almeno un minimo) per potere proteggersi da ulteriori episodi di cistite. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dal collega Conti, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199/cistiti-ed-uretriti-infezioni-delle-basse-vie-urinarie-quando-l’urina-brucia .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com