Utente 473XXX
Buonasera ha parente di 55 anni a seguito psa 5 e eco transerettale che evidenzia zona ipoecogena di 7mm è stata consigliata risonanza parametrica con seguente esito: volume aumentato 44 ml. Si osserva lesione adenomatosa centrale a origine dai lobi di transizione e centrali. La ghiandola periferica presenta alcune aree focali di relativa ipointesita in t2 . Potrebbero esser utili accertamenti bioptici . In conclusione sono presenti aree di possibile processo infiammatorio cronico o lesione espansiva multifocale. Pi rads 3/4 . Deve preoccuparsi? Deve fare biopsia o può attendere? Ps non ha fatto nessuna cura.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Quando la risonanza magnetica multiparametrica conferma il dubbio di lesione evolutiva è sempre opportuno procedere alla biopsia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Buonasera purtroppo ha eseguito biopsia con esito negativo. Adenocarcinoma gleason 7 in 4 su 12 prelievi a destra è gleason 6 in 4 su 12 prelievi sinistra estensione di 5mm e di 1 mm. Consigliata prostactomia robotica. Non volendone sapere di intervento non è possibile tentare con radioterapia o hifu? La ringrazio per risposta.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In medicina con "esito negativo" si intende in genere "assenza di malattia". Questo solo per evitare equivoci.
Le lesioni sono minime, ma a 55 anni l'intervento chirurgico è senz'altro preferibile. La radioterapia e l'HIFU sono da valutare come seconda ipotesi, con efficacia paragonabile.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing