Utente 496XXX
Salve!
Ho due calcoli di circa 4 millimetri nel rene destro, dal 2011 ho già espulso tre calcoli di cui l'ultimo due mesi fa. Sono riuscito a recuperare solo quello espulso due mesi fa è facendolo analizzare ho scoperto che è di carbonato di calcio, non so se anche i due che ho ancora nel rene siano della stessa composizione. È possibile espellerli bevendo la tisana di erba spaccapietre siccome sono "piccoli"?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il comportamento dei calcoli é sostanzialmente imprevedibile. Se bere molto è molto probabilmente utile a non fatli crescere, non vi é alcuna garanzia che ne possa stimolare l’espulsione. Questo dipende in effetti da molti fattori, buona parte dei quali sono impossibili da controllare in modo efficace. Tenga ad esempio conto che calcificazioni così piccole potrebbero essere ancora adese alle papille renali e non libere di fluttuare nell’urina. In quanto al prodotto di cui ci riferisce, pensiamo che l’unica soddisfazione che le possa dare è qulla di non averla pagato (!). In ultimo, i calcoli di carbonato di calcio sono estremamente rari, ci permettiamo di dubitare sulla qualità dell’esame chimico fisico e prima di fare delle cosiderazioni preeriremmo,avere delle ulteriori conferme.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 496XXX

La ringrazio Dottore! Un' ultima domanda, se nella remota ipotesi in cui l'esame chimico fisico fosse esatto, il fatto che i calcoli di carbonato di calcio siano estremamente rari mi dovrebbe far preoccupare? Non ho assolutamente alcuna informazione riguardo questa tipologia. Da cosa potrebbero essere causati? Sono la tipologia più difficile da trattare? Parlo in generale in quanto come lei ha detto precedentemente nella sua risposta i calcoli dipendono da vari fattori.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Diremmo che, tutto sommato, non sia ragionevole porsi problemi di queto tipo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing