Utente 219XXX
Salve gentili Urologi
59 anni con IPB da anni, voluminosa (almeno 100 cc), ho pochi giorni fa effettuato il rilevamento del PSA, perchè era un pò di tempo che non lo misuravo.
Premetto cher assumo Terazosina e dal GIUGNO 2015 anche la Dutasteride.
Tralasciando i valori che avevo sino agli anni 2012 - 2013, che erano bassi, negli ultimi 3 anni dalle analisi leggo i seguenti valori:

Maggio 2015 - 5.56
Novembre 2015 - 3.03
Gennaio 2016 - 3.21
Ottobre 2016 - 5,05
Ottobre 2018 - 2.13

Per precisione e correttezza devo dire che il PSA "rapporto" libero / totale è sempre stato alto, ovvero a valori che l'Urologo che mi visitava riferiva come buoni e "non sospetti" e quest'ultima volta, seppur richiesto, non è stato rilevato.
Ora chiederei - lo so perchè è pure scritto nel bigliettino dell'Avodart che parla intendere "da raddoppiare" il PSA - a questo valore misurato di 2,13, dopo 3 ANNI abbondanti di assunzione di Dutasteride, che significato dargli? posso intuire che una quantificazione "matematica" non è possibile, però dico in linea di pricipio, a cosa vi fa pensare? rientra nei "limiti" ?
Saluti cordiali e grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il suo PSA ha mostrato in passato oscillazioni anche lievemente superiori ai valori di norma, ancora compatibili con un ingrossamento benigno di cospicua entità. Diremmo che il valore attuale sotto dutasteride non possa far sorgere dubbi particolari. Ricordi comunque che il dosaggio del PSA non è sufficiente, ma deve essere supportato da una visita specialistica periodica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Grazie Dottor Piana
per la risposta, anche rapida.. E' vero, ci sono state fluttuazioni nel PSA, anche nei periodi non riferiti 5 o 6 anni fa quando i valori stazionavano intorno a 2 o poco più, una volta all'improvviso, penso per una infiammazione acuta, ritrovai un valore se non ricordo male intorno a 7,8, poi dopo cura antibiotica scese drasticamente a 2. Si come dice Lei ci sarà la visita specialistica, ora a breve sistemerò l'ernia inguinale tra 10 giorni, poi dopo mi recherò dall'urologo con le analisi effettuate. Sto un pò sul "chi va là" con questa questione del PSA, perchè oltre ad avere uno dei due fratelli operato (a Peschiera col da Vinci) per K prostata, e mio zio deceduto negli anni '90 per K prostata, ho recentemente scoperto che pure il mio bisnonno, babbo del babbo di mio zio (e di mio babbo) morì pare per tumore prostata: una discendenza diretta maschile, insomma.
Mi sento un pò come un bersaglio che ancora ha schivato i colpi...al momento...