Utente 431XXX
Buongiorno, come potete vedere dal mio precedente consulto soffro di prostatite sub acuta, che mi da sintomi non molto marcati, direi quasi esclusivamente lo stimolo di urinare spesso.
Ho svolto venerdi la spermicoltura e oggi pomeriggio devo ritirare gli esiti, nel frattempo avevo una domanda :
In poche parole il mio medico di base, non l ' urologo, mi ha detto che potrei fare il test di Stamey, me l ha solo accennato, ora non so a cosa serva esattamente, ma volevo un vostro parere sull utilità di quest esame.
Mi pare di aver capito che devo riempire 4 flaconi con poca urina e / o sperma.
Preciso che anche se non so come si svolge faccio molta fatica ad urinare quando ci son di mezzo degl esami, gia la semplice urocultura. Secondo voi vale la pena svolgere questo test di Stamey? O bastano urocultura e spermicoltura?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se vale la pena o meno di fare questo test solo il suo urologo di fiducia glielo può dire.

Certo è un esame un pò complesso che richiede esame delle urine prima del massaggio prostatico poi è previsto appunto il massaggio, che è una manovra un pò "fastidiosa", ed infine un altro esame delle urine con eventuale finale raccolta del liquido seminale.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 431XXX

Il mio urologo dice che non serve un granchè, ora volevo capire come la pensano in generale gli urologi, son stufo di essere affetto da questa prostatite, potrei farlo di mia spontanea iniziativa senza passare per l' urologo o facendomelo prescrivere dal dottore di base. Non voglio una diagnosi, solo un semplice parere vostro su questo esame...

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 431XXX

Ok grazie, un' altra cosa : per fastidiosa intende dolorosa o solamente fastidiosa? E per quanto dura questo massaggio prostatitco?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Generalmente, se fatta da esperto urologo, è solo una manovra generalmente "fastidiosa".
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 431XXX

Ok, domani lo svolgo e le dirò! Comunque scusi se '' approfitto '' ancora della sua disponibilità, ho una domanda : ultimamente sto seguendo una buona dieta, niente di grasso, però ho sempre sommatizzato molto a livello del Colon, con molti gas nello stomaco, in questo ultimo periodo questa prostatite mi sta causando molto stress, e a livello di colon lo sento, ho sempre molti gas nello stomaco, a volte mi pare di avere lo stimolo di urinare e invece poi mi accorgo che è il colon teso e contratto, almeno cosi credo, ad esempio quando ho molta aria nello stomaco tipo ieri sera o l altro ieri sera sento molto di più lo stimolo di urinare, invece quando son fuori in compagnia il mal di stomaco non mi colpisce e sento molto meno anche lo stimolo di urinare, la mia domanda è : può la tensione del colon , che quindi un po si infiamma , causare un infiammazione della prostata e quindi causarmi lo stimolo di urinare?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risposta molto sintetica:sì.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 431XXX

La sua risposta mi solleva un po. Voglio precisarle una cosa però , per evitare dia averla fraintesa, mi perdoni, comunque non son mai stato affetto dalla sindrome del colon infiammato, ho sempre somatizzato a livello del colon con tensione appunto a livello di quest ultimo e con gas, nei momenti di ansia e qualche anno fa ho fatto una cura di Valpinax che mi ha molto sollevato. Per essere sicuro di essermi spiegato bene le domando : è sufficiente avere aria nella zona colon perché si infiammi e possa infiammare anche la prostata?

[#9] dopo  
Utente 431XXX

E' arrivato l esito della spermicultura, tutto negativo!

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene; questa è una notizia positiva.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 431XXX

Buongiorno Dottore, svolto lo Stamey! Una cavolata tutto sommata, quasi nessun dolore, solo un pò di fastidio.
L' urologo che ha svolto il massaggio prostatico mi ha fatto anche delle domande e mi ha detto che secondo lui il tutto può essere risolvibile. Ho due domande:
1 Visitandomi mi ha toccato in 3 punti, e in un solo sentivo male, può essere un buon segnale?
2 Mi ha detto che che in base all' esito del test di Stamey si decicerà che fare, se risulterà qualche batterio prenderò ancora un pò di antibiotico, mentre nel caso fosse tutto negativo in fatto di infezioni, il mio urologo probabilmente mi presciverà un certo Xatral per un periodo lungo, che serve per permettermi di rilassare il collo vescicale, ( che è leggermente ostruito da un leggero ingrossamento della prostata nell unico punto dei 3 che mi fa male ) e tornarò a urinare meglio, e passarà lo stimolo continuo di urinare, possono essere osservazioni condivisibili?
Se risponde ad entrambe le domande la ringrazio!

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sono osservazioni condivisibili, li segua!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 431XXX

Ma ho una domanda un po " tecnica " , se mai dovessi assumere questo Xatral, come funziona in poche parole? Rilassando la muscolatura intorno la vescica riesce a far passare lo stimolo? Perche?

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se il problema è legato al collo vescicale e alla muscolatura periuretrale che attraversa la prostata.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 431XXX

E dopo quanto tempo in linea di massima si sentono miglioramenti con questi farmaci?

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sempre, se il problema è legato al collo vescicale e alla muscolatura periuretrale che attraversa la prostata, dopo pochi giorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#17] dopo  
Utente 431XXX

Potrebbe far effetto anche dopo 3 4 giorni di assunzione quindi?

[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente; sempre se il problema è legato al collo vescicale e alla muscolatura periuretrale che attraversa la prostata, dopo pochi giorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#19] dopo  
Utente 431XXX

Buongiorno Dottore, alla fine nella giornata di giovedi mi é stato prescritto lo Xatral intanto, per testare la reazione del mio corpo all assunzione di cio, devo dire che dopo due giorni di assunzione mi pare di essere un po migliorato, quando vado in bagno per urinare l inizio della minzione é molto piu spontaneo. Ora volevo porle uba semplice domanda, in genere questo farmaco si assume la mattina? L urologo mi ha detto 1 al giorno da 10 mg e basta, ho notato pero che in queste 2 notti dove l ho assunto prima di andare a letto mi son svegliato una volta per andare in bagno, ( cosa mai successa ). É forse piu consigliato assumerlo in mattinata in modo non abbia il picco degli effetti nella notte?

[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, generalmente il consiglio è quello di prendere il farmaco prima di coricarsi.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#21] dopo  
Utente 431XXX

Ah. Comunque non importa, direi che il getto é sicuramente un po migliorato, e il tempo tra lo stimolo che da il mio cervello per iniziare la minzione e l inizio della minzione stessa é sicuramente diminuito. Volevo domandarle una cosa, da una settimana a questa parte sento delle leggerissime fitte al glande ma soprattutto appena sotto il glande appunto. Anche questo in genere é dovuto alla prostatite? Lo Xatral se fosse la cura giusta potrebbe " guarire " anche ciò?

[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le "fitte al glande" non sono facilmente collegabili ad una prostatite; risenta ora in diretta il suo andrologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#23] dopo  
Utente 431XXX

Devo sentirlo giovedi mattina con gli esiti degl esami che ho fatto. Nel frattempo son un po in ansia, sinceramente quello che mi succede é strano, durante il giorno, oggi ad esempio fino alle 8 di sera dalle 9 di stamattina ho urinato 3 volte, nella serata invece fino ad ora che son le 2 ( e non son ancora andato a letto ho urinato gia 4 volte , una volta all ora e abbondantemente, urino in quantità maggiori e di colre piu chiaro , quasi trasparente a volte, alla sera rispetto al giorno dove invece bevo di piu ). Inoltre se ho stimolo di urinare non ho questi " pizzichii leggeri al glande e al pene " mentre se ho pizzichii non ho stimolo di urinare. Ora non voglio una diagnosi telematica, so che non si puo fare, ma perché alla sera tutto peggiora e anche se ho passato una giornata normale ( un leggero stimolo c e ancora ma comunque leggero e pizzichii quasi inestistenti ) alla sera tutto si amplifica? Come potrebbe spiegarsi?

[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Forse durante le ore notturne aumenta il suo stato ansioso?

Risenta il suo medico di famiglia ed il suo specialista di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#25] dopo  
Utente 431XXX

Buongiorno Dottore, la aggiorno : test di Stamey interamente negativo! Frequenza minzionale tornata nella media, a parte in qualche rara occasione dove magari lo stimolo lo sento un pò più spesso di una volta, dolori e fitte al glande e sotto di esso scomparsi da 3 giorni, e speriamo continui cosi!
Volevo domandarle un consiglio, all inizio di questa patologia, ancora un po di mesi fa, pensando fosse salutare, ho pensato di risparmiarmi nei rapporti sessuali, per non sfinire la ghiandola.
Son poi stato corretto da entrambi gli urologi che mi han detto che invece è consigliato avere rapporti sessuali, o masturbazioni, piuttosto frequenti.
Nel primo periodo avevo eiaculazioni un giorno si e uno no, senza nessun dolore, nell ultimo periodo ho un po allentato, e son passato a un eiaculazione ogni 4 giorni, forse è troppo poco, perchè magari sento qualche leggero bruciore per 10 minuti nella zona perineale, roba leggerissima, pero ecco. Ora, se puoi darmi un consiglio, meglio avere un eiaculazione ogni 2 di o una ogni 4 , quando si hanno queste patologie? Ci tengo a precisare che prima di avere la prostatite avevo un' eiaculazione o 2 addirittura al giorno. Se può chiarirmi un pò questo punto la ringrazio infinitamente. Vorrei capire come comportarmi...

[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
gentile lettore,

le frequenze nei rapporti e nell'eiaculazioni, alla sua età, possono essere le più varie.

Il consiglio è quello generalmente di non stare al di sotto delle due eiaculazioni alla settimana.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com