Utente 603XXX
Salve dottori sono acora qui a scrivervi per mio padre avevo gia scritto nel 2016 per UN PSA A 27 per una ipertrofia prostatica benigna
Vi descrivo brevemente la situazione dopo 5 biopsie ultima fatta propio nel 2016 con 24 prelievi tutte graziamo Dio negative dopo una cura il Psa scese a 11 gia a Dicembre dell stesso anno.
Nel 2017 si è mantenuto sugli stessi valori nel 2018 lo stesso, questanno gia' a giugno era salito a 18 siamo andati a visita di controllo tutto bene
Oggi dopo un controllo di rutin ecco di nuovo Psa a 30 ho gia' chiamato l'urologo ho un controllo lunedi
dobbiamo fargli una nuova biopisia? Papa' ha 80 anni e gode di buona salute..
Lui prende da allora sempre due compresse per la prostata che adesso mi sfugge il nome
che ne pensate un consiglio oggi lo visto molto preoccupato e onestamente lo sono pure io
grazie

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Ad 80 anni e con alle spalle una storia simile, é probabile che la maggioranza dei nostri Colleghi consiglierebbe di non formalizzarsi sui numeri, anzi, smettere del tutto di dosare il PSA. Se si trattasse di un tumore, questo sarebbe talmente avanzato che la semplice palpazione diretta sarebbe già inequivocabile. Inoltre le condizioni generali non sarebbero così brillanti. Tutti noi abbiamo visto nel tempo almeno alcuni casi di grosse prostate nell’anziano caratterizzate da adenomatosi florida, che dimostrano valori di PSA apparentemente impazziti. Questo é comunque un giudizio molto generico, basato esclusivamente sull’esperienza generale. Nel caso specifico, dev’essere il vostro urologo di riferimento a prendere una decisione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 603XXX

Salve dottore la rigrazio della celere risposta come sempre molto chiara.
Oggi siamo andati dal nostro urologo che gli ha fatto la visita e la ecografia tranrettale con questo referto:
Organo di dim. mm. 21 x 44 x 37 = cc18
ecostruttura omogenea
Ghiandola periferica disomogenea,
Emogeneita' ecografica conservata
Altro: presenza di area ipoecogena periferica a carico del lobo sx
Prostata disomogenea
IO ho chiesto se ha visto qualcosa mi ha risposto che la prostata e dura per cui ha detto di rifare un ennesima biopisia per poi trarre le conclusioni che me la prenotata per il prossimo mese.
Che ne pensate?
Grazie

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Come abbiamo scritto, una decisione può essere presa solo da chi visita il paziente direttamente, a distanza non si può che concordare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 603XXX

Grazie della celere risposta se le fara' piacere l'aggiornero dopo la biopisisa.
Buon fine settimana