Utente 502XXX
Salve a mio padre è stato diagnosticato un carcinoma alla prostata (gleason 3+3) il suo oncologo gli ha consigliato una scintigrafia ossea che ha evidenziato un accumulo del radiocomposto alla IV costa ha effettuato un ulteriore tac approfondendo la zona e il risultato dice che c è un alterazione strutturale a livello della spongiosa ossea della IV ,costa.
Ed è stato riscontrato anche un addensamento della spongiosa ossea del soma c7. Sono molto preoccupata e vorrei capirne di più in merito a quest'ultimo referto.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
E' indispensabile conoscere i valori del PSA.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 502XXX

Grazie per la risposta,le indico il valore del psa che è 31,39.
Il psa libero è 3,56.
Assume tamsulosina da quasi un anno.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In effetti il valore piuttosto alto del PSA è coerente con il riscontro di una localizzazione secondaria ossea. Quello che è meno spiegabile è il risultato bioptico (Gleason 6) che invece deporrebbe per un tumore a bassa aggressività. Le decisioni sul da farsi diventano quindi molto delicate, in particolare necessiterebbero di una valutazione collegiale (GIC) tra urologo, oncologo medico e radioterapista.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 502XXX

Grazie per il consiglio ma è possibile che mio padre non manifesti sintomi ?
Siamo in attesa del risultato della rm body per valutare il tutto con l'oncologo.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
L'assenza di sintomi evidenti è assolutamente tipica dei tumori della prostata, a meno che siano in fase avanzatissima.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 502XXX

La ringrazio,spero che la cosa evolva al meglio e riescano a trovare il metodo migliore su, come agire.
Purtroppo la paura è tanta ed è difficile anche riuscire a fidarsi quando ci sono esami che vanno in disaccordo.

[#7] dopo  
Utente 502XXX

Buongiorno dottore vorrei un parere sul risultato della rm All'addome inferiore senza mdc: prostata morfovolumetricamente aumentata ad intensità di segnale dismogenea per adenomatosi multinodulare del lobo medio,con evidenza in sede transizionale medio basale anteriore paramediana destra di area a margini sfumati didi basso segnale nelle sequenze, pesate, in t2 e con rrstrizione della diffusività in dwi da riferire alla nota neoplasica prostatica convon coinvplgimento capsulare, ed impronta. Vescicale.
Area di dimensioni inferiori a margini sfumati di basso segnale nelle sequenze pesate in t2 si documenta in' zona periferica postero mediana inferiore a sinistra. Simnetrica la pars periferica ad intensita di segnale disomogenea nelle sequenze in t2 priva di restrizione della diffusivita in dwi da riferire ad esiti flogistici.

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La presenza confermata di una lesione ossea secondaria in genere avvia alla ormonoterapia (blocco androgenico). Da valutare le indicazioni alla radioterapia sulla lesione ossea.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente 502XXX

Quindi il risultato della risonanza confermerebbe una lesione ossea secondaria ?

[#10] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La risonanza è stata effettuata alla prostata. La lesione ossea è stata sospettata dalla scintigrafia ossea e, a quanto pare, confemata dalla TAC.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente 502XXX

La ringrazio molto