Utente
Buongiorno.

circa una settimana fa ho cominciato ad avvertire un po' di bruciore durante la minzione, nulla di preoccupante a dire il vero. Non fosse però per un fatto spiacevole che è accaduto domenica scorsa: nel lavarmi ho fatto scivolare una abbondante porzione di sapone liquido nell'uretra, sapone che già in passato mi aveva irritato leggermente la stessa area, senza dare troppi disturbi.

Questa volta però è stato diverso: all'inizio ho avvertito un bruciore acutissimo in tutta l'uretra che non accennava a diminuire se non prima di 5-10 minuti. Ho aspettato, un giorno, due giorni.. fino ad oggi (8 giorni in totale) e i sintomi sono rimasti gli stessi: bruciore interno nel pene, costante tutta la giornata, non solo durante la minzione. Anche una singola goccia di urina che attraversa il canale mi fa bruciare il pene in modo indescrivibile.

A ciò si accompagna un insolito cattivo odore proveniente dall'uretra, e dolore anche al tatto, sopratutto sul dorso del pene a contatto coi testicoli.

Inoltre, non il glande, ma il Pene, risulta essere gonfio. Stranamente gonfio. L'ho notato durante le erezioni, infatti mi sono subito preoccupato. Praticamente sotto il glande, la circonferenza del pene aumenta fino alla base stessa del pene.. e posso garantire che una settimana fa non era così.

Non so se la categoria di questi sintomi corrisponda alle infezioni delle vie urinarie, ma spero che Possiate ugualmente aiutarmi perchè sto soffrendo moltissimo e vorrei trovare sollievo il prima possibile.

Grazie per la vostra disponibilità, e auguri di buone feste.

[#1]  
Dr. Aldo Di Filippo

24% attività
0% attualità
8% socialità
TARANTO (TA)
GALATINA (LE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
La lesione del canale uretrale da parte di agenti irritanti può essere una condizione seria specie se si sovrappone un' infezione batterica . Consiglio di sentirsi con il medico curante per assumere un antibiotico delle vie urinarie e se non dovesse rapidamente risolversi il problema è opportuna una valutazione urgente dell'Urologo.
Saluti
Dr. Aldo Di Filippo
Andrologia Ginecologia Urologia
Fecondazione assitita

[#2] dopo  
Utente
Dr. Di Filippo, grazie per la sua tempestività.

In realtà ho cominciato ad assumere di mio degli antibiotici, purtroppo in modo irregolare. Inizialmente presi un paio di compresse di ciprofloxacina da 250mg pensando fosse uretrite - ma non ho continuato il trattamento. Da due giorni ho consumato due bustine di Monuril, ma non ho rispettato le modalità di assunzione in quanto l'ho preso praticamente a stomaco pieno, di giorno.

Devo presumure di aver attaccato l'efficacia del farmaco? Dovevo trattenere la vescica per far agire l'antibiotico? Col fatto che sto soffrendo da parecchio tempo oramai, non ci ho pensato due volte a prendere il monuril senza curarmi delle modalità e temo che questo possa in qualche modo aver nullificato i suoi effetti.. Lei conferma i miei dubbi?

Date le circostanze mi consiglia di rivolgermi ancora al medico curante in primis, o passare direttamente all'urologo?

Grazie nuovamente per la sua disponibilità.

[#3]  
Dr. Aldo Di Filippo

24% attività
0% attualità
8% socialità
TARANTO (TA)
GALATINA (LE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Il Monuril non ha significato in questa evenienza.
L'antibiotico come la ciprofloxacina deve essere assunto 500 mg due volte al dì per 5 gg.
è più appropriato l'Urologo.
Cordialità
Dr. Aldo Di Filippo
Andrologia Ginecologia Urologia
Fecondazione assitita

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno.

All'esame urologico nulla di grave, sembrerebbe una banale infiammazione del canale uretrale. Tuttavia a seguito di questa visita sono subentrati altri disturbi.. praticamente il medico, penso per scrupolo, mi ha voluto controllare anche la prostata mediante palpazione rettale.

Adesso mi ritrovo un prurito nella parte interna dell'ano che sembra non voler sparire, e un certo indolensimento verso l'osso sacro, dietro la schiena, che si propaga ai reni e a tutta la schiena in generale.. e ciò si accompagna a un senso di spossatezza e malessere. Che mi sta succendo?

Tutto questo è normale? Non sono mica andato dall'urologo per stare peggio.. che posso fare per star meglio?

Attendo vostre risposte..grazie nuovamente.

[#5]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

disturbi come i suoi potrebbero essere determinati da fenomeni uretritici o prostatitici.
Non è chiaro come lei abbia mandato del sapone liquido dentro l'uretra.
Da solo non può entrare. ha usato una cannula, lo ha spinto dentro con forza???
segua le indicazioni del suo urologo
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6] dopo  
Utente
Saluti Dr. Pozza,

durante l'igiene quotidiana ho riversato una quantità discreta di sapone intimo all'interno dell'uretra, mentre mi lavavo. Sono stato sbadato ma non penso di aver applicato nessun tipo di forza.. probabilmente l'acqua corrente del rubinetto avrà contribuito a far scendere il sapone nel canale.. mia ipotesi però.

Quanto ai disturbi che ho citato nel post precedente.. mi saprebbe aiutare?