Utente 486XXX
Buongiorno,
è da un paio di giorni che soffro di minzioni frequenti, sensazione di peso al pube, lievi dolori su entrambi i fianchi e lievi dolori inguinali.
Non sento bruciori quanto urino e l'urina è normale, sia come colore che come odore. Non ho febbre. Cosa potrebbe essere e che consigli di trattamento mi potreste suggerire?
Grazie e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

potrebbe trattarsi di una infiammazione iniziale delle sue vie urinarie; in questi casi sempre sentire o risentire il suo urologo di riferimento e, quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1) vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2) limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3) lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4) altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5) combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6) se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7) tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8) infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi ancora che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Dott. Beretta,
grazie per la risposta, celere e completa.
Oggi sono stato dal medico di base che valutando il mio quadro clinico mi ha diagnosticato un gonfiore alla pancia, dicendo che in questi casi questa preme sugli altri organi e da qui male il male ai fianchi e necessità di urinare spesso. Mi ha prescritto una semplice cura con fermenti lattici. Spero sia questo.

Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, al momento segua le indicazioni ricevute dal suo medico curante.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Buongiorno,
ho seguito le indicazioni del medico. Ho preso fermenti lattici per il gonfiore di pancia diagnosticato, ma tutti i sintomi persistono da settimane. I sintomi sono sempre costanti: sensazione di peso al pube, lievi dolori su entrambi i fianchi e lievi dolori inguinali. Si è aggiunto un maldi schiena nella zona lombare. Pratico sport, mangio di qualità, bevo 2l di acqua. Cosa potrebbe essere e cosa mi consiglia di fare?

Grazie e cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 486XXX

Buona sera,
i sintomi continuano come prima da diverse settimana oramai. Ho fatto le analisi sangue/urine;

Emocromo con formula tutto nella norma.

VES 5 mm/h 0 - 10
GPT (ALT) \ 24 UI/L 5 - 40
PCR QUANTITATIVA 0.0 mg/dL 0.0 - 0.5
PSA 1.27 μg/L 0.00 - 2.00
PSA FREE 0.49 μg/L 0.00 - 0.50
RAPPORTO PSA FREE/TOTALE 0.39
necessarie ulteriori indagini <0,1
controllo nel tempo 0,1 - 0,18
ipertrofia prostatica benigna >0,18
rapporto significativo per PSA 2-10

ESAME URINE
OLORE INCOLORE
ASPETTO LIMPIDO
PESO SPECIFICO 1007 * 1010 - 1025
pH 7.0 5.0 - 7.0
EMOGLOBINA 0,03 * mg/dL ASSENTE
GLUCOSIO ASSENTE mg/dL ASSENTE
PROTEINE NEGATIVO mg/dL 0.00 - 15.00
CHETONI NEGATIVO mg/dL NEGATIVO

UROBILINOGENO 0.20 mg/dL < 0.20
BILIRUBINA NEGATIVO mg/dL NEGATIVO
NITRITI ASSENTI ASSENTI
SEDIMENTO (n./campo a 400x) ERITROCITI ISOMORFI 1-2

Tra 1 settimana vado dall'urologo, ma intanto potrebbe interpretarmi le analisi?

Cordiali saluti

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le analisi non ci indicano nulla di significativo.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 486XXX

Grazie mille per la celerità nella risposta. Andrò a consultarmi con il medico di base e cmq farò senz'altro la visita specialistica dall'urologo.

Quindi se dalle analisi non si vede niente di significativo, cosa potrebbero essere questi dolori a livello lombare e pressione al pube?

cordiali saluti

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se tutto nella norma, da un punto di vista urologico, si può pensare forse a problemi di tipo neurologico od ortopedico
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 486XXX

A livello di prostata, si potrebbe escludere a priori una ipertrofia prostatica benigna?

grazie e cordiali saluti

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A priori è bene non escludere nulla anche se l’età, da lei dichiarata, ci porterebbe a non focalizzarci su questo problema clinico.

Se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/383-prostata-aumenta-volume-ipertrofia-prostatica-benigna.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 486XXX

Spettabile Dr. Berretta,
ho fatto al visita urologica/andrologica.

Questo è quello che mi ha scritto lo specialista:

Trascrizione di quello che ho riferito:
Dolore sacrale, sensazione di peso sovrapubivo e "fastidio" perineale da mesi. Microematuria 0.03 mg/dL. nega disuria, nega stranguria, riferisce episodio estivo di pollarchiuria risoltosi spontaneamente. PSA 1,x ng/ml.


G.E. nella norma
E.R.: prostata 2x estremamente dolorabile, bruciore trasmesso all'uretra.
Il paziente nega allergie a farmaci:
Si consiglia: Ciproxin 500 mg 1cpx2/die per 15gg e Forprost 400 1cp/die per 40gg.
Fra 1 mese: es. urine, urocoltura e rivedibile.


Durante l'esplorazione rettale ho sentito dei fortissimi dolori, come scritto in E.R.

Mi potrebbe gentilmente dare un'opionione sul quadro clinico?

Cordial saluti

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni ricevute in diretta.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 486XXX

Come da lei suggerito seguo la terapia e le indicazioni dello specialista che mi ha visitato e non metto assolutamente in dubbio la diagnosi e cura che mi ha prescritto.

Ho comunque 2 domande:

1) come mai mi ha prescritto degli antibiotici, quando dalle analisi non si vede un'infezione in corso?

2) dopo una settimana di cure antibiotiche non vedo benefici a livello di sintomatologia. Di solito quando si vedono i benefici se è un'infiammazione batterica della prostata?

Cordiali saluti

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Domande tutte da un milione di euro.

Comunque di solito, se presente un'infiammazione batterica della prostata e si utilizza l’antibiotico mirato, i “benefici” si vedono dopo pochi giorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 486XXX

Dopo una settimana di Ciproxin 500 2cp(die) non vedo benefici o riduzione degli sintomi. Porto pazienza e mi attengo alle indicazioni dell'urologo, che mi prescrive ancora una settimana di Ciproxin poi stop e proseguimento con Forprost con visita urologica tra 3 settimane o meglio cambiare strategia?

Grazie

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

questa è proprio una domanda da riproporre in diretta al suo urologo od andrologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#17] dopo  
Utente 486XXX

Buongiorno dottore,
dopo 2 settimane di Ciproxin 2 cp/die da 500mg i sintomi continuano ad essere presenti con intensità costante:
- peso zona pelvica
- male ai fianchi
- mal di schiena a livello lombare
- senso di pressione in zona perineale specialmente da seduto
- dolori inguinali e lungo la coscia.

Tutti questi sintomi non sono violenti ma molto leggeri. Sono comunque presenti già da un paio di mesi ed inizio ad essere stanco, preccupato e la qualità della vita inizia a risentirne.

Il medico di base mi ha prescritto ancora una settimana di antibiotici e poi tra 2 settimane esami di urinocultura e spermiocoltura.

Continuo anche ad usare un integratore di serenoa repens (Forprost 400 mg).

E' normale che dopo 3 settimane l'antibiotico non abbia ancora fatto effetto? In effetti non mi hanno ancora fatto una batteriocoltura e presumo che l'urologo abbia tentato con un primo antibiotico (anche se non sono d'accordo).

Lei cosa pensa della mia situazione?

Grazie

[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risenta il suo specialista di riferimento, comunque ora finisca la terapia antibiotica indicata e dopo 15-20 giorni bisognerà fare una valutazione colturale completa sulle urine e sul liquido seminale con eventuale e relativo antibiogramma.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#19] dopo  
Utente 486XXX

Ho finito la terapia antibiotica di Ciproxin dopo 3 settimane, ma non avverto miglioramenti. Peso al pube sempre presente ed ora inizio ad avere problemi a stare seduto 8 ore in ufficio, avverto un peso e dolore al perineo. Devo alzarmi ogni 30 minuti ed a fine giornata sono veramente esausto dal dolore. La situazione migliora nel fine settimana quando riesco a stare più in piedi. Il dottore di base mia ha prescritto Aulin ma non ha alcun effetto, quindi non lo prendo più.
Sono andato dall'urologo privatamente che mi ha eseguito una ecografia esterna (Eco fast) con il seguente esito: prostata nella norma, non calcificazioni e vescica completamente vuota. Mi ha quindi prescritto esame urine con batteriogramma e spermocoltura ed un esame di ecografia prostatica transrettale. La aggiornerò sugli esiti degli esami. Ma intanto mi saprebbe come mai avverto male quando sto seduto, e come mai avverto peso al pube?

Cordiali saluti

[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senza visita diretta e senza una ecografia completa delle vie uro-seminali con vescica piena per valutare tutto, vescica e vescicole seminali, difficile, anzi impossibile, capire quale è il suo reale problema o la sua situazione clinica.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#21] dopo  
Utente 486XXX

Grazie per la risposta.
l'esito dell'urinocoltura è negativo. Sono negativi pure tutti i risultati sul liquido seminale: esame colturale, ricerca miceti ed esame micros. (GRAM).

Faccio ancora l'esame endoscopico prostatico transrettale, porto tutti i risultati dallo specialista e poi cosa mi consiglia di fare?

[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Vediamo cosa ci dice il suo specialista di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#23] dopo  
Utente 486XXX

Buongiorno,
a dicembre l'esame endoscopico transrettale ha dato esito negativo. Prostata con dimensioni nella norma. La visita ecografica a vescia piena ha dato esito negativo. Ha evvidenziato solo "tanta aria".

L'urologo specialista mi ha detto che non si prosegue con nessuna terapia medica particolare e che secondo lui è tutto una questione di gestione dello stress. mi ha pertanto consigliato delle sedute dalla psicologo e di ipnosi.

Siamo a febbraio e nulla è cambiato. I soliti sintomi persistono: tensione/dolore/fastidio al pube con sensazione di dover urinare frequentemente, dolori lombari, dolori all'anno tanto che ho difficoltà a stare seduto. Da un mese a questa parte si è aggiunta una curiosa sensazione di bruciore alla punta della lingua e al naso.

Per favore aiutatemi con un consiglio e che azione devo intraprendere. Dal fastidio, dal dolore e dalla preoccupazione non dormo più la notte. La tensione al basso ventre mi impedisce di dormire sulla pancia. La qualita della vita è nulla e non so più cosa fare. Ho provato a lenire i dolori con l'Aulin, ma con risultati nulli.

Grazie e cordiali saluti

[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

che cosa le ha detto il suo psicologo di fiducia?

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#25] dopo  
Utente 486XXX

Spettabile,
la psicologa è del parere che ho un dolore cronico derivante da uno stato di stress ed ansia prolungati nel tempo. Che il dolore che sento ha 3 componenti: dolore effettivo, ricordo del dolore e paura del dolore.
Sono sempre più spaesato. Alla prima visita urologica avevo comunque una prostata dolorante curata con 3 settimane di antibiotico. Avviamente tutti gli esami successivi ecografici, urologici, esami batteri urine e sperma risultano negativi. Tra unsa settimana ho un ricontrollo urologico.
Vado avanti da mesi senza una diagnosi chiara e continuo a star male.
Cosa ne pensa del mio quadro? Un consiglio/suggerimento?

Cordiali saluti

[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continui a seguire le indicazioni della sua psicologa e sentiamo cosa le dirà in diretta il suo urologo.

Se lo desidera ritenga poi aggiornato.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com