Utente
Salve,
vi scrivo per avere qualche delucidazione in merito ad un problema sorto qualche giorno fa.
Faccio uso di lidofast gel per l'eiaculazione precoce da quasi 2 mesi. L'utilizzo del prodotto è di 1/2 volte a settima. Da qualche giorno avverto, durante l'arco della giornata, uno stimolo frequente ad urinare, anche dopo aver già urinato. Lo stimolo lo avverto praticamente sulla punta del glande e di meno sulla vescica. Aggiungo che il glande non presenta rossore o segni di irritazione cutanea.

Può trattarsi di una prostatite?
Secondo voi si può risolvere in qualche giorno bevendo molta acqua?
Volevo sapere inoltre sapere se l'uso di lidofast può essere la causa di questo problema?

Grazie per le eventuali risposte! Buona giornata!

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere il gel da lei indicato che contiene un anestetico locale; i sintomi, che ci descrive, fanno pensare più ad un problema delle vie urinarie, vescica e uretra compresa, ed in questi casi bere di più è una buona indicazione, di tipo generale, da seguire se non ci sono altri problemi di ordine generale.

Detto questo poi, se desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-quando-l-urina-brucia.html.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.
Ma avrei bisogno di tre chiarimenti.

Non capisco se lei mi sta consigliando di interrompere l'utilizzo di lidofast o che lidofast non centra col problema delle vie urinarie?

Mi consiglia una visita dal mio medico di base oppure di attendere qualche giorno e vedere se il problema si risolve da solo?

Consiglia una sospensione dai rapporti sessuali?

Grazie per le eventuali risposte! Un cordiale saluto!

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ha compreso bene quello che le ho detto: il gel non centra con il suo problema urologico, bene consultare almeno, in primis, il suo medico di famiglia che le saprà anche indicarle cosa fare o non fare in diretta,

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

se con la applicazione del lidofast lei ottiene rapporti piacevolmente lunghi e gratificanti non ci sono controindicazioni ad un suo uso prolungato salvo provare se si possano ottenere gli stessi effetti temporali senza la sua applicazione.

gli altri sintomi non sono riferibili al uso di tale prodotto ma probabilmente a qualche infezione, magari banale, delle vie genito urinarie da affrontare meglio con l'aiuto di un ,medco o di uno specialista
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5] dopo  
Utente
Vi ringrazio delle cortesi risposte. Buona giornata!

[#6] dopo  
Utente
Scusate altra domanda.
Ho notato che gli effetti di lidofast non sono sempre uguali, da cosa può dipendere? è possibile che insorga una tolleranza al farmaco?

Grazie per le eventuali risposte! Un cordiale saluto!

[#7]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si ricordi che in presenza di queste problematiche sessuali le situazioni psicologiche e relazionali giocano un ruolo importante nel variare le eventuali risposte all'uso del gel.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#8] dopo  
Utente
Salve,
vi voglio informare sulle cure ricevute e su un nuovo problema riscontrato,

Dopo cura antibiotica con ciproxin per 9 giorni il problema non è passato. Ho deciso quindi di farmi visitare da un urologo che ha eseguito un massaggio prostatico. Mi ha detto che ho una prostatite abatterica e mi ha prescritto topster per 10 giorni al mese per 2 mesi e profluss una pastiglia al giorno per 2 mesi. Al termine dei due mesi mi ha detto di ricontattarlo. I disturbi sembrano essere calati di intensità anche se alle volte si ripresentano per qualche oretta.

Ora vi voglio informare di una problematica insorta. A seguito di rapporti sessuali protetti e lunghi il glande appare rosso, dolorante al tatto e con una sensazione di bruciore. Alla mattina è tutto quasi alla normalità.
Non so se è dovuto alla prostatite oppure alla durata troppo lunga del rapporto o ad altro.

Come dovrei comportarmi?

Grazie in anticipo per le eventuali risposte. Buona giornata!

[#9]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

quello che ci racconta potrebbe essere un semplice fattore "meccanico" dovuto a rapporto prolungato.

Far valutare il tutto al proprio medico di fiducia e, nel frattempo, usare una crema emoliente, lenitiva, non medicata.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/