Utente 287XXX
Salve a tutti...
a mio Padre 54 anni oggi è stato diagnosticato dopo Biopsia un adenocarcinoma alla prostata con Gleason Score 6 circoscritto alla prostata.
il Psa è 2.7 probabilmente però tenuto basso dai farmaci per la ipertrofia prostatica di cui soffre.
l'urologo gli ha proposto la brachiterapia dicendo che ha tutti i presupposti per poterla effettuare al posto della asportazione della prostata.
siete d'accordo con questo consiglio o sarebbe meglio fare la prostatectomia?
poi vorrei sapere come fa a essere sicuro che il tumore sia circoscritto? visto che ha non ha ritenuto neanche prescrivere una scintigrafia ossea.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Giovanotto,
in caso di una malattia così limitata ed a bassissima aggressività teorica, se suo padre avesse anche solo 10 anni di più diremmo che non si discuterebbe sulle indicazioni al semplice controllo (vigilanza attiva). Considerata la giovane età, si può concordare con le indicazioni ad un trattamento conservativo, come appunto la brachiterapia o gli ultrasuoni focalizzati (HIFU). La scintigrafia ossea in queste condizioni è totalmente inutile, sarebbe invece forse opportuno, sempre relativamente alla giovane età, definire meglio la situazione con una risonanza magnetica del basso addome.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 287XXX

Grazie per la risposta velocissima e per di più nel Weekend. Quindi dovrei stare tranquillo ,ha ottime percentuali di guarire.. per quanto riguarderà la risonanza parlerò con lui.Grazie infinite

[#3] dopo  
Utente 287XXX

Domani mio padre subirà l'intervento di Brachiterapia
volevo sapere quante sono le percentuali di guarigione cioè di sopravvivenza a 10 anni o 15 anni senza che il tumore ritorni a farli visita...
Grazie,sono ancora molto preoccupato purtroppo e un pò in ansia

[#4] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Giovanotto,
ci stupisce che una domanda così diretta quanto essenziale li non l'abbia posta a chi si occuperà del trattamento, considerato che si tratta di un approccio molto specifico ben conosciuto e praticato solo da un esiguo numero di urologi e radioterapisti. Per un tumore di punteggio Gleason così basso e PSA alla diagnosi altrettanto poco elevato le percentuali di sopravvivenza tumore-specifica sono ovviamente molto elevate. Stia sereno.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5] dopo  
Utente 287XXX

Follow up

a dicembre PSA 0.45
a Marzo PSA 0.42
a SettembrePSa 0.47

questo aumento di 0.5 dal minimo psa che ha avuto significa recidiva? sono molto preoccupato

[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La brachiterapia non asporta la prostata, che quindi continua a produrre una minima quota di PSA, in genere dopo alcuni mesi dal,trattamento si raggiunge il livello più basso (nadìr) che viene preso a punto di riferimento per i futuri controlli. Ci pare che le cose stiano appunto andando in questo modo, le variazioni nell'ordine dei decimi o meno non hanno evidentemente alcun significato.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#7] dopo  
Utente 287XXX

Salve volevo aggiornare dopo 4 anni e mezzo dall'intervento. Il follow up è sempre andato bene, il. Psa ha raggiunto un nadir di 0.19 ma purtroppo a settembre è risalito intorno a 0.5 per raggiungere un massimo adesso di 1.3... Ovviamente è probabile che siamo davanti ad una recidiva? E se si quali sono le terapie per recidiva post brachiterapia? Perché in caso di fallimento di radio e asportazione della prostata, nel web si riesce a trovare molto sulle possibili cure, mentre sui fallimenti della brachiterapia c'è poco e niente. Grazie aspetto una risposta.

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In genere con una PET è possibile comprendere se la ipotetica recidiva sia localizzata alla prostata. In questo caso è ipotizzabile una chirurgia (o radioterapia esterna) "di salvataggio". Se si dimostrassero altre lesioni (difficile comunque per valori del PSA comunque bassi) l'oppzione è la terapia ormonale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente 287XXX

Grazie per la celere risposta, sono un po' preoccupato per la velocità di ri alzo e per il fatto che prenda farmaci per l ipertrofia che abbassano il valore