Utente 487XXX
Buongiorno, medici.
Ho fatto un intervento per circoncisione totale in data 27/03/2018, intervento andato a buon fine dove come terapia mi è stato dato il Gentalyn da mettere sui punti e sul glande, lavaggi con acqua e sapone neutro, garza da cambiare più volte, da tenere tra il glande e le mutande per evitare fastidi. Asciugare dopo il lavaggio tamponando piano con l'asciugamano e usare per poco il phon per favorire l'asciugare dei punti.
Sono oggi al terzo giorno.
Sono preoccupato in particolare per una cosa, che solo ora, leggendo da internet, riesco più o meno a delineare:
Già dal giorno successivo all'intervento notavo attorno al mio pene un rigonfiamento circolare, appena sotto il glande, che però nasconde i punti e mi mette in difficoltà quando devo mettere il Gentalyn o quando devo sistemarmi nelle mutande, poiché il pene, da non eretto, e non avendo grandi dimensioni, tende ad andare giù (anche se consigliano sempre di tenerlo in sù, cosa che non posso fare). Succede così che il Gentalyn fatica molto ad asciugarsi. Come comportarmi?
Quanto al fare pipì, il giorno stesso non ho riscontrato problemi, dal primo poi, con il gonfiore, è risultato molto difficile farla correttamente per via del getto fattosi impreciso, così da costringermi a farla seduto, che di per sé non è un problema.
Inoltre: sia il primo giorno (a seguito di un'erezione notturna) che ieri (ero tranquillamente seduto) dei punti hanno sanguinato. Prima di farmi prendere dal panico: cosa fare in queste situazioni?

Mi scuso in anticipo per la possibile banalità di queste domande

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
il suo decorso post operatorio a leggerlo da qui sembra il comune decorso di qualsiasi intervento di circoncisione.
Edema, gonfiore e difficoltà alla minzione sono del tutto normali,come è normale che il punti possano tendersi nel momento che vi siano delle erezioni involontarie.
L'atto di fare pipì ovviamente per qualcuno che ha avuto sempre il prepuzio a comprire il glande deve essere aggiustato...
nel senso che, ci si deve abituare a gestire la potenza e la mira, anche se sconsigliamo la minzione da seduti. E' solo questione di pratica e di abitudine.
Al prossimo controllo renda partecipi i colleghi che hanno eseguito l'intervento e ne discuta con loro di queste sue particolarità.
Se la perdita di sangue non è copiosa faccia come ha fatto sino adesso, tamponi con una garza il punto da cui esce il gemizio.
Cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Purtroppo la sera stessa i punti sono saltati tutti via facendo pipì e sono stato operato d'urgenza. Ricomincio dunque tutto da capo, ma pare io abbia una certa fragilità a livello di capillari, per questo mi han tenuto in ospedale per un po'.