Utente 466XXX
Buongiorno,

vorrei mettere a conoscenza voi Spett.li dottori del problema che mi affligge ormai da settimane e mi fa vivere di ansia.

Facendo normali esami completi di urina e sangue sono usciti i seguenti risultati:

Per quanto riguarda il sangue, tutti valori sono nella norma tranne un po' il ferro basso.

Per quanto riguarda l'urina è risultato il seguente squilibrio rispetto alla norma riportata dal laboratorio( valore di riferimento):

trasparenza: "torbidiccia" - valore riferimento uomo : "limpida"
emoglobina : " presente+" - valore riferimento uomo : "assente"
emazie: "rare" - valore riferimento uomo : "assente"
cristalli: "alcuni urati amorfi"- valore riferimento uomo: " nessuno"


Da qui il medico mi ha prescritto la coltura batterica delle urine dalla quale è risultato che non ci sono batteri e l'esito è stato negativo.

Sto iniziando a preoccuparmi ,pensando di avere un cancro ai reni per via di ciò che è uscito, cosa potrei fare? AIUTATEMI!

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in primis non deve drammatizzare inutilmente la sua situazione clinica che, da quello che ci racconta, non sembrerebbe drammatica.

Infine bene sentire il suo urologo di riferimento e con lui stabilire se indicata una ecografia completa delle sue vie urinarie.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Dunque , caro Dottore, lei presume che ci possano essere i presupposti per una brutta patologia? :(

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ripeto che lei non deve drammatizzare inutilmente la sua situazione clinica; da quello che ci racconta, questa non sembrerebbe drammatica e quindi "non presumo che ci possano essere i presupposti per una brutta patologia" ma ora senta o risenta in diretta il suo urologo di fiducia.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com