Utente 219XXX
Buongiorno Gentili Urologi
volevo segnalare quanto percepisco rispetto ad un tempo, nel rapporto eiaculazione / minzione. Che soffro di IPB e problemi irritativi prostata e sono in cura con alfalitici e dutasteride, Ok. Mi spiego. Un tempo, qualche anno fa, quando urinavo dopo alla eiaculazione, notavo che urinavo meglio, sentivo proprio il flusso scorrere più fluente; ad un certo punto, una volta mi sono accorto che non era più così, che dopo l'eiaculazione quando urinavo, non era più come prima, e sentivo anche un pò di bruciore, difficoltà in genere. Cosa si può pensare?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Le alterazioni del collo vescicale e del primo tratto dell'uretra causate più o meno direttamente dal'ingrossamento prostatico possono indurre variazioni funzionali in una parte molto delicata dal punto di vista "idraulico" e coinvolta sia nell'urinare che nell'eiaculazione. E' abbatsanza normale che queste alterazioni evolvano nel tempo e con queste anche la percezione di differenze nelle funzioni genito-urinarie.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Grazie dottor Piana
leggo ora la Sua risposta, quindi insomma queste differenze che percepisco, rispetto a prima, rientrano un pò "nell'ordine delle cose" conseguenti ad ingrossamento prostatico.
Certamente se non ricordassi bene di come prima, anni fa, l'eiaculazione mi facesse percepire pure una miglior minzione, non ci avrei neppure pensato; la differenza tra prima e dopo, mi ha colpito.
Grazie per la spiegazione e buona domenica