Utente 373XXX
Salve, l’altro giorno durante il bagno mi sono accorto che ho una piccola escrescenza nel meato uretrale, tra l’altro non mi sembra che io c’è l’abbia sempre avuta...perciò non so a cosa sia dovuta, preciso che non ho alcun problema a urinare ne provo dolore o prurito e non c’è nessuna perdita, il mio medico mi ha consigliato di mettere il gentalyn beta 1 volta al giorno per 7 giorni. Dopodiché se non passa mi darà la visita per l’urologo.
Volevo sentire anche i vostri pareri.
Allego una foto
https://imageshack.com/i/poEqAln9j
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

dall’immagine, abbastanza nitida, che ci invia, si potrebbe pensare anche ad una condilomatosi del meato uretrale esterno, questa situazione necessita una valutazione specialistica reale e poi, se confermato il problema, una terapia specifica senza perdere altro tempo prezioso in internet.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 373XXX

Grazie per la sua cordialità nel rispondere al mio questito dottore, oggi sono stato da un urologo dove a detta sua si tratta delle famose “creste di Gallo” derivanti dal HPV, quello che mi chiedo c’è un preciso esame da fare per avere la certezza?
Lui mi ha consigliato l’asportazione ambulatoriale con anestesia locale.
Mi chiedo tramite l’asportazione si guarisce oppure bisogna convivere con la paura che tale infezione regredisca nuovamente?
Chiedo scusa per tutte le domande ma ho una paura terribile perché è la prima volta che ne sento parlare e che mi succede.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per una diagnosi sicura di condilomatosi da HPV, popolarmente chiamate “creste di gallo”, e soprattutto per una precisa tipizzazione dei ceppi coinvolti, sarebbe utile un tampone della lesione per la relativa ricerca del DNA dell’HPV.

In prima istanza poi si procede all’eliminazione delle “creste di gallo” usando la crio-ablazione con azoto liquido o l'utilizzo di laser CO2.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 373XXX

Mi scusi dottore ma quindi c’è una remota possibilità che non trattasi di hpv?
E che l'urologo si è forse sbagliato?
Anche perché non ha fatto nessun esame e nessun tampone per dire con certezza la causa di ciò.
Solamente guardando ad occhio nudo mi ha detto di cosa si tratta e Consigliato l’asportazione in ambulatorio...
Ora leggendo su internet ho notato che esistono anche 2 tipi di pomate
Aldara 5% e un altra
In più mi ha detto di fare il vaccino per lhpv, lei cosa consiglierebbe?
Preciso che martedì ho in altra visita da un dermatologo per sentire un altro parere e se la sia diagnosi e la stessa del urologo.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

i dubbi che si tratti di una condilomatosi da HPV sono molto pochi ma questo non esclude che sia bene fare una tipizzazione dei ceppi che hanno determinato queste “escrescenze” e poi la necessità eliminarle.

Sul vaccino polivalente in effetti sembra che questo aumenti le eventuali difese immunitarie contro questi virus.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 373XXX

Aggiornamento:
Di recente sono stato da un dermatologo, il quale durante la prima visita, ha fatto una crioterapia parziale e non troppo aggressiva data la posizione difficile del Condiloma, poi mi ha detto di usare la crema Fucidin per 5 giorni e poi passare alla crema Veregen 10% con 3 applicazioni al giorno per 1 mese... e poi dovrò rifare il controllo ora io ho letto sul libretto illustrativo che tale crema non andrebbe utilizzata sulle mucose...dato che il condiloma si trova nel meato uretrale posso fidarmi del dermatologo ed usarla?
Ps mi ha detto anche che potrebbe bruciare leggermente o causare una leggera infiammazione ma non devo preoccuparmi perché risulta normale.

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se dubbi sulle indicazioni ricevute, in questi casi, sempre bene risentire in diretta il suo specialista di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com