Utente 393XXX
Salve, sono una ragazza di 27 anni e ho avuto spesso problemi di cistite e successivamente curata, infatti da un bel po' di mesi non ce l'ho più. La scorsa settimana ho avuto molti rapporti non protetti con un uomo (non sono fidanzata quindi non ero abituata) e ho usato metanfetamina (mdma) sciolta in una bevanda.
Il giorno seguente oltre ad aver diarrea, ho avuto cistite e l'urina aveva un odore acido tipo ammoniaca... ora a distanza di 2 giorni tutto sembra esser tornato apposto. Mi chiedo se la cistite è stata dovuta dalle metanfetamine o dai rapporti. Grazie per la risposta, saluti.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In primo luogo il medico si sente ovviamente in dovere di sconsigliarle vivamente l'assunzione di sostanze la cui estrema pericolosità è ben nota e va oltre qualsiasi problema urologico. Ciò detto, nel caso specifico è più facile che la cistite sia scatenata dall'attività sessuale. Questo accade però se vi sono delle condizioni predisponenti, quasi sempre legate ad una funzione intestinale non buona ed alla presenza di una flora batterica alterata che dal tratto terminale dell'intestino tende a colonizzare direttamente ed indirettamente l'area genitale. Le consiglieremmo di eseguire un esame delle urine con urocoltura e sottoporsi alla visita di un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing