Utente 303XXX
Buongiorno,
circa 2 mesi e mezzo fa ho avuto secrezioni trasparenti e bruciore durante la minzione. Non ho fatto alcun esame e l'urologo mi ha prescritto Ciprofloxacina 1000 mg RM per 7 gg. A seguito della cura sono cessate le secrezioni, ma sono rimasti dei lievi bruciori. Successivamente 40 gg fa ho subito un inguinotomia esplorativa per neoplasia testicolare dx e al termine dell'intervento mi è stato messo un catetere (dopo anestesia spinale) tenuto per una notte.
Nei giorni successivi ho avuto bruciori e quindi ho fatto un tampone uretrale per ricerca miceti, batteri comuni, micoplasmi, tricomonas e clamidia ed è risultato tutto negativo. Urinocoltura negativa.
Ad oggi, specialmente la mattina, ho il meato gonfio e a volte ma non sempre anche rossore, inoltre un bruciore non forte ma costante che dura tutto il giorno localizzato sulla punta del pene.

Che cosa potrebbe essere?
E' necessario un consulto urologico o dermatologico?
Potrebbe essere un irritazione dovuta al catetere nonostante sia passato giá un mese oppure qualche "strascico" della prima uretrite?

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Probabilmente i fattori si sono un po' sommati. La situazione meriterebbe una valutazione diretta, pensiamo che anche in seguito all'altro intervento urologico lei abbia qualche forma di controllo già programmata.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing