Utente 447XXX
Buongiorno vorrei essere breve ma temo di non riuscirci molto. Stringendo al massimo vorrei dirle che mi sono masturbato la prima volta con eiaculazione a 12 anni e da li ho aumentato sempre più la frequenza fino ad una volta che vedendo un video a 14 anni sono arrivato da mattina a sera a 9 masturbazioni (con eiaculazione). Me ne vergogno la prego di non giudicarmi. Fino all'età di 21 anni mi sono masturbato con una frequenza media di almeno 3/4 volte al giorno. A sei volte d'estate con tempo libero arrivavo tranquillamente. Poi è successo che a 21 anni sono stato da una psichiatra per ansia sociale e depressione. Essendo donna mi vergognavo troppo a dirle quello che ho già vergogna a scrivere qui. Comunque mi ha dato il sereupin e magia....sono stato anestetizzato per 1 mese e non avevo più voglia di masturarmi (fantastico) poi l'ho fatto. Ora prendo il sereupi da circa 9 mesi e se voglio riesco a masturbarmi circa 3 volte al giorno ma a differenza di prima ora riesco a trattenermi per giorni senza problemi. Insomma non devo farlo tutti i gg. Il problema è che fra non molto tempo dovrei togliere il farmaco e quindi si ripresenterà il tutto. (lo so perchè ho già sperimentato 2 volte). Quindi secondo la sua grande esperienza:

1)possiamo dire che soffro di eiaculazione precoce?
Ci tengo a precisare che con il sereupin per "venire" prima di abituarmi ci mettevo anche 50/90 minuti era estenuante e così ho ridotto la frequenza di masturbazione drasticamente. Ora diciamo un quarto d'ora venti minuti ( con il farmaco) e la metà senza.

2)ho letto il suo articolo sullo spray e le chiederei affidandomi alla sua gentilezza se mi indicasse o tramite i link ai suoi articoli oppure scrivendo normalmente i vari farmaci per eiaculazione precoce. Andrò anche a farmi vedere da uno specialista più avanti ma per ora la prego ho bisogno di parlare col lei.

3)ci sono farmaci per bocca che si associano allo spray o se si usa quello è sufficiente?
Ho letto di una molecola simile alla paroxetina ma meno efficace e duratura per esempio. A me questa non interesserebbe per ovvi motivi e quindi le chiederei se ci fosse altro o meglio ancora cosa prescrive lei a chi soffre di eiaculazione precoce.

Scusandomi per la lunghezza le porgo la mia massima stima che è confermata da alcuni suoi pazienti che conoscono e che mi hanno parlato di lei.
Grazie di cuore dottore

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

"secondo la sua esperienza", in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 447XXX

Gentile dottore. Sto continuando la mia cura con sereupin che mi risolve il problema delleiaculazione precoce. Ora però ho un altro problemino.....sono paziente del dottore Laino qui di medicitalia e il dottore mi ha prescritto la famosa propecia. È un po’ che la prendo ma su vari forum di calvizie a cui partecipo gira voce confermata anche da alcuni medici (a mio parere timidamente( che la paroxetina abbia un meccanismo che inibisce l’attività della finasteride. Lei che da andrologo conosce meglio di tutti la fina che ne dice? A me interessa perché siccome non vorrei diventare calvo subito vorrei che la finasteride non perdereste nemmeno un pochino del suo effetto. Però se anche solo di pochissimo la inibisce mi dica la verità per piacere io mi fido di lei. Grazie

PS la domanda nasce dai diversi pareri di MEDICI che possono leggersi online

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

notizia curiosa la sua; la Finasteride è segnalata, anche in alcuni forum, come farmaco potenzialmente negativo sulla sua risposta sessuale ma non che sia inibita la sua azione da un farmaco che Inibisce invece la ricaptazione della serotonina.

Risenta ora il suo psichiatra in diretta.

Sulla Finasteride si legga questo mio articolo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/2452-finasteride-effetti-collaterali-sessualita-fertilita-maschile.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 447XXX

Si tratta delle citocromo ossidasi praticamente riguardo l'inibizione del 450 se ho capito bene